header-bg4Almeno 50.000 persone, tra praticanti, dirigenti, rappresentanti societari, tecnici di tutte le discipline sportive e provenienti dall’intera penisola, gremiranno piazza San Pietro a Roma sabato 7 giugno, in occasione del 70° anniversario del CSI, per uno “specialissimo” incontro con Papa Francesco. Tra i partecipanti personaggi come Andrea Zorzi, pallavolista nazionale anni ’90; Klaudio Ndoja, cestista albanese; Giusy Versace, atleta parolimpica; Giovanni Trapattoni ed Emiliano Mondonico, allenatori ed ex giocatori di calcio, Igor Cassina, ginnasta. Sarà parte attiva dell’evento, voluto e realizzato per la prima volta in assoluto, la societá Fijlkam A.S.D. Toukon Karate-Do di Velletri, presente con circa 150 rappresentanti della propria associazione sia del settore karate che del ju-jitsu. Ma non basta. Un gruppo di atleti, nove per l’esattezza, guidati dal maestro Luca Nicosanti, sono stati selezionati dall’ organizzazione per rappresentare il karate sul sagrato della basilica di San Pietro, contribuendo così a veicolare con la loro breve (1 minuto!) ma appassionata performance i valori del rispetto della persona e delle regole insiti nella pratica nell’arte marziale. Tutto l’evento sarà una testimonianza assieme al santo Padre della bellezza e ricchezza dei valori dello sport: ”È lui – ha detto Andrea Zorzi – quello che sta avendo il coraggio di mostrare al mondo che si può cambiare, che si possono fare le cose nel modo migliore possibile. Ci saremo anche noi, tutti noi sportivi a dare questo coraggio, a guardarci dentro, a far in modo che lo sport diventi la cosa più bella possibile da domani in avanti” 

 

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi