Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Karate: Lazio…sotto esame | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Karate: Lazio…sotto esame

A Pomezia 230 candidati per gli esami di graduazione indetti dal Comitato Regionale Lazio Fijlkam Karate.

KataU21DiDesiderio-Feracci (16)Si è rimessa in moto con l’arrivo di settembre l’oliata macchina tecnico-organizzativa del Comitato regionale karate Fijlkam, sotto il nuovo impulso impresso dal neonominato commissario straordinario Cinzia Colaiacomo, subentrata nell’incarico al vicepresidente di settore Sergio Donati, chiamato ad alte responsabilità a livello nazionale Fijlkam nel delicatissimo settore degli ufficiali di gara. Primo appuntamento gli esami di graduazione, che hanno interessato ben 230 candidati di tutto il Lazio, di cui 153 per il passaggio a cintura nera 1° dan, 59 a 2° dan e 18 a 3° dan, con svolgimento, sabato 6 e domenica 7 settembre p.v., presso l’ampio e funzionale complesso del Roman Sport City, via Pontina km. 30, Pomezia. Gli esaminandi sono stati valutati su prove di kihon (tecniche base), kata (forme), e per il kumite, combattimento, su schemi di opposizioni interattive da una commissione esaminatrice composta dai docenti di stile tradizionale della Regione Lazio: Yamada Kohei (shitoryu), Antonio Piazzola (wadoryu), Andrea Ladogana (shotokan) e Giovanni Rotondella (gojuryu), affiancati dalla stessa Cinzia Colaiacomo e dal maestro Maurizio Amato,componente della Commissione nazionale insegnanti tecnici della Fijlkam. Le sessioni di esame sono precedute sabato 6 (ore 14:00) dallo svolgimento di un seminario per Ufficiali di gara ben diretto dal commissario regionale Andrea Lentini. ” L’esame di graduazione deve essere visto come un momento particolarmente importante – commenta Cinzia Colaiacomo, da anni responsabile del settore karate in seno al G.S. Fiamme Oro Roma,  del cui ricco palmares internazionale ricordiamo in particolare nel kata i due argenti, individuale ed a squadre, colti al 12° campionato mondiale di Kota Kinabalu (Malesia) 1994 e, nello stesso anno, il titolo europeo di Birminghan (UK)  –,  da viversi con serietà, preparazione, consapevolezza ed al tempo stesso con piacere, lo sottolineo, in quanto  caratterizzante a sua volta tutte le successive fasi dell’ appartenenza alla vita federale. Auspico che si possano instaurare quanto prima, tenendo anche presenti i nuovi regolamenti federali, modalità di interazione più concrete e stringenti tra i membri del collegio esaminatore, tutte personalità di notevole esperienza e caratura tecnica, ed i candidati che – parlo soprattutto per quelli che provengono da piccole società -, si trovano in tali occasioni per la prima volta ad interagire in quella che definirei una famiglia “allargata”. E’ necessario pertanto pensare nell’ambito della formazione ad un programma più ampio di quello attuale, con coinvolgimento delle diverse figure che interagiscono nella vita federale – tecnici, dirigenti, ufficiali di gara – e con indirizzi per quanto possibile chiari, univoci e precisi: sarà uno degli obiettivi della mia gestione commissariale.” Altissima la percentuale dei promossi,  a conferma del buon livello di preparazione a livello regionale. E per chi non ce l’ha fatta, nuova occasione a dicembre prossimo…