Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Un fine settimana di successi per la Quero-Chiloiro | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Un fine settimana di successi per la Quero-Chiloiro

Un fine settimana da… corsari per i pugili della “Quero – Chiloiro”. Chiamati a combattere in tre distinte riunioni dilettantistiche a Matera, Taviano (Lecce) e Vibo Valentia, gli allievi del maestro Vincenzo Quero sono tornati a Taranto con un “bottino” di 7 vittorie e 2 pari, a fronte di 2 sole sconfitte.

Sabato a Matera, nel Parco “Boschetto” di via Lucana, erano sette i tarantini impegnati nella riunione organizzata dall’Accademia Pugilistica “F. Panettieri” (presente anche la Pugilistica Taranto con un proprio allievo) seguiti all’angolo dal tecnico Aldo Quero. Il successo più netto è stato quello del terza serie Francesco Castellano (75 kg) contro Guido Carbonara (Boxe & Fit Bitonto): il tarantino ha “rischiato” di vincere per k.o. alla prima ripresa, grazie ad un bel gancio destro che ha mandato a terra l’avversario. Carbonara ha recuperato ed è riuscito alla seconda ripresa a tener testa a Castellana, che ha avuto comunque il verdetto a suo favore. Nella sfida Taranto-Bitonto, nessun problema per il seconda serie Aldo Battista, vincitore ai punti su Luigi Gadaleta (seconda serie,56 kg), molto combattuto il successo di Luigi Portino su Lorenzo Murolo (youth64 kg), superato grazie ad una maggiore precisione nei colpi; nettamente più facile il successo di Piero Comegna su Vincenzo Cuoccio (youth75 kg) per squalifica alla seconda ripresa.

Mario Arenga si è accontentato del pari con Giuseppe Pepe (junior75 kg) al termine di un match poco brillante da entrambe le parti. Lo junior Francesco Magrì (Pugilistica Taranto) è stato battuto da Marco Marino (Boxe & Fit Bitonto).

L’élite seconda serie Alessio Benefico (81 kg) ha dovuto ingoiare il verdetto sfavorevole nel match con il materano Davide Paradiso. Ha fatto un grande match, ribattendo colpo su colpo alle iniziative del pugile locale. Un paio di volte ha perso il paradenti e ciò ha indotto l’arbitro ad assegnargli un richiamo ufficiale, rivelatosi probabilmente decisivo per la sconfitta ai punti.

Sempre sabato a  Taviano, nella serata dalla Pugilistica “Perrone”, lo junior66 kg Fabio Nistri ha colto un bel successo sul locale Mario Barba. Match vinto in scioltezza, dominando l’avversario : per il tarantino si tratta della seconda vittoria in due incontri disputati.

Domenica a Vibo Valentia altri due successi ed un pari nei quattro confronti che la “Quero – Chiloiro” ha sostenuto in una riunione in piazza organizzata dalla Amaranto Boxe Reggio Calabria al Centro Commerciale Annunziata.

Il prima serie Giovanni Balestra (91 kg) si è imposto sul seconda serie Francesco Di Giorgio (Reggio Calabria Boxe) al termine di un match tirato, nel quale ha subìto anche un brutto taglio all’arcata sopracciliare. Un buon test, contro un avversario abituato a combattere da supermassimo, in vista della sua partecipazione al torneo nazionale “Guanto d’Oro” a Marcianise (Caserta) a fine luglio.

Bel successo del seconda serie Giovanni Angiulli (+91 kg) sul prima serie Angelo Trimboli (Amaranto): l’avversario, surclassato, è stato costretto all’abbandono alla seconda ripresa.

Lo junior60 kgFrancesco Magrì (cugino dell’omonimo pugile della Pugilistica Taranto) ha condotto un buon incontro con lo youth Stanislav Bragutsa (Amaranto), riuscendo a metterlo in difficoltà, ma nel verdetto ha dovuto accontentarsi della parità.

L’unica sconfitta in terra calabrese, abbastanza scontata, è giunta dal seconda serie Valerio Montanaro (69 kg) battuto dal prima serie Mario Argento (Amaranto).

La riunione incentrata sulla sfida Calabria-Puglia ha visto anche due pugili Jitakyoei Boxe Casamassima. Successo del terza serie Giuseppe Fico (69 kg) su Filippo Corello (Amaranto) per r.s.c. alla terza ripresa e sconfitta di Marco Boezio da Lyudmil Robertinov Pavlov (Eagles Catanzaro).

L’addetto stampa

Antonio Bargelloni