%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Un fine settimana mozzafiato a Piglio e Ceccano | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Un fine settimana mozzafiato a Piglio e Ceccano

 di Luigi Capogna

Il ciclone pugilistico che sta investendo sportivamente tutta la provincia avanza imperioso con continuità elargendo spettacoli mozzafiato in tante location dove l’entusiasmo della gente è sempre più eclatante.

Nelle piazze con tradizioni assai consolidate come Frosinone, Ceccano, Castelliri e Cassino non si può negare che il pugilato rappresenta un preciso punto di interesse che negli ultimi tempi sta fortunatamente raggiungendo tante altre località che si rendono disponibili come linfa vitale per il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi, già in atto, come unione sinergica di tutto il movimento pugilistico della Ciociaria.

A consuntivo dell’ultimo periodo, venerdì 21 scorso a Cassino, si è svolto il campionato italiano dei pesi massimi tra il locale Giammarco Cardillo e l’abruzzese Ivan Di Berardino con l’amara sorpresa di un pari tecnico che ha il sapore di un vero e proprio sberleffo allo sport, al pugilato, alla città ed in particolare alle due figure istituzionali molto rappresentative come il Dott. Donato Formisano Presidente della Banca Popolare del Cassinate e l’Ing. Carlo Maria D’Alessandro Sindaco di Cassino.

Le regole si sono infrante sul ring dove la delusione e l’amarezza per l’inaspettato verdetto da parte del medico di servizio e dell’arbitro sono state enormi con consequenziali e comprensibili reazioni a caldo del pugile Giammarco Cardillo e degli organizzatori della serata William Tanzi e Giuseppe Tucciarone che hanno manifestato subito i loro propositi di mollare tutto; fortunatamente la rabbia e la frustrazione nervosa sono rientrate dopo una vera attestazione di solidarietà e di disponibilità di tutti i vari maestri, dei tifosi, degli sponsor e di tutti gli addetti ai lavori che hanno dimostrato una solida unione d’intenti mai finora vista in altri ambienti sportivi e pugilistici d’Italia.

Anche a Pontecorvo domenica 23 con “la notte dei campioni” si è celebrata una straordinaria serata con 18 match light e ben 9 agonistici dagli alti contenuti tecnici e spettacolari. Tutti gli atleti hanno ricevuto delle vere e proprie ovazioni insieme ai tanti ospiti di primissimo livello come l’indimenticato pluricampione mondiale del passato Nino Benvenuti, Vincenzo Finiello, Antonio Mastrantuono e lo stesso Giammarco Cardillo legittimo aspirante al titolo italiano dei pesi massimi.

La riunione è stata magnificamente organizzata in maniera perfetta con la partecipazione del primo cittadino della città fluviale Dott. Anselmo Rotondo e del rampante e dinamicissimo Assessore allo Sport Gabriele Tanzi che sono riusciti anche nell’impresa di coinvolgere il Dott. Viola Presidente del Coni Lazio e Nino Benvenuti i quali sono rimasti sbalorditi dalla vitalità della scuola di pugilato della palestra “Venus” dell’ insuperabile maestro Sergio Simula e dell’ottima realtà pugilistica di tutto il territorio ciociaro. Meritano un pubblico ringraziamento gli altri collaboratori come Pier Luigi Sardelli titolare della Silver Gym, Emiliano Scafi ottimo standista gastronomico e Antonio Pezzella uomo tuttofare che come pugile della palestra “Venus” parteciperà al prossimo campionato nazionale senior 2017.

Una menzione particolare va rivolta a tutti gli sponsor per il sostegno finanziario senza il quale non era assolutamente possibile ospitare questo magnifico evento sportivo a Pontecorvo.

Anche per questo fine settimana l’attività proseguirà sulle ali dell’entusiasmo con altri due eventi di spessore precisamente domani venerdì 28 luglio la carovana si sposterà per un’altra indimenticabile serata di boxe nello splendido scenario della piazza centrale di Piglio. L’organizzazione della riunione è curata in maniera altamente professionale, come sempre, dal Presidentissimo Massimo Tiberia con la palestra “ASD D. Tiberia” intitolata a suo padre Domenico, compianto campione del passato, che nel lontano 23 agosto del 1975 ebbe modo di esibirsi in questo stesso incantevole scorcio della Ciociaria.

Il ricchissimo cartellone prevede specificatamente nei pesi medi Andrea Tiberia della omonima palestra contro B. Quintiliani; pesi gallo E. Solozai della “ASD pugilistica. Frosinone vs I. Bogdan della “ASD Revolution” ; S. Ramundo “Vasto ring” vs V. Verderosa della palestra “Revolution”; A. Di Fiore della “Pugilistica Venus” vs A. Dragone “Asd Revolution” ; C. Gentile della “L. Quadrini” vs P. Damiani della palestra “Laima”; V. Dushynsky “G.S. Training”vs A. De Micco “Venus”; D. Bika della “G.S. Training” vs A. Morelli “Di Giacomo Boxe” ed infine M. Mucci della “S. Salvo” contro A. Stelea “Pugilistica Di Giacomo”.

I cittadini di Piglio potranno godere dal vivo delle eccellenze pugilistiche notevoli che dovunque hanno raccolto consensi, suscitato emozioni e entusiasmato tutti i fortunati spettatori che hanno avuto l’opportunità di assistere ai loro incontri.

Un’altra serata di boxe, quella vera, capace di avvincere il pubblico si svolgerà sabato 29 luglio a Ceccano nel piazzale antistante la pasticceria bar Chocolat con una proposta della palestra “ASD Bucciarelli Boxe” di ben otto incontri tra dilettanti: Raffa vs F. Rggeri, L. De Masi vs Camerota, Bertone vs Nazzaro, D. Staccone vs A. Nissr, A. Arduini vs A. Pompili, Intignani vs L. Kamarà, F. Piroli vs A. Conforto, Boagnon con Abudra e un incontro professionistico molto interessante tra i pesi massimi Elidon Gaba e Angelo Rizzo.

Un inconsueto e particolare match quello di Mhoaytay K1 tra il campione mondiale dei pesi massimi il marocchino Said Essari e lo sfidante Manuel Bobbo; la caratteristica di questa disciplina sportiva rispetto alla boxe tradizionale è che gli atleti possono colpire oltre che con le mani anche con i piedi.

I prestigiosi ospiti Alessandro Michele, Marino Bucciarelli e Sven Paris, tutti pugili che continuano con le loro gesta a dare lustro alla boxe e alla nostra terra, faranno da corollario ad una manifestazione interessantissima e ricca di suspense; certamente lo spettacolo è assicurato dagli alti contenuti tecnici e dal perfetto equilibrio di tutti i match in scaletta e per la perfetta organizzazione di Bucciarelli che da sempre è molto attento alla cura psico-fisica dei tanti ragazzi e ragazze che frequentano la sua palestra dove imparano non solo l’arte del pugilato ma soprattutto a trovare serenità, stabilità e sicurezza nelle proprie potenzialità spesso represse e nascoste in chi non conosce l’arte pugilistica.

Tutte queste riunioni destano ovunque molta attenzione e certificano la graduale crescita sportiva e culturale del territorio con la consapevolezza che la boxe insegna a tanti giovani la capacità di interagire meglio con se stessi e con gli altri, insegna le regole del ring che sono le stesse della vita dove il coraggio e il sacrificio sono basilari per affrontare gli ostacoli di un mondo sempre più competitivo basato sul privilegio e sul nepotismo dove tanti giovani non hanno più riferimenti e pilastri solidi rassicuranti.

Il pugilato fa vivere a tutti dei momenti straordinari ed indimenticabili; le emozioni più recondite si provano però negli sguardi, nei silenzi o nell’incitamento paternalistico e protettivo dei maestri come i nostri bravi e preparati Bucciarelli, Egidi, Ciotoli, Micheli, Barrale, Antonucci, Scala, Capezzera, Marongiu, Gabriele, Lanciotti, Mostarda, Tucciarone, Simula ecc. che nelle attrezzatissime palestre danno un senso a una disciplina così complessa e così affascinante dove insegnano il rispetto delle regole e del prossimo anche se è un avversario da sconfiggere.