di Giuliano Orlando

Guidate dai coach Loredana Nappo ed Emanuele Agati, hanno preso parte al Torneo youth Vojvodina a Subotica in Serbia, quattro azzurre: Maria Teresa Sannino (52), Luisa Acconcia (57), Valentina Marra (63) e Gloria Marelli (70). La rassegna, giunta alla 40° edizione, ha ospitato 141 atleti e 48 atlete, in rappresentanza di ventuno nazioni. Oltre all’Italia, presente solo al femminile, si sono iscritte Azerbajan, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, India, Kazakistan, Montenegro, Macedonia del Nord, Nuova Zelanda, Norvegia, Scozia, Serbia, Slovenia, Thailandia, Ucraina e USA. Torneo del tutto particolare, con diversificazioni di presenze abissali, che lo ha reso squilibrato nelle diverse categorie. L’India ha portato 26 maschi e 12 femmine, l’Azerbajan 12 atleti, il Kazakistan 22 maschi e 16 atlete, l’Ucraina 18 maschi e la Serbia 15 maschi e 5 femmine. Tra i presenti il meglio degli youth a livello continentale sia asiatico che europeo. L’effluvio di categorie (13 maschili e 12 femminili) ha consentito alle nazioni con tanti iscritti di fare incetta di podi, azzerando nel contempo la differenza di iscritti. La massiccia presenza maschile ha reso il torneo più impegnativo, con la media di oltre dieci iscritti per ogni categoria, nei medi uomini hanno preso parte 17 atleti, ma ai vertici sono saliti sempre indiani, kazaki e ucraini. Delle tredici categorie, l’India ne ha vinte cinque (48, 51, 54, 71 e 92), come l’Ucraina (57, 63,5, 80, 86 e +92) e il Kazakistan tre (60, 67 e 75). Tra questi  molti i campioni asiatici e medagliati europei. Alcune nazioni hanno scelto la qualità, come la Scozia, la Germania, la Francia e la Thailandia, che comunque si sono dovute fermare all’argento, pur presentando ottimi elementi. Lo stesso per l’Italia, presente solo al femminile, che ha raccolto tre argenti e un bronzo, portando sul podio tutte le sue rappresentanti, di cui tratterò più avanti nel dettaglio. Unica eccezione la Norvegia che ha vinto l’oro con le due ragazze, la Hofstadt (75) e la Sorensen (81), talenti che prenotano il podio per i prossimi mondiali in Spagna a novembre. In fatto di campioni assoluti la Serbia conferma Sara Cirkovic (50) al momento imbattibile. Tra i vincitori hanno impressionato tre ucraini: Abduraimov (57) che ha battuto l’indiano Nikhil e l’ottimo francese Mouflih in grande crescita, Yarovyi (63,5), disputando una delle finali più spettacolari contro l’indiano Vanay, finita 3-2 per l’ucraino e Kuliyev (86), salito di due categorie rispetto agli europei 2020 jr. dove giunse terzo, dopo aver battuto il quotato serbo Lazarevic, in finale ha superato il favorito kazako   Mukatayev bicampione asiatico. L’India ha confermato di possedere talenti notevoli nelle categorie minime, Suresh (48), Mandengban (51) e Ashish (54) anche se ha rischiato la sconfitta in finale contro lo scozzese Aaron, rappresentano una sicurezza nelle rispettive categorie. Il Kazakistan ha messo sul ring tutto il meglio dei propri youth (22 maschi e 116 femmine) con tre ori al maschile e quattro al femminile (54, 57, 66 e 70) uno meno dell’India (48, 52, 60, 63 e +81). Nel computo totale India al comando con 10 ori sui 25 in palio, seguito dal Kazakistan (7), il resto all’Ucraina (5), presente solo al maschile, quindi la Norvegia (2) e la Serbia (1).

L’Italia si è presentata con quattro atlete, nate e cresciute sotto l’ala di Valeria Calabrese, che da anni inventa nuove leve, pur lavorando su una base minima e a volte inesistente. Che sono Maria Teresa Sannino (54), Luisa Acconcia (57), Valentina Marra (63) e Gloria Marrelli (70) la più inesperta. Le prime tre nel 2019 a Tbilisi in Georgia, seconda edizione degli europei schoogirl, dove venne esclusa la Russia per problemi sulle date di nascita, ottennero l’oro. La Sannino era presente anche alla prima edizione nel 2018 ad Albena in Bulgaria, superata dalla russa Korobova che poi vinse l’oro. Assenti agli europei jr. 2020 per il covid, si sono presentate all’edizione successiva 2021 sempre in Georgia a Tbilisi. Sia la campana Sannino che la marchigiana Marra ottennero il bronzo, superate in semifinale dalle russe Kool e Novinskaia che vinsero l’oro.  Meno fortunata Luisa Acconcia, casertana di Marcianise, allieva delle FFOO giovanili, che si fermò all’esordio davanti all’ucraina Mischenko. Quest’anno agli europei youth tenutisi a Sofia in aprile, la Sannino (54) ha conquistato il bronzo, dopo aver battuto la romena Romantov e l’irlandese Donoghue, cedeva all’inglese Whitworth medaglia d’oro. Meno fortunata Luisa Acconcia, bloccata dall’arbitro contro la slovacca Kubalova con troppa precipitazione. Trionfale il cammino di Valentina Marra, in grande condizione. Iniziava costringendo la turca Bicil alla resa al primo round, superava nettamente l’irlandese McDonag una delle favorite e concedeva alla tedesca Tutal in finale meno di due minuti. La Marelli a 75 kg. batteva in avvio la turca Duztas e cedeva alla georgiana Bukia giunta in finale. Al torneo Vojvodina di Subotica, sono salite comunque tutte sul podio. Nei 63, la Marra ha trovato subito la kazaka Tanatar che ha vinto di forza, mentre l’azzurra non è parsa al meglio.  Ben diverso il rendimento della Sannino che ha esordito battendo la forte thailandese Chanarong e in semifinale, la campionessa asiatica Baidukova, favorita del torneo, dopo una battaglia intensa. In finale ha pagato la fatica dei due match, mentre l’altra kazaka Bazarova, più fresca sfruttava la favorevole situazione e vinceva ai punti. La Acconcia dopo aver vinto bene contro la bulgara Aleksandrova, è parsa meno decisa di fronte alla kazaka Sarsebenbek, dalla boxe molto fisica. Alla lombarda Marrelli si chiedeva di fare esperienza e così è stato. Favorita dal sorteggio che la proiettava direttamente in finale, di fronte alla kazaka Shaibokov, campionessa asiatica, è stata brava a contenere i danni. Un argento importante per la canturina nel cui record figurano 18 match. Per tutte e quattro un test utilissimo in vista dei prossimi mondiali fissati a La Nuccia in Spagna da fine ottobre al 12 novembre. 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi