Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

A Nettuno Felice Moncelli diventa il campione più giovane | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

A Nettuno Felice Moncelli diventa il campione più giovane

_DSC0585c _DSC0611cdi Michele Primiano Schiavone

12 settembre 2014, Nettuno, Roma – La difesa ufficiale del titolo nazionale dei pesi superwelter è costata al ferrarese Marcello Matano la cintura e la palma dell’imbattibilità. Il suo sfidante Felice Moncelli, kg 69.500, ha saputo cogliere il momento opportuno per sopraffarlo e costringere l’angolo a lanciare l’asciugamani. Era la nona ripresa di un match combattuto con intensità quando Matano, kg 69.500, non ha saputo reagire con lucidità all’efficacia dell’uno-due scagliato al volto dal giovane pugliese. Moncelli ha colto al volo il momento di difficoltà del campione ed ha tradotto in azione costruttiva la sua incessante demolizione. L’intervento arbitrale con il conteggio in piedi di Matano è coinciso con la decisione liberatoria dell’angolo ferrarese che aveva percepito il dramma del suo protetto; il tecnico Roberto Cioce andava oltre ed entrava nel ring per affermare meglio la decisione di porre fine ad un confronto compromesso. Nelle riprese iniziali il valente Matano aveva denotato segni di sofferenza di fronte all’uno-due preciso del suo contendente. Nelle frazioni seguenti l’esperienza del campione lo aveva messo al riparo dagli attacchi improvvisi del pugliese. Moncelli continuava ad avanzare e rimaneva attivo nelle fasi a corta distanza azionando le mani in montanti al volto e ganci corti al tronco. Matano continuava ad attaccare a media distanza avvicendando due tattiche alternative: clinch dopo serie favorevoli e ritirate repentine dopo azioni infruttuose. La maggiore velocità di gambe del campione gli ha permesso a lungo di frapporre i suoi disegni tattici all’ arrembaggio del pugliese. Quando questa qualità non lo ha più sorretto, Moncelli ha trovato il modo e la misura per soverchiare la fatica accumulata dal ferrarese. A quel punto l’affaticamento fisico e mentale ha tolto a Matano ogni cognizione per superare la crisi del momento; invece di mettere a frutto l’esperienza ha seguito l’istinto di trovare rifugio sulle corde, lasciando campo libero all’avanzata di Moncelli. Il resto è avvenuto in pochi secondi: la cintura italiana dei superwelter ha cambiato padrone. Il tempo registrato è stato di 1:59 della nona ripresa.

Moncelli, 20 anni compiuti, ha colto la terza affermazione dell’anno ed ha portato il suo record a quota 13 con 9 vittorie (2 prima del limite), 3 sconfitte ed 1 risultato di parità.

Matano, 28 anni compiuti, ha registrato il primo insuccesso dopo 12 vittorie (4 anzitempo).

 

Altri risultati:

Mario Pisanti, kg 59.900, V PT 6 Milan Savic, kg 58.400

Mario Alfano, 59.800, V PT 6 Dzemil Cosovic, kg 59.800

Jovan Kaludjerovic, kg 99, V PT 6 Sergio Romano, kg 96.300

 

 Fonte www.sportenote.com