COMUNICATO STAMPA N° 32/2013

Bari, 29 luglio 2013

Soltanto uno dei nove pugili rappresentanti del Comitato Regionale FPI Puglia-Basilicata ha potuto prender parte alla prestigiosa finale del Guanto d’Oro. Saverio Gena portacolori dell’Accademia Pugilistica Portoghese di Bari, è stato quindi il principale protagonista appulo-lucano durante la tre giorni riservata dalla VII Edizione del Torneo Nazionale Guanto D’Oro D’Italia – Trofeo Aldo Garofalo in programma a Marcianise (Ce). Il più importante Torneo Pugilistico Under 23 Italiano, organizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana in collaborazione con l’Axpo Excelsior Boxe e il CR FPI Campania, è andato in scena da venerdì26 adomenica 28 luglio scorsi.

La prima giornata di gare (venerdì 26) non è stata favorevole – soprattutto dal punto di vista dei sorteggi – per molti pugili appulo-lucani. Nei52 kgil toscano Mohammed Obbadi ha superato ai punti Giulio Di Gioia (Acc. Pugilistica Portoghese, Bari) con il punteggio di 21-7. Nei60 kgil laziale Donato Cosenza ha battuto (25-7) Giuseppe Carafa (BeBoxe, Copertino). Matteo Marchetti (Acc. Pugilistica Panettieri, Matera), nei64 kgnon è riuscito a battere il laziale Giuseppe Scordo (17-13). Sempre nei64 kg, sconfitta ai punti (15-13) anche per Benito Ruggiero (Acc. Pugilistica Andriese, Andria), superato dal lombardo Skalli El Kadimi (15-13). Nei69 kgArmando Iaia (Boxe Iaia, Brindisi), è stato battuto dal toscano Nicola D’Andrea (11-7). Nei75 kgSaverio Gena (Acc. Pugilistica Portoghese, Bari) conquista l’unica vittoria, superando il siciliano Giuseppe Ranno (25-17). Nell’altra sfida (75 kg) il laziale Francesco Faraoni ha battuto Cristiano Telesca (Boxe Potenza, Potenza) con il punteggio di (11-4). Le altre due sconfitte si sono registrate negli 81 kg: il calabrese Antonio Lavitola ha battuto Giuseppe Squeo (Quero-Chiloiro, Taranto) (18-14); mentre nei91 kgGiovanni Balestra (Quero-Chiloiro, Taranto) non è riuscito ha battere il laziale Mattia Faraoni (15-4).

Nella seconda giornata di gare (semifinali) Saverio Gena (kg 75) ha conseguito l’accesso alla finale grazie alla vittoria sul laziale Francesco Faraoni (9-4).

Domenica 28 luglio, tra i medi il gradino più alto del podio se lo sono giocato Saverio Gena (Acc. Pugilistica Portoghese) e il trionfatore della scorsa edizione fiorentina Giuseppe Perugino (GS Fiamme Oro). A issarsi sulla vetta è stato Perugino che ha sconfitto Gena per 18-11.

 

«Sono parzialmente soddisfatto – commenta un po’ amareggiato, Antonio Portoghese tecnico dell’Accademia Pugilistica Portoghese di Bari – Purtroppo nella finale, Gena avrebbe dovuto attuare una strategia differente; nella sfida contro Perugino, non bisognava assolutamente abbassare il ritmo, consentendogli in questo modo di recuperare. Soltanto con un atteggiamento asfissiante si poteva seriamente pensare di mettere in difficoltà l’avversario. Detto ciò, comunque il punteggio finale a mio avviso non rispecchia a pieno il lavoro svolto da Gena, il quale meritava qualcosa in più o comunque un divario decisamente più risicato. Tornando all’aspetto tecnico, per poter sperare nella vittoria finale sarebbe servito soltanto la prova sciorinata da Gena durante la prima giornata: una prova davvero impeccabile».

Anche Gena ha voluto analizzare l’esperienza di Marcianise: «Purtroppo ancora una volta mi devo accontentare della seconda piazza – spiega Gena – C’è un po’ di delusione ma anche consapevolezza dei miei mezzi e di ciò che posso ancora dare al pugilato. Sono pronto a proseguire gli allenamenti in vista dei prossimi impegni. Al contempo, se devo essere sincero, sono felice di aver potuto rappresentare il Comitato Puglia-Basilicata per due giornate, dopo l’infelice avvio dei miei conterranei».

Per il Comitato Regionale, è stato presente anche Sebastiano Sapuppo, inserito nella Giuria d’Appello. Tra gli ospiti anche il pugile professionista brindisino, nonché Consigliere Federale, Antonio De Vitis.

UFFICIO STAMPA

Sandro Turco

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi