Cronaca dei match
5dimarco_vs_imeriSabato 18 aprile si è svolta al Palasport Cornaro di Jesolo Lido (VE) la terza edizione di JESOLO FIGHT NIGHT, gala professionistico di sport da ring nelle discipline K-1, full contact e kick boxing, organizzato dalla Pro Fighting Jesolo sotto la scrupolosa regia del M° Roberto Agostinetto.
La serata è iniziata con tre incontri sottoclou, per poi proseguire con sei prestige fights, che si sono conclusi con un match clou strepitoso. Di seguito i dettagli di ciascun match.

1° match: K-1 3×2 56kg. Miriam Sabot (Satori Gladiatorium Nemesi Gorizia – M° Petrosyan) vs Benedetta Laghi Pasini (Team Stefani Bologna – M° Stefani). La Laghi Pasini si dimostra da subito agguerrita, ma la Sabot risponde ai suoi attacchi con un minor numero di colpi ma più precisi che vanno a segno, aggiudicandosi la vittoria ai punti.

1sabot_vs_laghipasini

2° match: K-1 3×2 75kg. Aldo Cremonini (Athletic Center di Crespellano BO – M° Bovina) vs l’atleta di casa Claudio Fuser (Pro Fighting Jesolo – M° Agostinetto). Fin dall’inizio entrambi gli atleti sono nervosi e veloci, dando vita ad un confronto piuttosto equilibrato nelle prime due riprese. Però, nonostante nella terza ripresa Fuser si dimostri più attivo con continue combinazioni di pugni, calci e ginocchiate sull’avversario ormai visibilmente stanco, il match si conclude con verdetto di parità.

2cremonini_vs_fuser

3° match: K-1 4×2 65kg. Valentina David (The Bull Gym Montebelluna TV – M° Montrasio) vs Michela Mancini (Pro Fighting Bologna – M° Zanotti). Le due atlete sono da subito molto aggressive, si studiano per pochi istanti per poi attaccarsi senza riserve. Facendosi sempre avanti e mantenendo una buona guardia, una David esplosiva dà del filo da torcere ad una Mancini precisa e rapidissima, che alla fine vince ai punti.

3mancini_vs_david

4° match: full contact 5×2 86 kg. Mattia Fontebasso (The Bull Gym Montebelluna TV – M° Montrasio) vs Mattia Bezzon (Iron Dojo Tribano PD – M° Bezzon). Fontebasso è quasi sempre in attacco, soprattutto con combinazioni di diretti e ganci, su Bezzon che risponde comunque con pugni e calci efficaci. A metà della terza ripresa, colpito da un forte diretto destro di Bezzon al volto seguito da un immediato attacco alle corde, Fontebasso viene contato; si riprende subito, mantenendosi poi attivo nel combattimento, malgrado subisca altri quattro diretti in successione al volto; l’incontro si conclude con un avvincente corpo a corpo tra i due. Vince Bezzon ai punti.

4fontebasso_vs_bezzon
5° match: K-1 5×2 71kg. Iulian Imeri (Milanonfight – M° Garimberti) vs Fabio Di Marco (Satori Gladiatorium Nemesi Gorizia – M° Petrosyan). Inizialmente i due avversari si studiano e si mantengono a distanza colpendosi reciprocamente con calci molto forti (anche girati). Ne risulta da subito un match molto interessante e spettacolare, ma alla fine della terza ripresa Di Marco colpisce per due volte consecutive Imeri con ginocchiata al volto con presa alla testa, causandogli una ferita al sopracciglio (tre punti di sutura). Poiché prima della sfida i due atleti si erano accordati scegliendo di combattere utilizzando al massimo una sola ginocchiata al volto, viene applicato il regolamento alla lettera dal Commissario di Riunione, che decreta la squalifica di Di Marco. Vince dunque Imeri per squalifica.

5dimarco_vs_imeri

6° match: K-1 3×3 70kg. Matteo Danieli (Iron Dojo Tribano PD – M° Bezzon) vs Cosimo Marinelli (The Bull Gym Montebelluna TV – M° Montrasio). Match movimentato, ricco di combinazioni di pugni e calci di ambo gli atleti e dal ritmo rapido. Danieli si dimostra però più attivo di Marinelli nel corso delle tre riprese,  mettendo a segno una serie di precisi colpi sull’avversario. Vince Danieli ai punti.

7° match: kick boxing 7×2 63,5kg. Antonio Gualtieri (Team Morace Catanzaro – M° Morace) vs l’ex Campione Intercontinentale W.A.K.O. di full contact Massimiliano Solinas  (Switch Club Silea TV – M° Solinas).  Un agguerrito Gualtieri  affronta un altrettanto determinato Solinas in un match spettacolare, caratterizzato da un febbrile corpo a corpo tra i due atleti. A 34 secondi dall’inizio del quarto round Solinas viene colpito da un potente middle al fegato e viene contato. Successivamente Solinas si ritira per la tibia sinistra dolorante a causa dei low kick subiti.  Vince Gualtieri per abbandono.

8° match: K-1 3×3 100kg. Milan Dasic (Team Dasic Trento – M° Loner e M° Limonta) vs Fabio Gianasi (Pro Fighting Bologna – M° Zanotti). Nel corso delle prime due riprese, Gianasi colpisce ripetutamente Dasic con forti low kick e high kick, mentre l’avversario risponde con pochi pugni ed incitandolo a colpirlo in volto. Alla terza ripresa Dasic diventa più aggressivo attaccando con combinazioni di diretti e ganci, ma vince comunque ai punti Gianasi aggiudicandosi tutte le riprese.

9° match: incontro clou della serata, ossia il rematch tra il beniamino di casa Sergio Kalezic (Pro Fighting Jesolo – M° Agostinetto) ed il Campione Europeo W.A.K.O. Pro di muay thai Dino Turco (Pro Fighting Santeramo BA – M° Lassandro). Questo incontro era molto atteso dopo la precedente sfida tra i due del 6 dicembre a Bari scorso valida per il Titolo Europeo W.A.K.O. di muay thai full rules (ossia pugni, calci, ginocchiate e gomitate in tutto il corpo), vinta per un soffio nella distanza di 5 round da 3 minuti dall’atleta barese. Il rematch, secondo le regole del K-1 da 3 round per 3’ nei 77kg., si conclude solo dopo 2’29” a favore di Kalezic dopo due atterramenti dell’avversario con relativo conteggio: il primo conteggio a 1’40” per uno spettacolare high kick di Kalezic che colpisce Turco alla nuca; il secondo per una combinazione di pugni terminata con un preciso montante al fegato che fa sputare il paradenti a Turco, risultando così fuori combattimento.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi