Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

FINISCE PARI TRA ARDITO E CIPOLLETTA | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

FINISCE PARI TRA ARDITO E CIPOLLETTA

Porto Santo Stefano, Grosseto, 26 settembre 2014 – La cintura italiana dei pesi superpiuma è rimasta al campione Angelo Ardito, kg 58.500, al termine della difesa volontaria concessa a Nicola Cipolletta, kg 57.100, combattuta sulla distanza delle 10 riprese. Il risultato finale è stato determinato da un verdetto diviso: 96-94 per Ardito, 95-95 e 96-94 per Cipolletta.

Il confronto alla lunga è apparso monocorde: il più alto sfidante ha cercato di imporre la lunga distanza contro il brevilineo campione che ha imposto la corta distanza. Il lavoro di contrista del campano ha dato i suoi frutti nelle fasi iniziali del match; gli attacchi decisi del toscano sono diventati più incisivi con il passare delle riprese, vanificando a più riprese le intenzioni dell’avversario.

Il combattimento è diventato ripetitivo con lo scorrere dei minuti ed ha richiesto più interventi arbitrali per rimettere ordine tra i contendenti. Nelle fasi di clinch Ardito, alla prima difesa del titolo, si faceva preferire con ganci stretti al capo dello sfidante, mentre questi tentava di eluderli.

Sul finire del match Cipolletta, al suo terzo tentativo tricolore, ha ripreso a muoversi sulle gambe con migliore coordinazione ma ha continuato a scagliare colpi isolati, permettendo al campione di avvicinarsi pericolosamente.

Ardito, 36 anni suonati, mostra il record di 7 trionfi, 4 insuccessi e 2 verdetti nulli.

Cipolletta, 26 anni compiuti, ha ora il record di 10 vittorie, 4 sconfitte e 2 risultati di parità.

 Negli altri due combattimenti tra professionisti i siciliani Rosario Guglielmino e Carmelo Terranova hanno prevalso contro avversari ungheresi. Il massimo Guglielmino si è imposto per fuori combattimento nella quarta ripresa a Mihaly Kratki mentre il superwelter Terranova è stato preferito a Zoltan Horvath in sei tempi.

Fonte www.sportenote.com