Piove nel pomeriggio intorno a Roma, ma si salva Villanova e soprattutto la bella piazza di San Giuseppe Artigiano dove si è svolto l’interregionale con l’Abruzzo, organizzato dalla Gim Boxe Setteville. La bella manifestazione ha un titolo ben preciso: I Memorial “Francesco Figlioli”.

La serata dopo l’esibizione dei piccoli Laura e Brian prende il via con i cadetti Rosi e Mosca. I due ragazzi dopo un inizio all’insegna della prudenza scaldano i motori per disputare un match vivace. Mosca è più aggressivo ma l’allievo di Condello porta veloci serie dalla corta distanza. Nel terzo round Rosi stampa un insidioso sinistro al volto dell’avversario, che però si ripaga attaccando per ottenere il pari.. Per Ceci c’è un bel tifo in piazza. “Fringuello”, come viene incitato, pressa Recinella costringendolo ad assorbire un bel destro “volante” alla seconda ripresa. L’iniziativa è dell’allievo di Fiori che incamera il verdetto all’unanimità. De Napoli rientra dopo circa un anno e lo dimostra con la prudenza con cui affronta il pericoloso Spinelli, pugile in ascesa. Il quarto round si apre con uno scambio furioso e termina con Spinelli più preciso e continuo. Anche qui c’è il verdetto di parità, sia pure a maggioranza.

Tra Grimieri e Centi, due tra i migliori superwelter delle ultime leve, c’è aria di rivincita visto che nel precedente incontro il pugile della Team Boxe Roma XI vinse prima del limite. Si tratta di due ragazzi dal destro pesante. Centi stavolta, memore del “passato”, inizia con prudenza. Nella seconda ripresa parte come una molla il destro di Grimieri sul volto di Centi che “collabora” con una scivolata all’ascolto dei fatidici 8”. Dal terzo round l’allievo di Maggi e Calì accorcia la distanza e costringe a duri scambi alle corde il suo avversario che appare in difficoltà. Nella quarta ripresa continua l’”assedio” di Centi e per Grimieri che non riesce a scrollarselo c’è anche da ascoltare un conteggio dopo aver subito una bella serie. A sorpresa c’è il risultato di parità che non trova certo soddisfatto l’angolo del pugile di San Basilio.

Un Fiori senza un grammo di grasso si presenta sul ring da peso medio. Scarica le sue bordate sul pur bravo Di Giandomenico, che gira attorno al ring per evitare guai ma non il conteggio alla prima ripresa. Nel round successivo la musica non cambia e dopo altri due conteggi subiti dall’ allievo di Padovano diventa automatico lo stop dell’arbitro. Un Fiori straripante e in salute quello visto a Villanova che dopo la bella prova disputata si pone sempre più all’attenzione dei tecnici. La bella serata si chiude in pratica con il match clou che vede di fronte i leggeri Lancia e Hamza. Il pugile di Marcellina sta cambiando il suo modo di combattere con maggiore propensione allo scambio duro. L’inizio è veemente e proprio mentre Lancia si abbassa con il movimento del tronco viene pescato dal gancio destro di Hamza al mento. Il colpo è di una precisione millimetrica e arriva per di più a freddo, Lancia crolla al tappeto e dopo l’out viene aiutato ad alzarsi. Un vero peccato per il giovane allievo di Pino Fiori, che vede preclusa la sua partecipazione all’ ormai imminente Guanto d’ Oro.     

RISULTATI
Cadetti – Leggeri: Rosi (Roma Tricolore) e Mosca (Abruzzo) pari.
Juniores – Medi: Fiori S. (Gim Boxe Setteville) b. Di Giandomenico (Abruzzo) rsch 2; De Napoli (Roma Tricolore) e Spinelli D. ( Abruzzo) pari.
Seniores – Leggeri: Hamza (Abruzzo) b. Lancia (Gim Boxe Setteville) ko 1 ; Ceci A. (Gim Boxe Setteville) b. Recinella ( Abruzzo). Superwelter: Grimieri De Ioanni ( Team Boxe Roma XI) e Centi (Boxe Roma San Basilio) pari.
Arbitri: Favia (c.r.), Galdieri, Stipa, Angileri.
Medico: dott. Italo Guido Ricagni.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi