DamianiPicLa Squadra Azzurra si è subito distinta nella prima giornata di gara dei XV AIBA World Boxing Championships Milan 2009, in programma dal 1 al 12 settembre presso il Mediolanum Forum di Assago, con due buone performances.

La prima, sul ring B, nella prima sessione di gara, è stata quella del numero due di categoria delle teste di serie dell’AIBA Vincenzo Picardi, classe ’83, di Casoria, in provincia di Napoli, classe ’83, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, cinque volte campione italiano, bronzo ai Campionati Mondiali di Chicago 2007, Medaglia di Bronzo all’AIBA World Cup Mosca 2008 e bronzo ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, che, nei 51 Kg., categoria con 50 atleti in gara, ha battuto per 17 a 2 il giovane ma agguerrito azero Nihat Seyidov, classe ’92, campione nazionale in carica, che nel 2009 ha conquistato il podio più alto del Great Silk Road Tournament a Baki. In perfetta forma fisica Picardi è partito fin dal primo round con determinazione e, con colpi veloci e scambi precisi, ha dimostrato il pieno controllo del match. Dopo il primo round, finito con il punteggio di 6 a 1 a favore dell’azzurro, nel secondo Picardi ha portato il punteggio sul 13 a 2, con attacchi in grande disinvoltura. Nel terzo round l’azzurro ha più volte anticipato l’avversario, per poi bloccarlo e rientrare subito come suggeritogli all’angolo dal Commissario Tecnico Francesco Damiani e dal Responsabile della Squadra Azzurra Raffaele Bergamasco. Nei sedicesimi, in programma venerdì 4 settembre, Picardi incontrerà l’argentino Fernando Martinez, classe ’91, campione nazionale in carica, arrivato al settimo posto in occasione dell’AIBA Youth World Championships a Guadalajara in Messico, che oggi ha battuto per 21 a 4 l’australiano Andrew Moloney.

Nella seconda sessione di gara, la seconda vittoria del team azzurro, sul ring A, è arrivata grazie a Dario Vangeli, classe ’88, di Copertino, in provincia di Lecce, classe ’88, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, due volte campione italiano assoluto, medaglia di bronzo ai Campionati dell’Unione Europea nel 2006,  che nella categoria dei 64 kg., con 56 atleti in gara, ha battuto per 9 a 3 Carl Leviticus Hield, delle Bahamas, classe ’86, argento alla Copa Independencia del 2009 e tra i partecipanti ai Campionati Mondiali di Chicago 2007. Un match di esordio ai mondiali non semplice per l’atleta di casa che nella prima ripresa, inizialmente di studio, è partito bene concludendola con il punteggio di 3 a 0. Hield si è difeso nella seconda ripresa, finita per 7 a 2,  dagli attacchi dell’azzurro, mandando a vuoto ma non è riuscito a superare Vangeli che d’istinto ha continuato ad attaccare con colpi lunghi, nonostante i consigli all’angolo. Nella terza ripresa l’azzurro, sempre in attacco, ha sfoderato montanti precisi facendosi strada con altri due punti andati a buon fine. Venerdì 4 settembre Vangeli incontrerà Frederick Lawson , del Ghana., che oggi ha battuto per  Jophef Moshoeshoe delle Bahamas.

I commenti dall’angolo azzurro…

Il CT Francesco Damiani:  “Ottima prova quella di Vincenzo che nel prossimo incontro, contro l’argentino, dovrà essere di sicuro più tecnico. Non sono preoccupato anche se all’angolo di Martinez c’è una mia vecchia conoscenza, il tecnico cubano Fuente, che è stato all’angolo del grande Stevenson. Oggi siamo partiti bene e questo conta molto, soprattutto per il morale della squadra, anche grazie alla vittoria di Vangeli che forse avrebbe potuto ascoltare di più i consigli all’angolo e adottare una boxe di rimessa ma si tratta del primo match e quindi bisogna tenere in conto i fattori che entrano in gioco. Venerdì contro l’atleta del Ghana ha buone possibilità”. 

Il tecnico Raffaele Bergamasco: “Un bel match quello di Picardi contro un avversario giovane che di sicuro farà strada. Il prossimo avversario, l’argentino, non mi preoccupa. Vincenzo dovrà adottare un pugilato a media e breve distanza mentre andando avanti con altri avversari dovrà puntare sulla mobilità. Si tratta solo di impostare il match e Vincenzo è pronto per qualsiasi tipo di pugilato. Molto bene anche per Vangeli che, nonostante l’ansia della prima gara, ha battuto un avversario comunque forte fisicamente. L’atleta del Ghana  non ci preoccupa. Quello che ci spaventa degli atleti africani non è la loro preparazione tecnica ma il fatto che fanno male!”.
 
Vincenzo Picardi: “Ero molto convinto di fare il mondiale e ora lo sono ancora di più. Venerdì utilizzerò uno schema diverso contro Martinez, dovrò essere più tecnico e ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo”. 

Dario Vangeli: “Sul ring era sciolto e consapevole delle mie qualità ma non ho di certo sottovalutato il mio avversario. Ho debuttato d’istinto, con l’impeto che contraddistingue la prima gara. Ho rotto il ghiaccio contro un pugile di certo non facile”.

La terza sessione della prima giornata di gara dei XV AIBA World Boxing Championships Milan 2009 è iniziata con una altra vittoria in casa tricolore. Scontata per molti ma non per il protagonista, il colosso di Cinisello Balsamo Roberto Cammarelle, che ha trovato di fronte, nei +91 Kg., categoria rappresentata da 32 atleti, un avversario non semplice, lo statunitense Michael Hunter, classe ’88, campione nazionale in carica, bronzo al Torneo di Qualificazione Olimpica dei Giochi Panamericani nel 2008, argento al Torneo Preolimpico in Cina nel 2007 e settimo ai Campionati Mondiali di Chicago 2007, in cui incontrò il forte russo Timurziev, collega ben conosciuto dall’azzurro milanese.

Il fuoriclasse Cammarelle di sicuro ha un curriculum che fa paura: classe ’80, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, otto volte campione italiano assoluto, vicecampione europeo nel 2002 e 2004, bronzo ai Giochi Olimpici di Atene 2004, campione mondiali militari nel 2004, Oro ai Giochi del Mediterraneo di Almeria 2005, bronzo ai  campionati mondiali Cina 2005, oro ai Campionati Mondiali Chicago 2007 e oro ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. Eppure l’americano Hunter non si è fatto scoraggiare dall’esperienza del nostro azzurro iniziando con grinta un match d’esordio molto intenso. Hunter ha attaccato fina dal primo round, finito per 4 a 1 a favore dell’italiano, cercando di prendere la distanza giusta da Cammarelle che ha atteso il momento giusto per portare il suo micidiale montante. Colpito al volto dall’americano, anche se in maniera non efficace, Cammarelle, ha subito ripreso in mano la situazione mettendo all’angolo il suo avversario, infastidito anche dalla boxe scorbutica di Hunter. Nella seconda ripresa, finita per 6 a 1, l’azzurro ha cercato di gestire l’americano che ha tentato più volte di assalirlo con colpi in velocità anche se invano. La terza ripresa si è chiusa con grande distacco nel punteggio da parte del campione azzurro che ha comunque dovuto sostenere un ritmo elevato e pressante.

Una lunga pausa ci dividerà dalla prossima performance di Cammarelle che sarà di nuovo all’opera lunedì 7 settembre, negli ottavi di finale, contro lo slovacco Rok Urbanc, classe ’97, campione nazionale nel 2008, che ha partecipato agli ultimi Giochi del Mediterraneo e ai Campionati Mondiali di Chicago 2007, che oggi ha battuto per 5 a 4 il serbo Milutin Stankovic, in un incontro molto combattuto.

Molto soddisfatti il Ct Francesco Damiani ed il Responsabile della Squadra Azzurra Raffaele Bergamasco: “un match tosto ma ora la strada è solo in salita”.

CammarelleIl commento di Roberto Cammarelle…

“Mi aspettavo di trovare di fronte un avversario ostico. Lui non voleva perdere e l’ha dimostrato. C’è stata un po’ di tensione trattandosi del primo match, per giunta in casa e quindi insidioso. L’emozione è stata forte di fronte a tanta gente. Di mille tifosi – Cammarelle ironizza – novecento erano miei parenti! E’ stato un bel match e sono sicuro che più andremo avanti e più gente verrà a vedermi e quindi le aspettative saranno grandi. Dovrà andare sempre meglio anche perché in un match il confronto non è solo con l’avversario ma anche con se stessi. Speriamo che Cammarelle non si riveli un nemico! Ogni match avrà una sua storia e una difficoltà maggiore ma sono pronto. Devo ammettere che un po’ ho temuto Hunter, è la prima volta che mi incontro con lui, ma alla fine sono riuscito a batterlo. Ora passeranno troppi giorni prima della seconda prova, ben cinque. I sorteggi non li ho condivisi molto. Comunque il prossimo incontro non mi preoccupa. Dedico questa prima vittoria a Milano e a lui – Cammarelle indica la scritta sulla sua maglietta “Mattia Kg. 5+” – Andando avanti, io e gli altri miei compagni, dimostreremo che siamo la delegazione più forte”. 

Sorteggi positivi per l’Italia con qualche difficoltà in zona massimi…

La prima vera prova del pugilato italiano è stata quella dei sorteggi, svoltasi ieri pomeriggio presso la palestra di Pieve Emanuele, davanti ad un ricco parterre di personaggi istituzionali del CIO, dell’AIBA, di capi delegazione, tecnici e giornalisti. 
A sottolineare la grande partecipazione di paesi rispetto la scorsa edizione svoltasi a Chicago nel 2007, è stato il Presidente dell’AIBA Ching-Kuo Wu: ben 144 contro i 101 della quattordicesima edizione per undici categorie di peso in gara. Al contrario, il numero di atleti partecipanti è di sicuro inferiore rispetto al 2007: 554 pugili in gara contro gli oltre seicento della scorsa edizione.

Dopo le presentazioni ed il saluto ufficiale da parte del Presidente della FPI Franco Falcinelli, del Presidente del MILOC 2009 Andrea Locatelli, ad introdurre il meccanismo elettronico dei sorteggi è stato Mr Kishen Narsi, Delegato Tecnico AIBA a questi mondiali.

Le speranze del team azzurro hanno trovato conferma nei sorteggi positivi. Se a Chicago l’Italia è stata rappresentata da sei azzurri (Vincenzo Picardi, Vittorio Jahin Parrinello, Domenico Valentino, Ivano Del Monte, Clemente Russo e Roberto Cammarelle) a Milano la Squadra Azzurra sta schierando 10 atleti che ieri hanno conosciuto il nome del loro primo avversario. L’unica categoria che non vede in gara il tricolore è quella dei 48 Kg., rappresentata da 40 atleti. Per le altre i gironi sembrano essere abbastanza abbordabili, tranne quello di Clemente Russo che nei 91 kg. incontrerà subito un pugile ecuadoriano, alla sua portata, per poi salire di livello con il kazako Vassiliy Levit e a seguire con l’ostico russo Egor Mekhontsev, che comunque l’azzurro ha già battuto in Italia in occasione del Dual March Italia vs Russia.  

La Squadra Azzurra in azione…

Nei 54 Kg., con 55 atleti in gara, Vittorio Jahin Parrinello, classe ’83, domani, mercoledì 2 settembre, sarà in sfida con il tedesco Denis Makarov, classe ’86, campione europeo e campione nazionale nel 2008, vicecampione europeo nel 2007.

Nei 57 Kg., con 57 atleti in gara, Alessio Di Savino, classe ’84, appartenente al Centro Sportivo Esercito e tra i pugili che hanno partecipato agli ultimi Giochi Olimpici, classe ’84, quatto volte campione italiano assoluto, medaglia di bronzo ai 52 Campionati Mondiali Militari Baku 2008, giovedì 3 settembre combatterà contro il giordano Jehad Alzubi, classe ’79, campione nazionale nel 2008.

Nei 60 Kg., con 55 atleti in gara, Domenico Valentino, classe ’85, di Marcianise, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, classe ’85, quattro volte campione italiano, campione mondiale militare nel 2003, bronzo ai campionati europei del 2004, che ha fatto parte della spedizione olimpica ad Atene 2004 e a Pechino 2008, medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali in Cina nel 2005 e argento a quelli di Chicago 2007, si confronterà, direttamente nei sedicesimi, venerdì 4 settembre con l’iracheno Suraka Al Waaily, campione nazionale nel 2008.

Nei 69 Kg., con in gara 55 atleti, Alessandro Marziali, classe ’85, di Aprilia, in provincia di Latina, classe ’85, appartenente alla A.S. Sordini Boxe Fiumicino, campione italiano assoluto e campione nazionale universitario nel 2008, nei sedicesimi, domenica 6 settembre, sarà in sfida con l’israeliano Konstantin Snigour, campione nazionale in carica, che ha partecipato al Torneo di Qualificazione Olimpica di Pechino 2008 a Roseto degli Abruzzi nel 2008.

Nei 75 Kg., con in gara 62 atleti, Luca Podda, classe ’87, di Cagliari, residente a Tarquinia, classe 87, appartenente all’ASD Cosmo, medaglia d’Oro al Trofeo Nazionale Guanto d’Oro d’Italia nel 2007 e 2008 e campione italiano assoluto nel 2008, domani, mercoledì 2 settembre, sarà in sfida con lo spagnolo Mariano Hilario Jimenez, classe ’87, campione nazionale nel 2008, che quest’anno ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 e nel 2008 al Torneo di Qualificazione Olimpica svoltosi ad Atene e nel 2007 ai Campionati Mondiali di Chicago 2007. 

Negli 81 Kg. con 46 atleti in gara, l’azzurro Gianluca Rosciglione, classe ’90, di Ficarazzi in provincia di Palermo, dell’ASD Polisportiva Defence Club, Campione Italiano Cadetti nel 2007,  Campione Italiano Juniores nel 2008 e Medaglia di Bronzo ai Campionati Mondiali AIBA Youth nel 2008, domenica 6 settembre, direttamente bei sedicesimi, si confonterà con l’ecuadoriano Carlos Gongora, classe ’89, medaglia d’oro della Copa Indendencia a Santiago de Los Caballeros nel 2009 e campione nazionale nel 2008, che ha conquistato il settimo posto in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino e argento alle Olimpiadi Cubane ad Havana nel 2008.

Nei 91 Kg., con 46 atleti in gara, Clemente Russo di Marcianise, classe ’82, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, sette volte campione italiano assoluto, campione mondiale militare nel 2004, oro ai Giochi del Mediterraneo di Almeria 2005, oro ai Campionati Mondiali Chicago 2007 e argento a Pechino 2008, giovedì 3 settembre, sarà in sfida con l’ecuadoriano Julio Castillo, classe ’88, medaglia d’oro della Copa Indendencia a Santiago de Los Caballeros nel 2009, medaglia d’argento ai Campionati Panamericani nel 2008, che ha partecipato ai Campionati Mondiali di Chicago 2007 e bronzo ai Giochi Panamericani di Rio de Janeiro nel 2007.

Forza azzurri!
 

FEDERBOXETV – ATLETICOM
La web-television ufficiale della Federazione Pugilistica Italiana prodotta in partnership con Atleticom, trasmetterà i momenti più salienti dei mondiali con interviste ai campioni, curiosità e indiscrezioni dal back stage e con collegamenti live direttamente dal Mediolanum. Da non perdere!

Buona visione su  www.atleticomtv.it/federboxe e su www.aiba.org

Info e risultati dei campionati mondiali su www.aiba.org  e sul sito ufficiale www.worldboxingmilano.org  e su www.fpi.it

Michela Pellegrini

 Comunicato FPI

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi