La Boxe Gym Trigoria  sta rilanciando con successo la boxe nella zona di Trigoria, come dimostra la bella riunione di ieri al numero 60 nel comprensorio della vecchia Botte. Si è tratato dina bella serata con 11 match dove sono state rappresentate tutte le fasce d’età dagli School Boys ai Seniores.

Si inizia con gli juniores  Morena e Rastelli. Più deciso e continuo il primo, bene in linea il secondo. Per Rastelli l’aver subito due conteggi diventa l’anticamera della sconfitta. Maone ha già i suoi fans nella zona. Il ragazzo ha grinta e decisione, ma trova sul suo cammino Attene che sfrutta bene il suo maggior allungo. Sono tre round di boxe pregevole con il successo di Maone, apparso più consistente. Natalizi in guardia destra stavolta trova pane per i suoi denti nella boxe fotocopia di Sabbatini. Anzi l’allievo di Filippella lo costringe ad ascoltare un conteggio nel secondo round ed è autore di begli scambi che mettono in allarme il pugile di Acilia con il sinistro tenuto in naftalina. Il pari è di facciata, lo spettacolo è buono. Menesatti non concede tregua e non fa ragionare Di Marco, che subisce anche un conteggio. La vittoria per split decision va all’allievo di Mattioli e Ascani. Velardo è un vero e proprio fighter, costringe Salvestri, bene in linea e vigile, sulla difensiva. Il conteggio subito da Salvestri nell’ultimo round non influisce sul risultato di parità. Soggia è uno dei massimi più interessanti delle ultime leve. Stronati ha esperienza, astuzia e velocità da vendere. Il pugile di Setteville dopo essere rimasto impaniato dall’ abilità del suo avversario nel primo round, pian piano trova la strada con le sue mazzate al corpo dimostrando una maggiore aggressività. Nel terzo c’è uno scambio strappa applausi e nel quarto round prima il gancio sinistro e poi quello destro di Soggia si stampano nel volto dell’avversario acquistando punti preziosi per la vittoria. Tocca quindi alle donne. Noemi Conti ha buona tecnica e sa come utilizzare il suo allungo, ma la Zaccagnini supplisce con grinta e potenza, soprattutto quando accorcia le distanze. Il terzo round diventa decisivo e lo agguanta con decisione la ragazza della Talenti Boxe. E’ la volta degli School Boys. Bevilacqua subisce nel primo round i colpi dritti di Basso. Poi pian piano l’allievo di Pancione trova la strada per i suoi uno-due e vince di misura.

Tocca quindi all’idolo della Talenti Boxe, l’ ormai famoso, con striscioni e cori, “Cacetta”, al secolo meno noto forse come Pileggi. Potenza e “cattiveria” agonistica ci sono in gran quantità. Terranova regge bene, soprattutto quando accorcia la distanza, il primo round. Nel secondo Pileggi chiude all’angolo il suo avversario e lo pesca col destro: il conteggio diventa una sorta di avviso per il terzo round quando l’arbitro dopo un secondo conteggio subito da Terranova decide di sospendere il match. Per “Cacetta” terza vittoria prima del limite consecutiva: i welter del Lazio sono avvisati. Quello tra Ceci e Socci può essere definito il match clou della serata. Ceci è un guerriero che conosce solo l’attacco, Socci però con la sua maggiore velocità lo prende sul tempo, precedendolo nelle intenzioni per una frazione di secondo. Il problema è mantenere un simile ritmo. Piano piano Ceci accorcia le distanze e le sue mazzate fanno sentire gli effetti come dimostra il conteggio subito da Socci quasi in chiusura che diventa il lasciapassare alla vittoria. Romito è rientrato nel 2008, e con discreti successi, dopo tre anni di lontananza dal ring. Tocca a lui chiudere la serata con Ranalli in un attesa rivincita, visto che nel 2003 la vittoria arrise al pugile di Montesacro. Il risultato non è cambiato, anche se di poco. Romito ha messo in luce buona tecnica e velocità, ma si è lasciato trasportare dalla sua generosità quando ha accettato gli scambi con Ranalli, apparso più consistente. Il pubblico ha molto applaudito la prestazione dei due e forse il pari, siamo sull’orlo di un punto, sarebbe stato di alto gradimento. 
RISULTATI
School Boys – Leggeri: Bevilacqua V. (Boxe Gym Trigoria) b. Basso (Campania).
Cadetti – Gallo: Menesatti (Team Boxe Roma XI) b. Di Marco (Boxe Gym Trigoria). Leggeri: Maone (Boxe Gym Trigoria) b. Attene (Gim Boxe Setteville). Welter: Natalizi (Boxe Academy) e Sabbatini (Sport Club Setteville) pari.
Juniores – Welter: Morena (Boxe Academy) b. Rastelli (Boxe Fitness & Fun).
Seniores – Leggeri: Arianna Zaccagnini (Talenti Boxe) b. Noemi Conti (Laima Team). Welter: Pileggi ( Talenti Boxe) b. Terranova (Boxe Gym Trigoria) rsc 3; Ranalli (Talenti Boxe) b. Romito (Phoenix Gym). Superwelter: Ceci (CO.NA Boxe) b. Socci (Campania). Medi: Velardo (CO.Na. Boxe) e Salvestri (Team Boxe Roma XI). Massimi: Soggia (Gim Boxe Setteville) b. Stronati (Boxe Academy).
Arbitri: Mollicone O., Cavallin, Di Mario, Ramacciotti.
Medico: dott. Emiliano Bonanni. 

 

Di Alfredo

Un pensiero su “A Trigoria c’è la Roma e la boxe”
  1. ragazzi bellissima dimostrazione di box e grandi caratteri ma un nuovo talento arriva e sta cominciando ha spianare la sua strada e noi con lui cacetta sempre con te .
    PS a campione te vojo bene

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi