Impresa di Francesco Paparo del Francis Boxing Team di Rho: ha vinto, nella categoria dei 60 kg,  la prima edizione del campionato italiano under-22 organizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana a Cascia dal 7 all’11 luglio. Paparo ha sconfitto Raffaele Lasco, Hajriz Buletini, Daniele Oggiano e in finale Youssef Al Mourchid.

“Mi aspettavo che Francesco Paparo vincesse una medaglia – commenta il presidente regionale lombardo della FPI Massimo Bugada – ma non che conquistasse l’oro in maniera così netta. Ha davvero sorpreso tutti dimostrando di essere un atleta di livello nazionale. Abbiamo organizzato questi campionati seguendo l’esempio della federazione europea: la EUBC. I pugili non si potevano iscrivere al torneo. E’ la FPI che ha invitato i migliori otto di ogni categoria di peso dopo un’attenta selezione. I finalisti di ogni categoria parteciperanno agli assoluti, i campionati italiani per atleti fino a 40 anni.”

Dopo il titolo italiano under-22, il record di Francesco Paparo è composto da 57 incontri: 37 vinti, 3 pareggiati e 17 persi. Ha solo 20 anni e quindi ha il tempo per conquistare nuove medaglie da dilettante anche in tornei internazionali. Ma il suo maestro Francis Rizzo ha dichiarato di recente che Paparo potrebbe anche passare tra i professionisti. “Dopo questa grande vittoria non è detto che il passaggio al professionismo avvenga subito – spiega Francis Rizzo – perché sto valutando bene la situazione. Oltre ad essere l’allenatore di Francesco fin dall’inizio della sua attività pugilistica, sono anche suo zio e quindi ho a cuore il suo futuro e prenderò la decisione migliore per lui. Francesco è sempre stato un talento, ma solo ora lo ha dimostrato anche a chi non credeva in lui vincendo un importante torneo nazionale. Il match più bello è stato quello contro Daniele Oggiano in semifinale. Oggiano aveva 71 incontri con un record di 46 vittorie, 7 pareggi e 18 sconfitte ed aveva conquistato due titoli nazionali. In quel match si è visto il talento di Francesco che tira tanti pugni ma è molto bravo anche in fase difensiva: muove il tronco, la testa e riesce a schivare tantissimi colpi dell’avversario. A me piace lo stile americano, fatto di tanti scambi, ed è quello che insegno a Francesco ed agli altri miei pugili. Quando Francesco passerà professionista, non avrà il problema di combattere spesso perché sono anche un organizzatore avendo promosso dieci edizioni di Ring Roosters. Voglio che Francesco firmi con un bravo manager in grado di farlo combattere anche all’estero. Per il momento, valuto le varie opportunità. Francesco potrebbe anche rimanere fra i dilettanti fino alla fine dell’anno.” 

Francis Rizzo ha fondato il Francis Boxing Team nel 2012, in Via Stoppani 4-A a Rho, alle porte di Milano dove allena persone comuni che vogliono mantenersi in forma praticando il pugilato, pugili dilettanti e professionisti. Lo scorso 27 giugno a Garbagnate Milanese, Francis Rizzo ha organizzato Ring Roosters 10, che è stato un grande successo da ogni punto di vista: il parcheggio del CRG era pieno di pubblico, le telecamere di MediaSport Channel hanno ripreso l’evento trasmettendolo in diretta streaming sul canale You Tube Fighters Life e poi in televisione sul canale 814 della piattaforma Sky e sul canale 185 del digitale terrestre, i combattimenti sono stati entusiasmanti, il comico Max Cavallari dei Fichi d’India e i rapper Capo Plaza e Philip hanno dato spettacolo.

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi