foto di gruppo con i maestri l'arbitro Caso decreta il verdetto L'esultanza dei maestri della ASD Frosinone per la vittoriadi Luigi Capogna

Sul ring installato al centro palazzetto dello sport di via Casaleno a Frosinone, alla presenza di circa 600 spettatori, si sono esibiti tanti giovani pugili di belle speranze provenienti da tutta la provincia che hanno onorato lo sport, a parte qualche vivace contestazione per alcuni verdetti non completamente condivisi dai presenti.

Un grande ringraziamento va rivolto a tutto lo staff della “ASD pugilistica Frosinone” dove gli insegnanti Pino Capezzera e Franco Lanciotti coordinati dalla Presidente del sodalizio Sig.ra Simona Spaziani Testa stanno portando avanti una politica rivolta alla crescita sportiva e mentale di tanti atleti che frequentano con profitto gli accoglienti locali della palestra e soprattutto ad incrementare l’azione di rilancio del pugilato ciociaro che dovrà continuare a prosperare con la concreta collaborazione di tutti i maestri e le palestre della provincia al fine di formare un granitico e significativo gruppo.

Questa riunione è stata un primo banco di prova per il buon proseguimento di questo ambizioso progetto che, se raccolto e condiviso, da tutti gli sportivi ed addetti ai lavori porterà al movimento pugilistico ciociaro considerevoli vantaggi economici e grossi apprezzamenti presso gli organi federali a cui, il neo rieletto rappresentante provinciale Massimo Tiberia, potrà meglio rappresentare e far recepire le varie problematiche del settore nella realtà del territorio.

La serata è iniziata con l’esibizione dei giovanissimi “Schoolboy” Gabriel Cantatore e Federico Forletta opposti rispettivamente a Francesco Corona e Roberto Pappaianni per poi proseguire con tre incontri di giovane promesse “Junior” sulla distanza di tre riprese da due minuti ciascuna dove il peso mosca Soluzei della “ASD Frosinone” pur essendo stato contato nel secondo round ha ottenuto un meritato pari nei confronti di Falcini della “ASD Costantini” che a sua volta era stato richiamato per scorrettezze in avvio del match; Andrea Tiberia, dell’omonima palestra, , al limite dei 76 Kg., ha vinto di stretta misura nei confronti di un coriaceo e determinato Mario Cristini della “ASD Luigi Quadrini” del maestro Raimondo Scalia; Stefano De Carolis della “ASD Frosinone” ha dovuto soccombere ai punti nei confronti dell’imbattuto pari peso superleggero Tiziano Massetti delle “Fiamme Oro Roma” con un verdetto sicuramente condizionato da un richiamo arbitrale nel corso della seconda ripresa.

Risultato di parità tra i welter Diego Bracaglia della “ASD New Generation” ed il quotato Andrea Miele della “G.S. Training Cassino” che hanno dato vita ad un match caratterizzato da ripetuti scambi a centro ring con molto agonismo e incisività; nei pesi medi Yuri Teoli promettente allievo del maestro Sergio Simula ha dovuto abbandonare già dal primo round al cospetto di un forsennato e determinato Antonello Endimani della “ASD New Generation” mentre l’ucraino naturalizzato cassinate Vasyl Dushynsky della “GS Training” ha avuto la meglio ai punti su un ottimo Fabrizio Mezzone che nulla ha potuto di fronte alla tecnica e determinazione di un eccellente avversario.

L’esordiente peso medio Matteo Marcheggiani della “ASD Frosinone” ha prevalso ai punti su Emiliano Giogettini della “Bucciarelli Boxe Ceccano”; entrambi hanno alternato ad una buona tecnica pugilistica reciproche scorrettezze meritandosi un richiamo ufficiale per eccessiva voglia di dimostrare la propria supremazia pugilistica.

Il superleggero Fiori, allievo del maestro Capezzera ha avuto il match in pugno sul finire della prima ripresa quando il suo avversario Orsini della “ASD Fight Roma”, anche lui con alle spalle oltre trenta incontri disputati, ha accusato vistosamente un preciso diretto al volto ed è stato salvato dal suono del gong; dopo un secondo round sul filo dell’equilibrio, Fiori ha accusato la stanchezza ed ha subìto un conteggio sul finire del match che ha condizionato sensibilmente il risultato.

Il rientrante Alessandro Rotondo della “GS Training” al suo 52° incontro tra i pesi welter ha dimostrato concentrazione e determinazione contro uno scorbutico e scorretto Congiu della “ASD New Generation” che nel breve giro della prima ripresa ha subito ben tre richiami ufficiali che ne hanno sanzionato la sconfitta nonostante le scenografiche rimostranze del suo maestro Marongiu.

L’incontro tra il frusinate Matteo Filone della “ASD Frosinone” ed il pari peso welter Remo Salvati delle “Fiamme Oro” è stato giustamente premiato come il migliore della serata per tecnica, agonismo e determinazione dei pugili anche se il verdetto in favore del romano è sembrato troppo generoso per lui e troppo penalizzante per Filone che ha evidenziato enormi progressi ed un ottimo viatico per un futuro incoraggiante.

Il mediomassimo Marco Corona, pupillo dei maestri Capezzera e Lanciotti, ha pareggiato un match nei confronti di un combattivo e determinato Alessio Di Fiore della “GS Training”, meritandosi giustamente anche il premio come miglior pugile della riunione contro un avversario che nonostante la giovane età è già tra gli “Elite” e sta cercando con un incessante e continuo lavoro in palestra, sotto l’attenta e lungimirante guida del suo eccellente maestro Sergio Simula, di trovare una giusta collocazione nel vasto panorama pugilistico regionale e nazionale: quindi merito ai due contendenti che possono e devono aspirare ai massimi e gloriosi livelli sportivi dei nostri tanti campioni del passato.

Un meritato plauso a tutti i maestri che hanno raccolto con entusiasmo l’invito a collaborare con le proprie risorse per la gestione di questo tipo di riunioni al fine di arricchire ed impreziosire la boxe dilettantistica con tutti quei valori che educano a fronteggiare ogni ostacolo e a formare moralmente tanti ragazzi al rispetto, alla lealtà ed alla sportività.

Prossimo ed immancabile appuntamento per venerdì sera 30 giugno a Ceccano in piazza Berardi per il 1° Memorial “Bronzi Biagio” con la presenza del grande Valerio Lamanna “la voce del ring” per antonomasia che annuncerà un ricco programma durante il quale il Presidente Massimo Tiberia inviterà il campione del passato Domenico Adinolfi a trasmettere un simbolico “testimone” al compaesano ed attuale campione d’Italia dei pesi piuma Alessandro Micheli. Sarà una festa sotto le stelle per tutti gli sportivi ed amanti del pugilato.

Risultati dilettanti:

pesi mosca Soluzei pari M.Falcini; pesi medi A. Tiberia vp M. Cristini; pesi superleggeri T.Massetti vp S. De Carolis; pesi welter D. Bracaglia pari A. Miele; pesi medi A. Endimiani v. abb. Y. Teoli; pesi superleggeri V. Dushynskj vp F. Mezzone; pesi medi M. Marcheggiani vp E. Giogettini; pesi superleggero A. Orsini vp F. Fiori; pesi welter A. Rotondo v sq. Congiu; pesi welter R. Salvati vp M. Filone; pesi M. Corona pari A. Di Fiore.

Arbitri:

G. Caso,R. De Rosa, A. Passariello e L. Leva

Cronometrista:

C. Serangeli

Medico di servizio:

Dott. Squarcia

Commissario di riunione:

L. Casentino

25.06.2017

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi