di Alessandra Dorelli

E’  nell’ordine delle cose con animo sportivo ed amore pugilistico rivolgere una particolare attenzione a Manuel Lancia, nuova promessa del pugilato italiano, 26 anni, di Guidonia. Parliamo di un giovane umile e rispettoso, che riesce a gestire lavoro e allenamento con grande impegno e sacrificio, senza far mancare niente all’uno e all’altro. Non ha avuto un passato dilettantistico facile  per via di alcuni incidenti, anche se le qualità s’intravvedevano. Ora è professionista affermato e richiesto dopo aver disputato in breve tempo 8 incontri, tutti vinti.

Lo vedremo il prossimo 20 luglio salire sul ring per disputare l’attesissimo titolo italiano, un match difficile considerando le capacità e l’esperienza dell’avversario, parliamo di Pasquale “El Puma” Di Silvio, campione dei leggeri. Manuel si appresta alla sfida senza timore reverenziale, non teme nessuno, è perfettamente allenato a Setteville dal maestro Pino Fiori, che nutre grande fiducia nel suo allievo. Manuel si appresta alla grande sfida seguito da un bel numero di tifosi, che aumenta sempre più, a cominciare da compagni di palestra e dalla zia Fabiola, che lo segue come un’ombra.

Foto di Renata Romagnoli

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi