di Alfredo Bruno

dsc_6713.JPG
Nella bella Aula Consigliare “Massimo Di Somma” del XIII Municipio, quello di Ostia per intenderci, si è riparlato di boxe dopo circa 25 anni almeno. A smuovere gli animi è Fedele Bellusci (+ 16, – 3, = 3), origini calabresi, ma fermamente trapiantato a Roma, con base stabile di allenamento nella bella palestra della Boxe Academy ad Acilia.

Per l’Assessore allo Sport e la Cultura, Francesco Spanò, come tiene a ribadire, un motivo per tifare il doppio nei riguardi del pugile, avendo anch’egli origini calabresi.
Domani sera Fedele Bellusci  è chiamato ad una durissima prova e come giustamente dice Sergio Cavallari (Boxe Promotion 1999): “Come organizzatore non gli ho fatto certo un grosso regalo. Makaradze è un avversario vero dall’alto dei suoi 14 match da imbattuto con ben 7 vittorie prima del limite. Ho grande fiducia per il mio ragazzo dopo la bella vittoria su Frias quando ha conquistato l’Intercontinentale IBF. Dopo il match di domani sera, logicamente se vittorioso, guardiamo ben oltre a cominciare dal titolo italiano, per spaziare poi in Europa e nel mondo”. Cavallari ringrazia le autorità di Ostia per avergli concesso questa opportunità. Il problema di ogni organizzatore è trovare principalmente una buona sede e Ostia ha risposto alla grande. Cavallari presenta anche i suoi ragazzi: da Ciro Ciano, che sembra aver tratto grosso giovamento tecnico da quando si allena nella Boxe Academy, per finire con Matteo Signani, un neo di cui si dice un gran bene. Il primo se la vedrà con il marchigiano Andrea Sansoni, mentre il secondo avrà di fronte il romeno Ioan Florin, pugile di una certa esperienza. Sono giovani e rampanti che daranno il meglio di sé per vincere e per dare spettacolo.

 dsc_6719.JPG

Come pure giovane è il vicepresidente del XIII Municipio, Alessandro Onorato, che fa gli onori al posto del presidente Massimo Orneli e introduce bene nella conferenza il feeling che c’è sempre stato con la boxe, che ha grandi tradizioni nel litorale romano. In fondo con non poche difficoltà logistiche alla noble art è stata assegnata piazza Anco Marzio, che comunemente viene definita il salotto di Ostia.
Benedetto Montella puntualizza ancora una volta la serietà dell’IBF che organizza match veri e incerti nel pronostico. Vale sempre il detto che i giovani devono crescere con l’aumentare delle difficoltà, mentre con avversari facili si rimane al palo di partenza. Tocca quindi al protagonista assoluto della manifestazione dire l sua e Fedele dopo aver distribuito ringraziamenti alle autorità, all’organizzatore, alla Boxe Academy, a Montella, si dice pronto e non ha nessuna intenzione a perdere il titolo e termina con una sorta di epitafio: “15 anni di sacrifici non si possono perdere in una serata”.
Il maestro Biagini è legato da lunga amicizia con Sergio Cavallari e garantisce che nella serata lidense si vedranno pugili veri. Con parole parole povere non ci sono bluff né in alto né in basso. Matteo Signani prosegue il discorso di Biagini promettendo grande spettacolo. Le premesse sono buone come testimoniano Pasquale Milone e Stefano Vagni, che insieme a Fabio Carice, hanno seguito con cura la preparazione di Bellusci. David Makaradze non ha il volto da duro ma in compenso madre natura lo ha dotato di un fisico solido e compatto: l’appellativo “Robot” gli è stato affibbiato per il ritmo che riesce ad imporre nel match, sempre uguale dal primo all’ultimo minuto.
La riunione inizierà alle 20,00 circa e sarà ripresa a cominciare dalle 22,30 su RaiSportSat con la telecronaca di Mario Mattioli e Nino Benvenuti.Saranno presenti anche altre emittenti locali e si aprirà coi dilettanti della Boxe Academy: Manolo Morena (65 kg.), Patrizio Maruzzelli (75 kg.), Daniele Gallarello (64 kg.) e Marco Guarino (60 kg.) saranno posti di fronte a validi avversari.
PROGRAMMA
Superwelter: Ciro Ciano (Cavallari – kg. 71) c. Andrea Sansoni (Adriatica Boxe – kg. 69,700) 6r.
Medi: Matteo Signani (Cavallari- kg. 74) c. Ioan Florin (Romania) 6 r.
Superleggeri: Fedele Bellusci (Cavallari – kg. 63,400) c. David Makaradze (Georgia – kg. 62,9) 12r.- Titolo Intercontinentale IBF.
Arbitro: Giustino Di Giovanni.
Giudici: Matteo Fratini, Luca Montella, Luciano Tagliamonte.
Supervisore IBF: Benedetto Montella.
Osservatore Federale: Antonio Del Greco.   

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi