Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

A Brescia bene Salvini e Tuiach | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

A Brescia bene Salvini e Tuiach

salvini-emiliano.jpgdi Marco Panattoni

 

A Brescia, il 1° luglio, in piazza Loggia, gratuita si è svolta una riunione mista con due match professionistici di boxe. La riunione era promossa da Mario Loreni, promoter bresciano molto attivo, che ha fatto divertire la piazza gremita di gente per assistere alla manifestazione.
Non ci sono stati tempi morti i match scorrevano uno dietro l’altro senza annoiare.
I match dilettantistici erano sostanzialmente Brescia vs Resto del Mondo (o meglio, dell’Italia), e come tutti i match dilettantistici con atleti di casa in ansia emozionale, si sono risolti in match caratterizzati da tanta foga e tanto entusiasmo, anche se in qualche caso logicamente la tecnica ha lasciato a desiderare.

 


I match professionistici sono stati combattuti da Emiliano Salvini e da Tuiach. Emiliano Salvini, un supergallo, è molto bravo, ha una grande mobilità di tronco ed un’ottima tecnica. Intendiamoci, non è Ray Sugar Robinson ma non è davvero male.
Non fa male però, in quanto ha piazzato vari corti ganci sinistri al mento dell’avversario, un croato coraggioso Roman Rafael ma arruffone che li ha incassati con disinvoltura. Nell’ultimo round Salvini ha rallentato, forse a causa dell’afa e del caldo, la forma fisica c’era e si vedeva. Il romano ha vinto nettamente e meritatamente.

 

tuiach-fabio.JPG Era poi la volta del massimo legggero Fabio Tuiach che ha combattuto con un altro straniero, lo slovacco Slavomir Selicky, ed il match è durato poco. L’avversario è partito come un toro a testa bassa, chiudendo immediatamente la distanza e sferrando gancioni dalla corta distanza. Tuiach ha preso colpi che poteva anche evitare, ma ha stretto i denti. Poi, alla seconda, ha capito che il diretto destro poteva anche usarlo, ne ha piazzato uno terrificante d’incontro, ed il suo avversario è crollato al tappeto.Tuiach è coraggioso, non ha paura dei colpi e prende pugni che potrebbe evitare, non muove il tronco ma ha una buona tecnica ed un’ottima potenza. La serata è stata presentata da un ex pugile che sembrava Fabrizio Corona, ma nel divertimento di una serata sotto le stelle, nel centro di una magnifica cittadina come Brescia, ci stava.

One Response to A Brescia bene Salvini e Tuiach

  1. fabio te son grandissimo falli tutti neri e se te rivi in maggio fallo anche a polakovic nero me raccomando te voio cattivo e volessi che te lo butassi zo alla prima ripresa ma se nn te ghe la fa allora alla seconda me raccomando continua cusì…. dalla tua cognatina piccolina veronica