di Alfredo Bruno
Stasera  Toscolano Maderno, nota località turistica del Lago di Garda sarà teatro della sfida sulle 12 riprese tra Leonard Bundu (+ 11, 3 per ko, = 1TD) e Vincenzo Finzi (+ 20, 15 per ko, -11, = 3) per il Titolo del Mediterraneo IBF nella categoria dei welter. Si tratta di due atleti, caratterialmente e stilisticamente diversi, che partono da alcune prerogative in comune: hanno la stessa età, 32 anni; hanno lo stesso procuratore, Mario Loreni; e infine sono due mancini.

bundu-leonard.jpgI due per la verità si sono già incontrati l’anno scorso e la vittoria fu assegnata  a Bundu dopo strenua lotta sulle sei riprese. Loreni d’altronde gioca questa carta organizzativa per motivi più che validi: il match, conoscendo il valore degli atleti, è garanzia di spettacolo. Per Bundu potrebbe trattarsi di un test, tutt’altro che morbido, in vista del secondo match con Luciano Abis per il titolo italiano, per non parlare di cominciare a spaziare in zona Europa. Nello stesso tempo il procuratore vuol dare una nuova chance ad un pugile serio come Finzi, che in carriera si è battuto per un titolo ben sette volte, ma senza fortuna.
La riunione si disputerà nel Lungolago Zanardelli e avrà la sua diretta su RaiSportSat a partire dalle 21. Avrebbe dovuto combattere anche Francesco Pianeta, pugile nato a Cosenza 23 anni fa, ma residente in Germania. Pianeta appartiene ad una categoria che fa gola a tutti: quella dei massimi. Il giovane è imbattuto (+ 11) e anche se è ancora acerbo tecnicamente, gli viene predetto per la sua potenza, è un mancino, e per il suo fisico ben raccolto in 1,94 di altezza un futuro più che roseo. Peccato che si sia infortunato in allenamento e il suo posto verrà preso da Paolo Ferrara (+ 23, -12, = 1), inossidabile pugile di 37 anni, che dovrà vedersela con l’ungherese Sandor Forgacs ( + 2, – 15). Con molta curiosità è attesa la prova del romeno Tiberiu Ciubotaru (+ 9) contro Lubas Priehradnik ( + 5, -19), uno slovacco che ha dato sempre filo da torcere ai pugili italiani. In apertura è previsto un match tra Ben Lally (+ 4, – 1) e l’esordiente Slimane, due nordafricani che hanno la loro residenza in Italia.

Foto tratta da Mondoboxe 
  

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi