%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Night of Kick and Punch 7: Giacobbe Fragomeni vince e Luca Cecchetti diventa campione del mondo | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Night of Kick and Punch 7: Giacobbe Fragomeni vince e Luca Cecchetti diventa campione del mondo

foto Luca Cecchetti con la cintura iridataLa settima edizione del galà degli sport da ring The Night of Kick and Punch, svoltasi sabato scorso al teatro Nuovo di Milano, ha avuto successo sotto ogni punto di vista: il teatro era pieno, i combattimenti sono stati spettacolari ed il pubblico si è divertito facendo un tifo da stadio calcistico. Il main event pugilistico non ha deluso le aspettative: l’ex campione del mondo dei pesi massimi leggeri WBC Giacobbe Fragomeni ha battuto ai punti Vitaly Nevesely dopo sei riprese in cui entrambi hanno messo a segno dei pugni pesanti, hanno dato l’anima dimostrando di essere ancora in grado di produrre un incontro spettacolare. Nevesely era reduce dalla sconfitta ai punti contro Pietro Aurino a Roma dopo un lungo periodo di inattività, mentre Fragomeni era al secondo match dopo l’anno di sosta in cui ha vinto l’Isola dei Famosi. “Ho dimostrato di poter essere ancora competitivo a 48 anni – ha detto Giacobbe subito dopo il match – contro un avversario difficile, che avanzava e picchiava duro. Voglio fare un terzo combattimento entro la fine dell’anno. Vorrei ritirarmi vincendo un titolo, ma anche se non ci sarà un titolo in palio il prossimo match sarà l’ultimo della mia carriera. Poi mi dedicherò alla palestra che sto per aprire a Milano, in zona Corso Sempione. Si chiamerà Fragomeni Fight Club.”

Anche il main event della kickboxing ha entusiasmato il pubblico: Luca Cecchetti ha battuto per ko alla quarta ripresa lo spagnolo Tito Macias per il vacante titolo mondiale dei pesi piuma WAKO-PRO dello stile K-1. In questa impresa Luca Cecchetti è stato sostenuto dagli spettatori che lo hanno incitato senza sosta e sono esplosi quando l’arbitro ha fermato Macias. Era ovvio che gli appassionati di sport da ring di Milano e dintorni sarebbero accorsi in gran numero per sostenere Luca Cecchetti, che è residente a Meda, ha combattuto al teatro Principe di Milano nella Night of Kick and Punch 5 ed al teatro della Luna di Assago nella Night of Kick and Punch 6. Luca era talmente concentrato sul suo impegno al teatro Nuovo che si è distaccato dalla routine quotidiana: “Mi hanno detto che sono usciti moltissimi articoli su di me sui quotidiani cartacei ed online, ma non li ho letti. Li leggerò a partire da domani. Quando ho un match importante, penso solo a quello evitando distrazioni di qualunque tipo. In queste settimane, mi sono allenato con Angelo Valente alla palestra Kick and Punch di Pieve Emanuele, ho seguito le sue direttive e questo ha dato i suoi frutti stasera. Ero sicuro di vincere.”

Era molto atteso anche il combattimento di kickboxing femminile tra Jleana Valentino e la francese Cindy Sylvestre. Anche questo è stato all’altezza delle aspettative: le due atlete hanno messo in mostra una gran serie di pugni, calci e ginocchiate (le tecniche permesse dallo stile K-1) scatenando gli applausi del pubblico ed impressionando chi non aveva mai assistito dal vivo ad una battaglia fra donne. Al termine delle tre riprese previste Jleana ha prevalso ai punti facendo capire a tutti perché l’hanno soprannominata “Nikita“, l’agente dei servizi segreti protagonista di un film e due serie televisive che era bravissima nel mettere fuori combattimento a mani nude gli agenti nemici. Tra un paio di settimane, Jleana affronterà in Giappone la fortissima Rena Kubota contro cui ha perso nel dicembre 2015. Jleana si è fatta valere e questo ha convinto i giapponesi ad organizzare la rivincita.

Spettacolari anche gli altri combattimenti, tra i quali spicca quello di pugilato fra i pesi supermedi Daniele Scardina e Andriy Velykoskiy. Il pugile di Rozzano ha vinto ai punti dopo sei riprese sostenuto da un gran tifo da parte degli spettatori, molti dei quali venuti da Rozzano. Ha destato entusiasmo anche il combattimento di muay thai tra Luca Roma e Rustam Vintu. La muay thai permette di colpire l’avversario con pugni, calci, ginocchiate, gomitate e di proiettarlo al suolo (ma quando l’avversario finisce a terra bisogna interrompere l’azione). Luca Roma ha vinto per ko tecnico alla seconda ripresa.

“Sono soddisfatto del risultato ottenuto – ha commentato l’organizzatore Angelo Valente – perché il pubblico è venuto in gran numero nonostante il caldo torrido. Non abbiamo fatto il tutto esaurito, ma l’80% dei posti erano occupati. Nelle precedenti sei edizioni della Night of Kick and Punch abbiamo sempre fatto il pienone. La sesta edizione, lo scorso 14 gennaio al teatro della Luna, è stata quella di maggior successo con 1.730 biglietti venduti (impianto esaurito). Ormai il pubblico di Milano e dintorni ha capito che il marchio Kick and Punch è una garanzia di qualità: i combattimenti sono sempre equilibrati e gli spettacoli di contorno rendono la serata ancor più divertente. Voglio ringraziare gli appassionati di sport da ring che hanno comprato il biglietto ed i giornalisti che hanno dato ampio risalto alla manifestazione su quotidiani cartacei, quotidiani online e siti web. Senza dimenticare la mia amica Orsola Branzi, in arte La Pina, che ci ha ospitati nel corso del programma radiofonico Pinocchio trasmesso anche in diretta video sulla pagina Facebook di Radio Deejay.”