Rome 3 03630 giugno: debutto positivo per l’Italia del karate ai Giochi del Mediterraneo in corso di svolgimento a Pescara. Gli azzurri hanno conquistato cinque medaglie, una d’oro, tre d’argento e una di bronzo. Un totale di 15 medaglie per la Fijlkam, fino ad oggi, sommando le 10 conquistate dalla lotta. Domani sarà la volta di Stefano Maniscalco nella categoria +84 kg. Dal campione del mondo a Tokyo 2008 ci si aspetta una prova all’altezza della sua fama.

La medaglia d’oro è stata conquistata da Michele Giuliani nella categoria -60 kg. L’azzurro, campione italiano in carica, ha battuto in finale l’egiziano Amin Ramadan (2-0), che ha ottenuto l’argento, mentre il bronzo è andato al croato Danil Dondjoni e al bosniaco Edin Muslic. Nei turni precedenti, l’azzurro aveva eliminato agli ottavi l’albanese Halil Marqeshi (5-3), ai quarti il greco Ioannis Syllas (5-0) e in semifinale Dondjoni (2-0), campione del mondo in carica.

Spero che questo oro rappresenti il trampolino di lancio per l’entrata del karate tra le discipline olimpiche, – ha detto Giuliani al termine della gara – ho una grande passione per questo sport, che mi ha trasmesso mio padre, e lo pratico da quando avevo 7 anni. Il mio segreto è la musicoterapia. Ascolto musica durante gli allenamenti e prima delle gare”. Giuliani, 26 anni, appartiene al gruppo sportivo Fiamme Gialle di Roma. Ha conquistato un bronzo agli Europei di Zagabria (Cro) del 2009 ed ha vinto nel 2005 i World Games di Duisburg (Ger).

La prima medaglia d’argento è arrivata da Sara Cardin (Karate Ponte di Piave TV) nella categoria -50 kg. L’atleta azzurra è stata sconfitta soltanto in finale dalla turca Gulderen Celik (2-1), che ha vinto l’oro, mentre il bronzo è andato alla francese Betty Aquilina e alla serba Biljana Stojovic. La Cardin aveva eliminato ai quarti la slovena Vesna Bezgovsek (4-0) e in semifinale la Aquilina (2-0).

La seconda medaglia d’argento è stata vinta da Laura Pasqua (GS Forestale) nella categoria -61 kg. L’azzurra è stata sconfitta in finale dalla francese Lolita Dona (3-0). Il bronzo è andato alla turca Vildan Dogan e alla spagnola Carmen Vicente. L’atleta italiana aveva eliminato ai quarti l’algerina Nesrine Kherrar (1-0) e in semifinale la spagnola Vicente (has).

La terza medaglia d’argento è stata vinta da Luigi Busà (GS Forestale)nella categoria -75 kg. In finale, l’azzurro si è arreso al francese Kenji Grillon (8-6), mentre il bronzo è andato all’egiziano Sayed Abdelnabi e al turco Serkan Yagci. Busà aveva eliminato agli ottavi Rene Pernus (0-0), ai quarti il greco Michail Georgios Tzanos (han) e in semifinale Abdelnabi (1-0).

Selene Gugliemi (GS Fiamme Oro) ha vinto a sau volta la medaglia di bronzo nella categoria -55 kg insieme all’algerina Ilhem El Djou. Nella finale per il terzo posto, l’italiana ha battuto l’albanese Gentiana Karpuzi (6-1), mentre in semifinale era stata sconfitta dalla tunisina Dhouba Ben Othman (han), che ha poi vinto l’oro. L’argento è andato alla croata Jelena Kovacevic. Nei quarti di finale, la Gugliemi aveva eliminato l’egiziana Shaimaa Abdelaziz (1-0).

Nella categoria -67 kg, il greco Dimitrios Triantafyllis ha vinto l’oro battendo in finale l’egiziano Mostafa El Sembwiy (7-4). Il bronzo se lo sono aggiudicato il siriano Karem Othman e il serbo Valentin Popa. L’italiano Salvatore Serino è stato eliminato ai quarti di finale da Othman (Ko), mentre aveva vinto agli ottavi contro il bosniaco Tarik Lusija (has).  Nella categoria -68 kg, la croata Petra Volf ha vinto la medaglia d’oro battendo il finale la greca Vasiliki Panetsidou (3-0), che ha così vinto l’argento. Il bronzo è andato alla spagnola Irene Colomar Costa e alla bosniaca Arnela Odzakovic.Appuntamento a mercoledì 1 luglio, dove saranno in gara il già citato Stefano Maniscalco, Salvatore Loria, (GS Fiamme Gialle),Salvatore Serino (CS Esercito), Greta Vitelli (GS Forestale). Dinnanzi a tali successi, è da lamentare ancora una volta la scarsa attenzione riservata dai mass media alle pur  grandi prestazioni del karate azzurro.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi