Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Stasera a Brescia Obbadi e Turchi affrontano Reyes (Messico) e Kozma (Ungheria) | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Stasera a Brescia Obbadi e Turchi affrontano Reyes (Messico) e Kozma (Ungheria)

461aba4c835ef5aff692028570c700b8Al Palasport bresciano di via Bazoli stasera con inizio alle 20 Mario Loreni organizza un’interessante riunione, che ancora una volta avrà come protagonisti i gioielli della boxe toscana Obbadi e Turchi, che stanno calamitando sempre più le attenzioni di tecnici e appassionati prima di tutto per la loro validità, validità che aumenta di match in match facendo sognare un futuro pieno di emozioni. Mohammed Obbadi sembra non voler accettare già da tempo incontri facili, per questo la sua maturità sale di gradazione. Fresco campione dell’Unione Europea il mosca, allenato da Boncinelli, ha accettato di buon grado un avversario di grande esperienza, proveniente dal Messico, “la patria” dei pesi piccoli, terra di grandissimi campioni. L’avversario viene descritto come pugile d’assalto, dotato di discreta potenza, proprio per questo qualche volta la sua generosità lo ha portato a sconfitte prima del limite. Una sorta di “Tora Tora Tora”, che fa di lui un pugile spettacolare comunque finisca il match. L’allievo di Boncinelli dovrà stare doppiamente attento a non imbattersi in una sorta di “becco a gas” con vasta esperienza, dovuta a 10 anni di professionismo con avversari durissimi. Obbadi è pugile completo, intelligente, una piccola macchina da guerra pronta ad entrare nel cuore della gente toscana, come fece Mario D’Agata negli anni 50-60. Il match è previsto sulle 12 riprese con l’etichetta di Intercontinentale WBA, ma quello che più conta è la validità dei due atleti e su questo c’è da mettersi la mano sul fuoco anche per lo spettacolo. Nell’altro match rivedremo all’opera Fabio Turchi, massimo leggero imbattuto, che ha passato il rubicone della notorietà soprattutto dopo la perentoria vittoria su Lovaglio, valevole per il titolo italiano, prima tappa fondamentale di una carriera brillante già da dilettante, come può avvenire per un predestinato. Tamas Kozma, il suo avversario, è un ungherese tosto da non sottovalutare visto che nel suo record c’è un pari con Nicola Ciriani, ex campione italiano. A completare la serata ci sono i supermedi Francesco Alberti e Constantin Pancrat che si affronteranno sulle riprese.

(alb)