Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Domani a Salò Modugno contro Tuiach | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Domani a Salò Modugno contro Tuiach

Domani, 23 agosto, finalmente la categoria dei massimi avrà un sussulto grazie alla difesa del titolo che Matteo “grissino” Modugno effettuerà contro Fabio Tuiach sul ring di Salò. Il match logicamente si svolgerà lungo l’arco delle dieci riprese. Matteo Modugno fa il suo rientro reduce dalla parentesi con le World Series Boxing, che è servita a rodarlo ancora di più dopo la conquista del titolo fatta l’anno scorso spodestando Paolo Vidoz. Lo sfidante, ormai 33enne, gioca forse la carta più importante della carriera, non tanto per il titolo, ma per i risvolti che questo match con Modugno nasconde dietro l’angolo. Tuiach insieme a Fabrizio Leone è diventato il baluardo della grande tradizione triestina, che sembra da tempo essersi appannata e che nel passato ebbe grandi campioni come Benvenuti, Mitri, Barbadoro, Pravisani, Carbi, Bernardinello, Burlovich, Donaggio e tanti altri, non ultimo Biagio Chianese, pugile campano irriducibile avversario di Francesco Damiani, che ebbe per lungo tempo la dimora nel capoluogo della Venezia Giulia. Tuiach aveva conquistato il titolo nel 2006 battendo Paolo Ferrara, un titolo che poi ha lasciato volontariamente alla ricerca della consacrazione internazionale, arrivando persino a battersi nel 2008 per l’europeo con Marco Huck, oggi campione del mondo. Dopo quel match Fabio non ebbe certo un periodo fortunato, tenendosi in esercizio con fugaci apparizioni nella kick boxing. Ma l’anno scorso dopo 4 anni di assenza c’è stata la rentrèe con tre successi, sia pure con pugili di secondo piano. Non si poteva disconoscere il suo brillante e promettente passato ed ecco nascere la sfida al titolo italiano. La sua sembra una mission impossibile perché avrà di fronte Matteo Modugno (+ 13), una montagna di oltre due metri e125 kg., una presenza di forte impatto contro la quale Fabio è chiamato a dare il meglio, e non solo, facendo leva sulla sua esperienza e intelligenza tattica. La sfida si farà nella centrale piazza Vittoria di Salò, ma Tuiach ha in animo un sogno forse non proibito se dovesse battere Modugno, ed è quello di una difesa a Trieste.

Negli altri incontri il superleggero Samuele Esposito (+  15, -1) in attesa delle sirene internazionali, ma soprattutto europee, se la vedrà con lo slovacco Ivan Godor, che ricordiamo strenuo avversario di Vincenzo Finiello. Adriano Nicchi, dopo la dura sconfitta subita con Rabchenko per l’europeo dei supervelter cerca di risalire la corrente, ma non deve sottovalutare un soggetto come il mancino Giuseppe Rauseo, che recentemente ha messo in difficoltà il promettente Pintaudi e ha costretto al pari Michele Focosi. Nei medi Nicola Ciriani (+ 5 per ko) cerca il lasciapassare a mete ambiziose affrontando il picchiatore piemontese Kristian Camino.

Organizzatore Mario Loreni.

Televisione Sport Italia2 apartire dalle 21,30.