L’EBU (European Boxing Union) ha informato che il francese Rachid Jkitou non è più tesserato presso una Federazione riconosciuta dall’ente pugilistico continentale. Per tale ragione il transalpino è stato rimosso dalla posizione di co-sfidante per il vacante campionato dell’Unione europea dei pesi supermedi. L’asta prevista per il suo confronto con l’italiano Andrea Di Luisa è stata annullata.
A seguito della decisione di destituire Jkitou dalla qualifica di competere per il titolo dell’Unione europea, l’EBU ha proceduto alla nomina di un nuovo co-sfidante per il campionato delle 168 libbre con la designazione del tedesco Henry Weber. Nel contempo è stato determinato il temine ultimo per la presentazione delle offerte d’asta. Le proposte economiche dovranno pervenire all’ufficio romano dell’EBU entro le ore 12,00 di lunedì 9 luglio prossimo. Le condizioni temporali della licitazione saranno superate da eventuali accordi raggiunti a trattativa privata tra le parti, con conseguente sottoscrizione dei contratti d’ingaggio che devono essere depositati presso la sede EBU di Roma.


Henry Weber, tedesco di Berlino prossimo a compiere 24 anni di età, è professionista dal 2007 ed ha sommato 18 combattimenti. Di questi 17 li ha vinti (3 prima del limite), uno lo ha perduto contro Robert Stieglitz per il titolo WBO dei pesi supermedi ed un altro lo ha pareggiato.
Nella sua carriera ha affrontato 3 italiani, tutti sconfitti ai punti sulla distanza delle 8 riprese. Il primo è stato Roberto Cocco nel 2010. L’anno seguente è toccato a Luciano Lombardi, l’ultimo sconfitto da Di Luisa. Il terzo è stato registrato lo scorso marzo e porta il nome di Lorenzo Di Giacomo.

Fonte www.sportenote.com

Foto di Renata Romagnoli

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: