Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

A Castrocielo disputato con successo il 1° Trofeo Interregionale “Madonna di Loreto” | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

A Castrocielo disputato con successo il 1° Trofeo Interregionale “Madonna di Loreto”

di Luigi Capognauntitled2 come oggetto avanzato-1 untitled3 come oggetto avanzato-1 untitled1 come oggetto avanzato-1

Sul ring allestito nella splendida piazza Madonna di Loreto di Castrocielo per l’organizzazione della locale palestra “Pugilistica Venus” e la fattiva collaborazione del Comitato festeggiamenti, della Pro loco e di tanti sponsor locali si è disputato il 1° Trofeo Interregionale “Madonna di Loreto” con incontri tra dilettanti e professionisti.

Un folto ed attento pubblico ha gremito gli spazi assiepandosi intorno al ring e creando una cornice di assoluto valore scenografico.

L’organizzazione è stata perfetta curando ogni particolare in maniera altamente professionale ed impreziosendo la serata con uno speaker eccezionale, conosciuto in tutto il mondo della boxe che risponde al nome di Valerio Lamanna “la voce del ring” per antonomasia, che con la sua voce inconfondibile, profonda, calda e trascinante ha scandito i tempi e riempito l’ambiente con emotiva partecipazione.

Molti ed importanti gli ospiti che hanno arricchito la riunione come l’olimpionico Tommasone, i pugili professionisti Finiello V., Micheli, Mastrantuono A. ed Alexandru Jur a cui hanno riservato un lunghissimo applauso con la consegna da parte della direzione della Pugilistica Venus di targhe ricordo e attestati di stima.

La serata inizia con l’incontro tra pesi welter Roccatani Carlo, dell’Associazione pugilistica Frosinone dei maestri Lanciotti e Capezzera, e Colarieti Lorenzo della “Boxe Barone “; i due si affrontano sulla corta distanza con colpi prevalentemente al corpo. Roccatani è leggermente più preciso e vince ai punti anche se il match è aperto e si svolge sul filo dell’equilibrio.

Tra i pari peso al limite dei 64 Kg si ritrovano Dushynskyi Vasil della “G.S. Training Cassino” del maestro Giuseppe Tucciarone che ha guidato il suo pupillo a vincere ai punti nei confronti di un ottimo Parravano Federico della ”Luigi Quadrini”; inizio all’insegna della prudenza fra due atleti che si conoscono e si rispettano e continuano a studiarsi a centro ring con colpi che spesso si incrociano e l’ultimo gong sancisce il successo di Vasil senza nulla togliere alle ottime qualità del tenace avversario.

Di Micco Alex della “Pugilistica Venus” tra i pesi leggeri ha opposto solo discontinue azioni di sbarramento all’esperto Gobbi Alessandro della “Boxe New Evolution” che dopo le prime due riprese portate avanti sull’orlo del perfetto equilibrio ha prevalso nell’ultima ripresa e si è aggiudicato il verdetto; De Micco ha palesato una buona impostazione ma, per il futuro, deve essere più continuo e mettere in pratica i preziosi suggerimenti del suo esperto maestro Sergio Simula.

Andrea Scala, secondo genito del maestro Raimondo, al limite dei 57 Kg e al sedicesimo incontro, ha palesato scioltezza e rapidità contro un Sidibe Abourda della “Boxe Di Maso” apparso troppo contratto e poco preciso per aggiudicarsi il verdetto che ha premiato ai punti il più dinamico Andrea.

Il super welter cassinate Palombo Gabriele della ”G.S. Training” ha incrociato i guanti con il rappresentante della palestra “Boxe Massai” Di Vittorio Andrea che ha prevalso ai punti nonostante l’ottima reattività nel terzo round di Palombo.

Il secondo derby della serata si è svolto tra i leggeri Piroli Fabrizio della” Boxe Domenico Tiberia” e Fiori Federico dell’Associazione Pugilistica Frosinone; entrambi con oltre trenta incontri alle spalle hanno espresso un pugilato spumeggiante fatto di montanti e ganci che dopo le prime due riprese abbastanza equilibrate ha visto vincitore Piroli ai punti senza nulla togliere alle ottime qualità dell’avversario.

Il mediomassimo Zolli Alessandro della “Boxe Domenico Tiberia”, al suo quindicesimo incontro, non ha deluso le aspettative incrociando il bravo Kamara Lancin della “Boxe Di Maso” e nonostante una brutta ferita allo zigomo rimediata nel corso della terza ripresa per un preciso diretto, ha vinto ai punti in virtù di scambi veloci e di un rapido jab dimostrando i notevoli mezzi fisici che lo hanno portato a dominare un pericoloso avversario.

