Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Venerdì tra Di Fiore e Matano un titolo da cardiopalma | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Venerdì tra Di Fiore e Matano un titolo da cardiopalma

Tre match dilettantistici, due derby di scuderia al limite dei pesi welter, prima del match clou valevole per il titolo italiano dei superwelter tra il campione Francesco Di Fiore e lo sfidante di casa Marcello Matano (altro derby di scuderia, in diretta su Raisport): è il programma della manifestazione targata Boxe Cavallari che si terrà venerdì al Palazzo dello Sport di Ferrara, organizzata in collaborazione con la Ferrara Boxe del maestro Roberto Croce ed il Comune di Ferrara. La serata sarà imperniata sul primo tentativo tricolore da parte del giovane e imbattuto ferrarese Marcello Matano, al quale il fresco campione Francesco Di Fiore (cintura riconquistata lo scorso luglio a Prato per ko alla quarta ripresa contro Riccardo Lecca) ha concesso la difesa volontaria. Si preannuncia un match di grande interesse e ad alta intensità, viste le caratteristiche dei contendenti tesserati con il Team Cavallari-Ventura (entrambi attaccanti, che fanno del ritmo la propria maggiore arma offensiva). Di Fiore, che ha già dimostrato in più occasioni il proprio grande valore e la propria stoffa di ‘pugile vero’, avrà dalla sua ovviamente l’esperienza, ed un bagaglio tecnico affinato con l’allenamento, come dimostrato nell’ultimo match contro Lecca; di Matano, possente demolitore che ha stroncato i primi otto avversari incontrati (di cui quattro italiani) sovrastandoli fisicamente con il passare dei round, le esatte potenzialità sono ancora tutte da scoprire, a partire proprio da venerdì.

Queste le dichiarazioni dei pugili e dei loro insegnanti a pochi giorni dal confronto.

Sempre di poche parole il campione pratese Francesco Di Fiore: «Sono preparatissimo. Si partirà a fuoco subito, come sempre. Matano è un bel pugile, con cui in passato ho fatto i guanti in diverse occasioni: è giovane, promettente, di cuore, insomma sarà una bella battaglia».

«Francesco sta benissimo _ aggiunge l’insegnante della Pugilistica Pratese Fausto Talia, che seguirà Di Fiore all’angolo insieme ai maestri Bini e Callipo _ avendo combattuto solo due mesi fa con Lecca e non avendo mai smesso di allenarsi. E’ in forma, è sereno, ed ha un nuovo preparatore atletico con cui sta lavorando molto bene. Vogliamo andare a fare la difesa ufficiale contro Della Rosa, ma prima dobbiamo battere Matano, un pugile che conosciamo bene, e non sarà una passeggiata».

«Per me è un grande onore _ replica Marcello Matano _ disputare un titolo italiano dopo soli otto match da professionista contro uno come Di Fiore. Me la sto preparando da un bel po’, sono pronto, sarà un match duro e intenso, davanti ai miei concittadini, e me lo giocherò al meglio. Poi che vinca il migliore».

«Marcello è motivatissimo _ prosegue il suo maestro Roberto Croce _ ed ha grande voglia di vincere, pur consapevole della difficoltà a cui va incontro. Prevedo un match duro dalla corta distanza, siamo preparati a fare 10 riprese belle toste. Matano è pronto, e fa male. E’ il suo debutto sui 10 round, per un titolo, in una serata nella sua città organizzata per lui, e la gestione di questo carico emotivo è tutta da verificare sul ring. Ma è anche il bello di questo sport, e sono fiducioso».

Da non perdere anche il sottoclou, con tre match dilettantistici (in cui saranno impegnati il welter Cristofori, il superwelter Chiarion e il mediomassimo Onuta della Ferrara Boxe contro avversari della Padova Ring) e altri due match professionistici sulla distanza dei 6 round, entrambi al limite dei pesi welter. Altri due derby di scuderia del Team Cavallari-Ventura, oltre al titolo. Prima si affronteranno i giovani promettenti Marco Francia (piemontese, al secondo match, che sostituisce il compagno di palestra Luciano Randazzo infortunatosi negli ultimi giorni) e Ricardo Pompeo Mellone (campano di origini brasiliane, al debutto assoluto da professionista), poi i due più esperti Giacomo Mazzoni (toscano, al 12esimo match) e Lorenzo Zaniboni (veneto, al decimo match, il primo con i colori del Team Cavallari-Ventura).

 

 

 INFORMAZIONI:

 DOVE: Palazzo dello Sport di Ferrara (piazzale Atleti Azzurri d’Italia n. 1)

QUANDO: Venerdì 27 settembre dalle ore 20.30

ORGANIZZAZIONE: Boxe Cavallari, in collaborazione con Ferrara Boxe e Comune di Ferrara

TV: diretta su Raisport dalle ore 22.30

CONFERENZA STAMPA-PESO UFFICIALE: Giovedì 26 settembre alle ore 16.30 presso il ristorante l’Archetto, via Bologna 589, località Chiesuol del Fosso, Ferrara.

 

PROGRAMMA:

 

  • Ore 20.30. Dilettanti: tre match con protagonisti pugili della Ferrara Ring contro pari categoria veneti.
  • Ore 21.15. Professionisti 6×3’, pesi welter: Ricardo Pompeo Mellone (Team Cavallari-Ventura, Salerno, 1988, debut) vs Marco Francia (Team Cavallari-Ventura, Alessandria, 1989, 1-).
  • Ore 21.45. Professionisti 6×3’, pesi welter: Giacomo Mazzoni (Team Cavallari-Ventura, Firenze, 1982, 8+ / 1= / 2- 1ko) vs Lorenzo Zaniboni (Team Cavallari-Ventura, Venezia, 1979, 5+ / 1= / 3- 1ko).
  • Ore 22.30, diretta Rai. Professionisti 10×3’, pesi superwelter, valevole per il titolo italiano: il campione Francesco Di Fiore (Team Cavallari-Ventura, Prato, 1977, 16+ 5ko / 2= / 8- 2ko) vs lo sfidante Marcello Matano (Team Cavallari-Ventura, Ferrara, 1986, 8+ 3ko).

Ufficio stampa Boxe Cavallari