Un appuntamento fisso dell’estate tarantina ed ormai una classica tappa del calendario delle riunioni dilettantistiche interregionali della Federazione Pugilistica Italiana. La tredicesima edizione del Trofeo “Città di Taranto”, in programma sabato prossimo, 20 luglio, in piazza Immacolata, è uno dei vanti della “Quero – Chiloiro”, la plurititolata società che organizza con grande passione e spirito di sacrificio questa manifestazione da svariati anni.

La manifestazione abbinata per il secondo anno consecutivo al Memorial “Carelli, Moscato, Uzzi” è stata presentata ieri mattina presso la storica sede della ultradecennale palestra tarantina, in via Emilia. A prendere parte all’incontro con la stampa Vincenzo Quero, uno dei due tecnici pugliesi che hanno ricevuto dalla FPI il titolo di “maestro”, il figlio Aldo, che sta seguendo le orme del padre impegnandosi a 360 gradi nella vita della società e due graditi ospiti, il delegato provinciale Coni Giuseppe Graniglia e l’assessore allo Sport del Comune di Taranto Gionatan Scasciamacchia.

Enzo Quero ha messo l’accento sull’iniziativa di istituire un premio speciale in memoria dei tre personaggi della boxe scomparsi lo scorso anno, Vincenzo Moscato, Donato Carelli e William Uzzi: “Il nostro sodalizio non dimentica chi ha fatto del bene per per Taranto, come Carelli e Uzzi, che nel proprio campo si sono spesi per sostenere i concittadini più bisognosi, e come Moscato, il quale è stato un riferimento per tutti gli arbitri tarantini”. A confermare il valore umano di Moscato lo stesso Michele Contino – presente alla conferenza stampa – che riceverà il premio intitolato all’ex arbitro (“Per me un maestro di sport e  di vita, in grado di superare anche i colpi bassi della Federazione”) e sarà commissario di riunione sabato sera. Gli altri premi saranno assegnati al dirigente della “Quero -Chiloiro” Francesco Carducci (Memorial “Carelli) e al medico sportivo Domenico Ruscigno, (Memorial “Uzzi”). Le targhe sono state garantite dal Comitato di Taranto dell’Uisp (presente alla “vernice” il vice presidente Massimiliano Della Rocca).

Aldo Quero ha ricordato l’esigenza di organizzare manifestazioni di ampio respiro: “E’ un dovere per dare un’occasione di svago ali nostri cittadini e per consentire ai nostri pugili di crescere, confrontandosi con scuole di grande prestigio. Ringraziamo chi ci sostiene, amici che credono in ciò che facciamo per Taranto e per chi fa sport senza interessi reconditi”. Gli avversari i confronti previsti: i pugili della “Quero – Chiloiro” incontreranno avversari della Boxe Sport Perugia (sei) e della Medaglia d’Oro Marcianise (quattro). Il programma della manifestazione è ancora in via di definizione e sarà completato nella giornata di domani.

Scasciamacchia si è detto “onorato di offrire un contributo, seppure limitato, per questi eventi, considerato che nel bilancio comunale non ci sono fondi per lo sport. Quando ho organizzato “Sport in piazza”, ho trovato ampia disponibilità nella “Quero – Chiloiro” e con questa manifestazione ricambio il favore”. Il Comune ha garantito sostegno attraverso alcuni servizi indispensabili e inviterà la “Quero – Chiloiro” ad organizzare un’altra riunione in occasione di una delle serate de “L’Isola che vogliamo”, la grande kermesse socio-culturale di agosto in città vecchia. L’assessore ha anche ribadito il clima  di grande collaborazione tra società sportive, Coni, enti di promozione. “La distanza tra politica e mondo dello sport si sta riducendo”.

Concetto che ha ripreso lo stesso Graniglia, ribadendo l’atmosfera di grande sinergie tra le varie componenti dello sport e l’ente locale. “Nell’ambito di questo clima di grande collaborazione tra enti – ha anticipato il delegato Coni – stiamo lavorando per dare alla “Quero – Chiloiro” e alla Pugilistica Taranto una sede idonea”.

E’ aumentato anche il numero di aziende sostenitrici: all’Alba Tramezzini e alla Tabaccheria La Gioia, si sono aggiunti il Ristorante “Il Porto”, e l’agenzia di assicurazioni “Bellucco”.

 

L’addetto stampa

Antonio Bargelloni                                                                                                                         

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi