E’ soddisfatto Marcello Testasecca dopo la bella riunione che si è svolta il 16 nel piazzale di via Valle Aurelia: “La certezza è quella di aver seminato bene, i frutti che abbiamo raccolto dopo la riunione di sabato 16 Giugno  a Valle Aurelia sono andati decisamente oltre le più rosee aspettative. Questo ci ripaga di tutti i sacrifici e le fatiche che abbiamo affrontato sino ad oggi. Il successo ottenuto serve a premiare il modo di vedere e fare sport nella mia maniera”.

pannone-testasecca.JPGCi addentriamo con l’insegnante in un dialogo tecnico dei match da lui visti: “Quella sera erano presenti un migliaio di persone riunite sul piazzale di fronte all’Aurelius Arena Gym, la nuova palestra di Boxe dove è stata fondata la S.S. Boxe Valle dell’Inferno Team Testasecca, per assistere alla manifestazione.
Nell’attesa dei match la gente ascoltava canzoni popolari romane, stand che offrivano porchetta e vino. Centinaia di curiosi invadevano la palestra per vedere i pugili da vicino come se ci fosse qualche Tyson… del futuro. Ci hanno ordinato le maglie con lo stemma del diavoletto che rappresenta Boxe Valle dell’Inferno con la scritta- ne faccio parte anche io! Anche se non vengo in palestra-“.
Parlando dei combattimenti veri e propri il maestro entra nel suo campo:”  Aprono la serata gli amatori, con il fisico tirato e allenati con la stessa tenacia di un agonista, logicamente fanno una seduta dimostrativa. Non è mancato il colpo in più , ma li possiamo capire perché di fronte a quel pubblico è facile lasciarsi andare dall’entusiasmo. Concludevano tra gli applausi mostrando una bella impostazione e tecnica pugilistica.Il giorno dopo i commercialisti Alex, Max, Fabiana, Vittoria e Valentina, durante il lavoro in ufficio potranno dire di aver provato l’emozione del ring, quella vera”. Parlando di alcuni match tratta un sintetico giudizio: “Tra Romano e Famoso vince il primo più tecnico e sostanzioso. Tra Sicora e Angeletti si è trattato di un buon match. La vittoria è andata ad Angeletti per la sua boxe brillante. Niente da fare per Casamonica, ben strutturato fisicamente, contro De Simone rivelatosi superiore dal punto di vista tecnico. Subito esplosivo Monterisi che piazza il destro e il gancio sinistro anche se Lucci lo controlla bene. Una testata provoca la squalifica di Lucci.A anche se Sarah Gainforth ha mostrato una notevole crescita di livello cedeva ad una Noemi Conti più incisiva e impeccabile nella scelta di tempo. Tra i più bei match della serata e la Conti si aggiudicava anche il trofeo Valle dell’Inferno come miglior pugile tecnico”. Conclude Marcello “Ho consegnato al termine della manifestazione una targa ricordo a Bruno Mei, presidente e mitico amico di tutti qui a Valle Aurelia, non facciamo commenti basta uno sguardo, lui conosce me da bambino, ed io Lui…”.

Risultati:
cadetti 75 Kg. Denis Romano (Parisi Boxe) e Valerio Famoso (Boxe Casinila) pari.
Mediomassimi: Riccardo Angeletti (New Fitness 2002) batte Daniel Sikora (Lupa Boxe) ai punti.
Mediomassimi Jr.: Denis De Simone (Phoenix Gym) batte Anacleto Casamonica (Audace) ai punti.
Cadetti Kg. 63.: Alex Campisano (Roma Tricolore) batte Massimiliano Maone (Kobra Gym) ai punti.
Supermassimi: Manolo Monterisi (Roma Tricolore) batte Umberto Lucci (Terenzio Barrale) Squal.
Femm. Kg. 60: Noemi Conti (Laima team) batte Prisca Pannone (Boxe Valle dell’Inferno) ai punti.
Superwelter: Christian De Sortes (Boxe Casilina) batte Valerio Pensa (Lupa Boxe) ai punti.
Leggeri: Marco Guarino (Boxe Academy) batte Andrea Ponturi (Boxe Fitness & Fun) ai punti.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi