Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Ai pugili laziali il Trofeo del Galà delle Tre Capitali | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Ai pugili laziali il Trofeo del Galà delle Tre Capitali

Dentro la bellissima location all’interno degli Arsenali Repubblicani di Pisa si è svolto il Galà delle Tre Capitali con la partecipazione di atleti Elite  69kg e 75kg. del Piemonte, della Toscana e del Lazio. Il Lazio, selezionato dal tecnico Simone Autorino, era composto da Mirko Natalizi (Il Gladiatore), Marco Ambrosi (Boxe Roma San Basilio), Vincenzo Lomasto (Phoenix Gym) e Davide Bosco(Accademia Ostia); i primi due per i 69kg e gli altri due per i 75kg. I giovani atleti erano accompagnati dai maestri Vagni, D’Alessandri, Petrucci e Pavone. Erano proprio i Laziali ad aggiudicarsi il Trofeo ottenendo 4 vittorie. Natalizi batteva Bologna (TS) ai punti. Match spettacolare dove la tecnica e la scelta di tempo dell’allievo di Vagni avevano la meglio su di un avversario dal buon record e mai domo. Marco Ambrosi era il pugile con maggiore esperienza e se la doveva vedere con Rimanti (PM), gestiva con tranquillità e abilità le tre riprese ottenendo il verdetto senza rischiare. Davide Bosco è un fighter, pugile generoso che non concede tregua, di fronte aveva Rimanti (TS) molto più alto e deciso a vendere cara la pelle. L’allievo di Pavone non si smentiva e da vero guerriero con un ritmo asfissiante aveva la meglio sul difficile avversario. In conclusione Vincenzo Lomasto si confermava atleta di primo piano superando Schlegel (PM). L’allievo di D’Alessandri ha messo in luce un vasto repertorio con finte, attacchi e schivate, ricevendo applausi prolungati al verdetto che lo vedeva vincitore.

(Si.Aut.)