Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Sport da Combattimento: X-Tra Round atto III | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Sport da Combattimento: X-Tra Round atto III

torna a Roma lo spettacolo degli sport di combattimentodi
Jonas Briillema
Gran bella serata di calci e pugni quella svoltasi domenica 15/06/08 al Palazzetto Lagrange di Roma sotto la direzione di Alessio Smeriglio.
Che ci si doveva aspettare un bel galà lo sapevamo, ma X-TRA ROUND III ci ha offerto incontri di alto livello all’interno di una organizzazione che si mette al pari con quelle delle capitali europee.
Maxi schermo, fuoco, fumo, luci e soprattutto bei matches!

Il pomeriggio apriva il galà con incontri fra atleti dilettanti che hanno colpito per “tecnica”e spirito sportivo.

Ricordiamo gli ormai noti “Campagna Bros”: Alessandro opposto a Nicola Benelli, (PRO FIGHTING PRATO) con uno splendido low kick vince per KO alla prima ripresa . Antonio, più concentrato e deciso che mai, mette in seria difficoltà il bravo e pericoloso Ovidiu Miromescu (TEAM CARAMIELLO) vincendo ai punti.

Sono le 20.30 si abbassano le luci e la voce di Buffer con il suo inconfondibile “Let’s get ready to rumbleeeeeeeee” da inizio agli incontri della sera.

Il primo duello si ha fra Daniele Biagioli (PRO FIGHTING ROMA) e Fabio Gianasi (PRO FIGHTING BOLOGNA). I due atleti al loro terzo appuntamento sul ring, in una situazione di 1 a 1, hanno messo tutto il loro bagaglio tecnico e agonistico sul ring. Questa volta Daniele ha saputo incalzare costantemente l’avversario portandosi a casa la vittoria per intervento medico alla 2° ripresa.
La sorpresa sono stati anche i match femminili….. quelli che generalmente sono una scusa per una pausa caffè da parte degli spettatori e purtroppo anche degli addetti ai lavori. E’ stato evidente per tutti che il livello femminile sta facendo dei grandissimi passi in avanti sia da un punto di vista tecnico che spettacolare, superando, a mio avviso, in molti casi i colleghi. La tecnica Emily Wahbi (KAI MUAY PRATO) vince ai punti contro una agguerrita Paola Massagrande (ECOLE DE COMBAT) dando vita ad un match ricco di scambi e dal ritmo molto elevato.
Ci hanno colpito anche Manuela Massari (ECOLE DE COMBAT) e Stefania Macchia (PRO FIGHTING BOLOGNA). Anche se il match era nelle regole del K1, abbiamo assistito al confronto fra due stili molto diversi, Savate vs Thai Boxe. Manuela campionessa di Savate ha stupito tutti per la fluidità dei suoi movimenti e dei colpi che, ahimè per Stefania, andavano a segno…fino a che l’orgoglio della bolognese si è espresso con le sue potenti combinazione braccia-gambe, e devo dire che i low kicks risuonavano per il palazzetto. La tecnica contro la potenza, questa volta ha vinto la prima, ma un re-match fra le due è d’obbligo.
Grande spirito agonistico quello mostrato da David Vicini (PRO FIGHTING ROMA) opposto al bravo Simone Guarducci (KAY MUAY PRATO). Match che vedeva in vantaggio David Vicini che incalzava l’avversario con potenti e veloci combinazioni di braccia, fino a quando una smorfia di dolore fa capire che c’è qualcosa che non va. Una forte distorsione del ginocchio di David sembra porre fine al match. Decide di continuare. E’ comunque stato costretto ad abbandonare l’incontro alla quarta ripresa ma abbiamo condiviso con lui il desiderio di farcela fino alla fine. Un bell’insegnamento, grazie

Veniamo ora alla sfida Italia-Olanda, ma prima voglio fare una premessa. Fa onore al maestro Alessio Smeriglio l’aver messo a dura prova i suoi atleti scegliendo per loro avversari della scuola più dura, quella olandese. Scegliendo di dare la precedenza alla qualità di questo sport si è portato a casa due sconfitte, ma sicuramente ha fatto “crescere” i suoi atleti e la qualità di questo sport nella capitale.

