Tamburrini2Sabato 27 giugno, Gianluca Tamburrini, ha varcato le porte dello Sporting S4 accolto dagli atleti della Soft Boxe e dal presidente Simone Morelli.  Classe 1972, Tamburrini è un pugile professionista,  categoria pesi  Medio Massimi, attualmente in forza alla Società  De Clemente ed è in preparazione per nuovi appuntamenti pugilistici. Dopo una lunghissima carriera dilettantistica dove ha sostenuto piu’ di 60 match, nei pro ha  incontrando  tutti i migliori pugili italiani della categoria,  da  Ferrara a Colajanni,  da Urbinati ad Alfano.  E’ sposato con Petri  Pamela ed ha due figli, Emanuele  e Rebecca, di 5  e 8 anni. Risiede a Case Rose a Roma. Si allena alla Talenti Boxe ed è seguito dal M° Roberto Ferri. 

 Tamburrini è un pugile tecnico, pesante nei colpi,  fisico asciutto e delineato, montante  e gancio sinistro  i suoi colpi letali.  Si è fermato a lungo  con gli atleti della Soft Boxe non solo per parlare della noble art e dei suoi segreti, ma soprattutto per immortalare l’evento con tantissime foto.  Il giornalista Michelangelo Anile ha colto l’occasione per una breve intervista.  “ Complimenti per l’iniziativa”, ha riferito Tamburrini  “di far incontrare i professionisti del pugilato con le giovani leve. Qui allo Sporting  S4 sono passati molti campioni ed io ne sono onorato. Ho notato un gruppo di atleti appassionati a questo sport che richiede sacrifici più del dovuto. Tutta la mia carriera è stata condotta attraverso i sacrifici, lontano dagli eccessi mondani.  I dodici match che ho sostenuto da pro e gli oltre sessanta da dilettante ne sono la prova.  Tuttavia, dal 2003 al 2007 sono stato  lontano dal pugilato. Avevo bisogno  di  riflettere su qualcosa che non funzionava, soprattutto  liberarmi di qualche persona  che stava intorno a me, ma non desiderava il mio bene.   Così ho fatto e sono ritornato a calcare il tappeto del ring. Mi alleno assiduamente alla palestra Talenti Boxe  e nella mia palestra  “Il gladiatore”  sita nel quartiere Alessandrino. Al più presto prenderò l’abilità per l’insegnamento del pugilato e mi dedicherò solo ai giovani. Prima di farlo, però, voglio conquistare il titolo italiano dei medio massimi . Insieme a  Giorgio Natalizi e Ottavio Barone stiamo costruendo qualcosa di importante al Piper e non solo. Infatti, il 17 luglio ad Anzio,  ci sarà una ricca serata di pugilato .  Purtroppo  “ha concluso Tamburrini, “io  non potrò combattere,  ma  sarò presente per tifare i miei due amici”. Cordiale, uomo e atleta esemplare, ha salutato  gli atleti  dello Sporting S4 con un “arrivederci”  ed ha invitato   tutti a bordo ring  per il   suo prossimo incontro di pugilato.

Tamburrini1

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi