di Luigi Capogna

Un folto e caloroso pubblico ha assistito alla riuscitissima riunione pugilistica di venerdì sera 17 giugno a Boville Ernica, uno dei borghi più belli d’Italia, nel suggestivo scenario dello storico “lavatoio”. Questo per la boxe è stato un apprezzato ritorno dopo l’ultima performance del 2011 in contrada Ferracchiano, grazie ai coniugi Federico Quattrociocchi e Giuditta Sapienti titolari della palestra Centro Fitness Academy che hanno curato l’organizzazione con la “L. Quadrini” di Raimondo Scala ed il coordinamento sinergico della “ASD Boxe Sora” del maestro Stefano Soccodato e la “GS Training Cassino” dei maestri Giuseppe Tucciarone e Martina Rotondo. Nella perfetta macchina logistica ed organizzativa hanno contribuito molti imprenditori e commercianti del territorio con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale per una manifestazione che ha dimostrato, ammesso che ce ne fosse bisogno, come lo sport ed in particolare la boxe possano essere l’ideale anello di congiunzione tra le realtà quotidiane e i sogni di tanti ragazzi a cui l’antica arte nobile del pugilato, offre una scuola di vita che pochi altri sport hanno la facoltà di dare proprio perche si tratta di uno sport in cui lo scontro che cerca il pugile non è quello di distruggere l’avversario, ma quello di misurarsi atleticamente come essere umano, che dà valore alla vita, alla conoscenza delle sue tante difficoltà e alla lotta delle stesse. E la boxe o meglio la “noble art” rappresenta una vera risorsa sportiva, culturale e mediatica che ha bisogno di voci che la sappiano raccontare e vivere con giudizio, con passione e con professionalità.

Le pessime condizioni meteorologiche del pomeriggio sono sembrate un serio pericolo per il regolare svolgimento della serata ma come per incanto è tornato il sereno giusto in tempo per mettere a puntino gli ultimi dettagli e accendere  i riflettori sul bellicoso Vincenzo Di Lanno che ha avuto la meglio contro  Mirko Centra sopratutto per un conteggio in piedi nel terzo ed ultimo round. Il peso welter Matteo De Santis della palestra ”ASD Boxe Sora” ha dominato sistematicamente il quotato pari peso Luciano D’Ovidio, un pugile molto esperto e smaliziato;  il peso leggero Alessandro Salvatore guidato all’angolo dai maestri Martina Rotondo e Giuseppe Tucciarone ha palesato un vigore atletico notevole a cui nulla ha potuto Antony Beatrice allievo del maestro Raffaele Munno; anche il peso gallo Gianmarco Maresca della “Boxe Colleferro” ha frenato la vivacità di un indomito Francesco Casagrande della “Boxe Fermo” con ottime scelte di tempo meritando ampiamente il verdetto. Nell’unico incontro femminile la promettente Valentina Graziano della “GS Training Cassino”, in continua e costante ascesa psicofisica, ha vinto per sospensione cautelare una determinata e coraggiosa Deborah D’Ambrogio prima della fine della terza programmata ripresa. Vittoria esaltante per Massimo Spada che dopo aver costretto ad un conteggio il suo rivale nel corso del primo round ha sciorinato una boxe spumeggiante ed aggressiva per un verdetto che non ha lasciato scampo a Lorenzo Tarquini della “King Boxe”. Anche l’altro gioiellino della “L. Quadrini” Spada Guerrino al limite dei 60 kg ha riportato un netto successo in virtù di schivate sul tronco, repentini rientri e notevole senso della posizione. Il mobilissimo peso medio “sorano” Davide Iafrate ha contrastato un ottimo Cristiano Bianchi della “De Clemente” per un verdetto di parità che ha lasciato scontenti sia i pugili che i rispettivi maestri. Nell’ultima ed attesissima sfida un pimpante Antonello Endiniani guidato dall’angolo dai maestri Egidi, Scala e Sardellitti ha sciorinato un’eccellente prestazione meritando il verdetto e le assordanti ovazioni dei suoi amici, tifosi e concittadini di fronte ad un attento e longilineo avversario come il “rosetano” Morris Di Florio; Endiniani, nonostante l’emozione di esibirsi tra le mura amiche è stato perfettamente padrone delle sue emozioni ed è riuscito a mantenere i nervi saldi e a meritare una schiacciante vittoria che lo proietta con diritto verso ambiziosi orizzonti.