Lorenzo Mosca (PROFIGHTING ROMA) ha trovato in Ilyasse Gazhouat (OLANDA) un avversario convinto, aggressivo e potente. Quello che generalmente favorisce Mosca, la rimessa, questa volta lo ha penalizzato poichè, dopo un attacco dell’Olandese, quest’ultimo arginava il contrattacco di Mosca e subito replicava con un nuovo attacco, sorprendendo il nostro. Dopo un conteggio subito alla seconda ripresa Mosca sembra essere entrato di più nel ritmo imposto dall’Olandese, tanto che alla quarta ripresa lo sorprende con un middle-kick al fegato che mina la resistenza dell’”orange” ma oramai il vantaggio è maggiore e perde ai punti.
Perde ai punti anche la poco convinta Sonja Mirabelli (PROFIGHTING ROMA) contro la brava Rachida Hilali (Olanda). Un match che sicuramente poteva essere vinto dalla nostra se non fosse entrata tardi nel match a causa di un dichiarato “timore reverenziale” nei confronti della scuola olandese. Ci hanno comunque offerto un match ricco di scambi (soprattutto low kicks) e capovolgimenti, rimanendo sempre su un costante equlibrio.
A chiudere la serata ci hanno pensato Viorel Radoi (PROFIGHTING ROMA) e Corrado Sestito (ATK DOMODOSSOLA). Il valore di entrambi lo conoscevamo già. Ne hanno dato conferma! Viorel parte subito con le collaudate ginocchiate saltate che sicuramente prendono un po’ di sorpresa l’esperto Corrado Sestito che non pare troppo impensierito, anzi è sempre li a dar risposta, tenendo un ritmo che alla terza comincia a fiaccare il rumeno Radoi, il quale però tiene duro, da fondo a tutte le sue energie, e, alla fine, e si porta a casa la meritata vittoria.
In attesa della 4° edizione di X-TRA ROUND, facciamo i complimenti ad Alessio Smeriglio e a tutti i ragazzi che hanno dato vita alla serata, ringraziandoli per aver fatto qualcosa in più per queste discipline nella capitale.

RISULTATI COMPLETI

TB 5×2 – Alessandro Campagna (Pro Fighting Roma) batte per KO Nicola Benelli (Pro Fighting Prato)

K-1 5×2’- Antonio Campagna (Pro Fighting Roma) batte ai punti Ovidiu Miromescu (Team Caramiello)

KB 5×2’ – Daniele Biagioli (Pro Fighting Roma) batte per intervento medico Fabio Gianasi (Pro Fighting Bologna)

KB 5×2’- Emily Wahby (Kay Muay Prato) batte ai punti Paola Massagrande (Ecole de Combat)

KB 5×2’- Simone Guarducci (Kay Muay Prato) batte per intervento medico David Vicini (Pro Fighting Roma)

K-1 5×2’ – Paolo Angelini (Pit Bull Team) batte ai punti Daniele Mancini (PKT)

TB 5×2’ – Simone Gregori (Pro Fighting Roma) batte per intervento medico Luca Fei ( Pro Fighting Prato)

K-1 5×2’ – Manuela Massari (Ecole de Combat) batte ai punti Stefania Macchia (Pro Fighting Bologna)

K-1 5×2’ – Ilyasse Ghazouat (Olanda) batte ai punti Lorenzo Mosca (Pro Fighting Roma)

TB 5×2’ – Flavio Scrimali (X1 Boxing) batte per abbandono Edoardo Tocci (Team Ferioli)

TB 5×2’ – Rachida Hilali (Olanda) batte ai punti Sonja Mirabelli (Pro Fighting Roma)

K-1 5×2’ – Viorel Radoi batte ai punti Corrado Sestito (ATK Domodossola)