Una gradita sorpresa è arrivata per la convincente prova oltre ogni più rosea previsione del pontecorvese mediomassimo Pezzella Antonio che al suo sesto incontro ha dimostrato doti tecniche elevate e ottima impostazione tecnica opposto al pari peso e più esperto Silvaggi Davide della “Boxe Barrale”; già nella prima ripresa Silvaggi accusa un montante di prima intenzione, viene contato e rischia la resa ma si riprende e nella successiva sembra controllare le azioni del rivale che entra ed esce dai colpi con eleganza costringendo l’arbitro a contare di nuovo Silvaggi che perde dignitosamente ai punti.

Il match più spettacolare, tecnico ed equilibrato è stato sicuramente quello tra i pari pesi al limite dei 75 kg di Di Fiore Alessio, punta di diamante della palestra Venus di Castrocielo, e Balli Leonardo della “Boxe Calenzano”; stilisticamente simili, solidi e compatti i due atleti si sono affrontati sulla corta distanza con colpi variegati ed insidiosi al corpo. Di Fiore nonostante la debilitazione per un’indisposizione intestinale degli ultimi giorni è partito un po’ contratto ma dalla seconda ripresa in poi è stato più preciso e ha reagito con veemenza ad ogni azione del rivale che nei precedenti diciannove incontri aveva riportato altrettante vittorie con buona percentuale di incontri vinti prima del limite; entrambi meritevoli per una futura sfida alla prestigiosissima maglia azzurra si sono ritrovati alla fine appaiati da un verdetto di parità che lascia, in prospettiva, ad entrambi inalterate le proprie aspirazioni ed ambizioni.

Tra i professionisti il massimo Cardillo Giammarco della “ De Clemente” ha surclassato Gaba Elidon già superato nel precedente incontro dello scorso anno in quel di Pignataro; ha condotto tutte e quattro le previste riprese sempre al centro del ring imponendo con scioltezza i suoi ritmi senza mai affondare i colpi e che hanno permesso all’avversario di finire il match in piedi e di perdere coraggiosamente ai punti. Per Cardillo ci sarà bisogno di test più probanti per poter scalare i vertici della classifica ed ambire al titolo nazionale della categoria dei pesi massimi.

Nell’ultimo incontro professionistico tra pesi massimi Romano Sergio della scuderia “Loreni Boxing” ed il pari peso pontino Solito Cristian della “Boxe Andrea Marcelli” è accaduto un fatto insolito in quanto, dopo una prima ripresa abbastanza rissosa e scomposta Solito ha ritenuto al primo minuto della seconda ripresa, a seguito di un richiamo dell’arbitro, raggiungere improvvisamente gli spogliatoi e lasciare interdetti tutti i presenti.

Una manifestazione interessante come questa di Castrocielo deve essere di buon auspicio per tutti gli addetti ai lavori e non, per i tanti sostenitori e per tutto il movimento e l’augurio è che sia solo l’inizio di tante altre manifestazioni al fine di mantenere la boxe sempre viva come le nostre tradizioni, la nostra cultura, i dialetti,, le feste paesane, i resti di tante civiltà sepolte dalla notte dei tempi che insieme arricchiscono tutto il nostro territorio ed allontanano tanti giovani dai pericoli della società che vive la incertezze della vita nell’indifferenza di un’epoca povera di prospettive e ricca di false speranze.

Risultati dilettanti: pesi welter Roccatani C. vp Colarieti L.; pesi super leggeri Dushynskyi V. vp Parravano F.; pesi leggeri Gobbi A. vp Di Micco A.; pesi piuma Scala A. vp Sidibe A.; pesi welter Di Vittorio A. vp Palombo G.; pesi leggeri Piroli F. vp Fiori F.; pesi medio massimi Zolli A. vp Kamara L.; pesi medio massimi Pezzella A. vp Silvaggi D.; pesi medi Di Fiore pari Balli L.

Risultati professionisti: pesi massimi Cardillo G. vp Gaba E. 4 riprese; pesi massimi Romano Sergio v.p.abb. Solito Christian 2 ripresa.

Commissario di riunione sig. Casentini Lorenzo

Arbitri e giudici:Frascaro R., Ciafrone A., D’Erasmo R. e Stipa V.