Ma è stato soprattutto Ugo Paglia, un ragazzo speciale e adorabile come pochi, a dare a tutti i presenti un significato diverso alla boxe dimostrando come la forza di volontà, la tenacia e la determinazione riescano a farci superare ostacoli insormontabili  e a farci realizzare tanti sogni. E’ stata per lui, per tutto il pubblico ma sopratutto per mamma Anna una serata emozionante e commovente che, siamo sicuri, non si dimenticherà facilmente così come non si dimenticherà l’applauditissima esibizione con Federico Quattrociocchi e le sue mani alzate a centro ring che stringevano il trofeo verso il cielo, come per incanto tornato sereno e stellato, a regalare sensazioni incredibili e coinvolgenti.  Perché è questa la boxe, quella vera, quella dell’unica espressione del nostro vivere la violenza e quella che riesce a mettere regole per regolare il caos; quella che ci aiuta a riconoscere i propri limiti e come superarli. Insomma a combattere contro le avversità della vita anche fuori da un ring.

Durante la pausa il “ring announcer” Valerio Lamanna, con la sua riconosciuta professionalità e spigliata dialettica ha chiamato sul quadrato diversi ospiti tra cui il sindaco Enzo Perciballi che si è impegnato ufficialmente a sostenere nell’immediato riunioni pugilistiche di cartello anche per dare maggiore visibilità ad uno dei borghi più belli e suggestivi d’Italia. Infine il pugile ed organizzatore Federico Quattrociocchi, a luci spente, si è mostrato molto soddisfatto e ha dichiarato: ”Ringrazio innanzitutto tutti gli sponsor per la generosità, disponibilità ed entusiasmo che hanno messo a disposizione nella realizzazione di questo evento senza dimenticare la fattiva collaborazione ed il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Sono estremamente orgoglioso di aver realizzato questo ambizioso progetto e mi auguro di potergli dare un seguito anche per sostenere la valorizzazione delle tante eccellenze  del territorio che rappresentano un forte legame con la cultura e la tradizione della comunità locale rivestendo un grande interesse economico, scientifico e ambientale in un perfetto connubio con la nobile arte del pugilato che è in continua ascesa anche grazie alla collaborazione sinergica delle palestre “ASD Sora”, “L. Quadrini” di Castelliri e la “GS Training Cassino” a cui rivolgo un convinto “ad maiora semper” e un grazie di cuore a tutti”.

Risultati dilettanti:

pesi gallo Vincenzo Di Lanno vp Mirko Centra; pesi superwelter Matteo De Santis vpLuciano D’Ovidio; pesi gallo Alessandro Salvatore vp Antony Beatrice; pesi Supergallo Gianmarco Maresca vp Francesco Casagrande; pesi welter Massimo Spada vp Lorenzo Tarquini; pesi medi Davide Iafrate pari Cristiano Bianchi; pesi gallo Spada Guerrino vp Nikola Di Sante; pesi  mediomassimi Antonello Endiniani vp Morris Di Florio.

Incontro femminile:

Valentina Graziano v sosp. Deborah D’Ambrogio.

Arbitri:

  1. Marzuoli, A. Ciafrone, L. Marsili

Cronometristi:

Mastrantoni – Buttarazzi

Medico di servizio:

Dott. Marco Cicconetti

Commissario di riunione:

Raffaele Aveni

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi