Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Libri di Sport: Se sembra impossibile allora si può fare – Bebe Vio – Rizzoli editore | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Libri di Sport: Se sembra impossibile allora si può fare – Bebe Vio – Rizzoli editore

di Giuliano Orlando

Un libro leggero, allegro e positivo come Bebe Vio che l’ha scritto. Non un romanzo e tantomeno una cronaca, semmai un vademecum, il diario dove gli appunti sono il filo conduttore di una favola vera, di una vittoria sulla rassegnazione e il vittimismo. Bebe non si compiange, semmai il contrario. “Ciao, sono Bebe! Ho vent’anni e la mia vita è un po’ un casino, un bel casino”. Spiega con serenità che a undici anni ha avuto la meningite. Devastante. Per sopravvivere le hanno amputato la gambe sotto il ginocchio e le braccia sotto il gomito. Dopo 104 giorni in ospedale, torna a casa e ricomincia a vivere alla grande. “Grazie alla mia famiglia e alle mie tre S: scherma, scuola e gli scout, sono rinata”. Come? Vincendo Paralimpiadi a Rio, mondiali nel 2015, europeo 2014 e 2016 e facendo un selfie con Obama. E qui comincia il diario personale, di una ragazzina che i genitori fin da piccolina definivano “rompiballe strozzabile”. La sua forza irresistibile. Le sue considerazioni sono la logica del buon senso, ma anche la prontezza del saper cogliere l’attimo fuggente. Quello che deriva dalla notorietà conquistata con le imprese sportive. L’oro agonistico è una pepita che ha sempre fatto gola ai media e non solo. Arrivano gli stilisti che capiscono l’importanza di quel sorriso, si muovono un po’ tutti, perché quella ragazzina dagli occhi radiosi spacca il video. Lei lo sa, lo usa al meglio, aiutando il movimento delle meno fortunate di lei. Nel senso che lavora per il gruppo, e questo è gran merito. Lei non si nasconde e l’ovvio diventa lezione di buon senso. Usa il termine scialla per definirsi e usarlo per ogni situazione. Linguaggio dei giovani, ma un libro che può leggere chiunque. Conferma l’orgoglio di essere un militare, raccomanda ai genitori di far vaccinare i figli, entra nei dettagli per raccontare le fasi delle sfide col fioretto che l’hanno portata all’oro di Rio. E poi ci sono i sogni, quelli non muoiono all’alba ma sono destinati a resistere nel tempo. Sono tanti e meravigliosi. che invitiamo a conoscere leggendo questo libro dal titolo emblematico: Se sembra impossibile allora si può fare. Parola di Bebe Vio