monte-argentarioMancano ormai solo pochi giorni e a Porto Santo Stefano, come in tutto l’Argentario, freme ormai l’attesa per il massimo evento dell’estate 2009, che sarà rappresentato dalla riunione “Grande Boxe sotto le Stelle” firmata, e non poteva essere diversamente, da Rosanna Conti Cavini e da tutta la sua organizzazione. Con la serata di venerdì 26 giugno, messa in scena presso Piazzale dei Rioni davanti allo splendido mare dell’Argentario e a un tramonto che pochi uguali ha in Italia e nel mondo, inizia una collaborazione tra la manager internazionale e l’amministrazione del comune di Monte Argentario, rappresentato dal sindaco Arturo Cerulli, dall’assessore allo sport Claudio Busonero, dal delegato al turismo Mauro Costanzo e dal presidente della Pro Loco Renato Tulino. Ogni anno, sul ring di Porto Santo Stefano, saliranno alcuni tra i migliori pugili italiani e internazionali.

Iniziare alla grande già da quest’anno era veramente obbligatorio, e Umberto Cavini, che cura la gestione sportiva dell’organizzazione della moglie, non ha lasciato davvero nulla al caso: già il sotto-clou è di spessore notevole, con quattro incontri tra dilettanti, protagonisti i ragazzi della Pugilistica Grossetana, seguiti dal maestro Alessandro Scapecchi e dall’insegnante Vincenzo Botti. Nel dettaglio Yuri Posarelli, Alejandro Gomez Sanchez, Giorgio Bartalucci e Ivan Lungu affronteranno rispettivamente Filippo Macchioni, Jordan Tangheroni, Lorenzo Barotti e Davide Tassi (i primi due dell’Accademia Sport Livorno, gli altri della Pugilistica Massese). Quindi, sulle sei riprese, i primi due incontri del programma professionistico: Antonio De Vitis, il superpiuma piemontese seguito dal maestro Aniello Flauto, affronta di nuovo l’ungherese Zsolt Nagy, che nello scorso ottobre mise ko alla seconda ripresa conquistando il titolo Intercontinentale Wbf, che il ragazzo di Savigliano aggiunse al titolo italiano e ad altre cinture internazionali. Andrea Di Luisa, il talentuoso supermedio seguito all’angolo dal padre Michele, cerca invece conferme nel suo quarto match da prof (i primi tre vinti tutti prima del limite) contro lo spagnolo Juan Carlos Muntane, tipetto niente male visto che in patria chiamano “El Loco” (il pazzo…). Per Di Luisa può essere la strada giusta per puntare presto al titolo italiano.

La parte certamente più importante della serata sarà rappresentata da due grandissimi talenti della boxe italiana, Sven Paris e Michele Di Rocco e sui loro match sulle otto riprese. Paris, il frusinate già bi-campione italiano (pesi superleggeri e superwelter), reduce da una preziosa esperienza americana, contro il boliviano di stanza in Spagna Benjamin Robles Murry, detto “El Terrible”, cerca il pass per riaffrontare di nuovo il polacco Bienias nella semifinale all’Intercontinentale Wbo dei welter. All’angolo del ciociaro il padre Dheni e il già olimpionico e mondiale Patrizio Oliva. Sempre nei welter è Michele Di Rocco, con all’angolo il maestro Gerardo Falcinelli, che invece sarà impegnato nella semifinale mondiale per la Wbf. Per il talento umbro, che già ha fatto incetta di titoli nazionali e internazionali, battere lo spagnolo Juan Martinez Bas rappresenta avere l’opportunità di salire di nuovo le scalette sul ring ma stavolta con in palio la cintura di campione del mondo. A irradiare le bellezze di Porto Santo Stefano e lo spettacolo della boxe sul ring in tutto il mondo sarà poi la diretta di Rai Sport Più, guidata da Giancarlo Tomassetti con commento di Mario Mattioli e Nino Benvenuti. La conferenza stampa e le operazioni di peso si terranno presso la sala consiliare di Porto Santo Stefano giovedì 25 giugno alle ore 18.

Ufficio Stampa Rosanna Conti Cavini

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi