La diretta su Rai Due dal Workers’ Indoor Arena, con ai microfoni gli immancabili Mario Mattioli e Nino Benvenuti, non poteva andare meglio per il tricolore che si è rifatto della giornata negativa di ieri che ha visto uscire di scena gli azzurri Valentino (Kg.60) e Parrinello (Kg. 54).
Con una prova a dir poco brillante, il casertano di Casoria Vincenzo Picardi (Kg. 51), appartenete al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro e figlio d’arte, il padre Antonio è stato campione italiano nei professionisti, nell’ultima giornata di ottavi di finale, ha battuto il temibile dominicano Juan Carlos Payano, con il risultato di 8 a 4.

 Avversario pericoloso per la scorrettezza che lo contraddistingue e per il fatto di aver battuto nei sedicesimi il francese Jerome Thomas, bronzo a Sidney 2000 e argento alle Olimpiadi di Atene 2004, Payano non ha potuto fare nulla contro l’abile Picardi che, da bronzo mondiale, si è imposto fin dalla prima ripresa con un sinistro andato a segno che ha segnato le sorti del match. Dalla seconda ripresa, infatti, l’incontro ha iniziato ad infiammarsi e ad essere equilibrato. Nella terza l’azzurro, che ha cambiato spesso guardia in modo disinvolto, potendo contare su un buon gioco di gambe, con un tempismo eccellente e colpi d’incontro, è passato in vantaggio per poi chiudere il match nell’ultima ripresa, girando sempre intorno all’avversario ed evitando le sue scorrettezze. Una padronanza del ring che fa ben sperare per i quarti di finale in cui Picardi affronterà il tunisino Cherif Walid, oro All-Africa Games 2003, che ha da poco battuto il koreano Lee Oksung per 11 a 5. “Sono pronto anche per questa prova che sarà la più importante – Picardi, appena sceso dal ring, è grintoso come non mai –; toccherà impegnarsi ancora di più. Payano è stato un avversario pericoloso ed io ho cercato di muovermi al meglio ed usare la testa. Così farò anche con il tunisino”. E per il CT Damiani, come per il Prof. Vasilij Filimonov, orgogliosi al massimo di “Vincenzino”, la strada è solo in salita: “Picardi ha interpretato al meglio il match di oggi e con intelligenza ha battuto il dominicano, approfittando del suo nervosismo. Ora dobbiamo giocarci fino all’ultimo questa preziosa carta. Vincenzo ce la può fare!”.
Domani, domenica 17 agosto, alle ore 21.46 (15.46 ora italiana), giornata di quarti di finale, il primo azzurro a giocarsi la semifinale sarà Clemente Russo (Kg. 91) che boxerà con l’ucraino Usik Oleksandr, bronzo europeo del 2006; un avversario pericoloso visto il modo in cui nei sedicesimi ha eliminato il cinese Yushan Nijati, bronzo mondiale e favorito sulla carta, battendolo per 23 a 4.
Lunedì 18 agosto, intorno alle ore 21.31 (15.31 ora italiana) toccherà al colosso di Cinisello Balsamo, Roberto Cammarelle (Kg.+91) che incontrerà il colombiano Oscar Rivas, argento ai Giochi Panamericani 2007 e Bronzo al Torneo Independence Cup Rep. Dom. 2007, che nei sedicesimi ha vinto per 11 a 5 sul bulgaro Kubrat Pulev.
Forza azzurri!

PECHINO 2008 SU RAI SPORT
Gli incontri degli azzurri sono trasmessi su RAI DUE e su RAI SPORT PIU’. La telecronaca è condotta da Mario Mattioli. Al suo fianco, per il commento tecnico, c’è Nino Benvenuti (per info programmazione e gli orari definitivi RAI SPORT – PECHINO 2008 www.raisport.rai.it )

I programmi di gara giorno per giorno del pugilato sono su www.aiba.org  (pagina dedicata a Pechino 2008).

Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi