di Alfredo Bruno
20071020-san-lorenzo-254.jpg

La Boxe San Lorenzo, società molto attiva, ha organizzato la sua prima riunione autunnale per il 2007, ma non è finita qui perché al termine della manifestazione è stato presentato un bel filmato su quel grande campione che è stato il cubano Stevenson.
Dopo un breve saluto di Valentina Cittadini, nuovo presidente della società, hanno avuto subito inizio alle 17 le ostilità di fronte ad un tutto esaurito della bella palestra completamente ristrutturata.

 Vincenzo Santillo, uno dei beniamini di San Lorenzo, aveva di fronte un Ceci determinato a rendergli dura la vita sul ring. Santillo sembrava aver preso il largo nelle prime tre riprese, ma nella quarta dava segni di stanchezza di fronte ad una reazione decisa di Ceci che agguantava un pari insperato. Faceva un certo effetto vedere l’angolo di Quirino Poccia senza Lucio Fiaccadori, il maestro di Tarquinia scomparso quest’estate e a cui nella serata è stato dedicato un minuto di raccoglimento. Per Poccia è stato prescelto come avversario Bellocco, ancora troppo inesperto per affrontare uno dei migliori piuma italiani. Comunque l’allievo di Volpe ha svolto bene la sua parte e nella quarta ripresa ha attaccato con decisione per sorprendere Poccia, ma senza intaccare un netto verdetto a favore del siciliano di Tarquinia. Saliva sul ring un altro allievo di Fiaccadori: Angelucci dopo un inizio favorevole ad Hassan, pugile locale, prendeva le misure con il suo allungo maggiore e la precisione dei suoi colpi, sufficienti ad assegnargli il verdetto. Il medio Pedone, proveniente dalla Boxe Matesina, rompeva subito gli indugi con colpi calibrati al volto e al corpo di De Bartolomei, una delle new entry più promettenti del pugilato romano. Le prime due riprese sono risultate molto dure per l’allievo di Andrea Frontaloni, anche perché Pedone pur con una boxe essenziale, fatta di colpi dritti, sembrava aver trovato la chiave del successo. De Bartolomei nel terzo e quarto round girava al largo portando colpi isolati, ma precisi, che le macchinette premiavano con un pari. Era quindi la volta di un altro beniamino locale: Catalano aveva di fronte Finiello, pugile proveniente da Isola Liri, molto difficile da inquadrare. Si è trattato di un bel match tra due guardia destra con vari capovolgimenti. Catalano nelle prime due riprese ha raccolto con la sua boxe lineare una bella dote di punti da amministrare nelle rimanenti riprese, ma un richiamo all’ultimo round era determinante per il pari.

20071020-san-lorenzo-113.jpg

Manuel Ernesti, golden boy del pugilato laziale, ha ripreso l’attività a pieno ritmo per presentarsi agli Assoluti in piena forma. L’allievo di Sordini accetta qualsiasi avversario e stavolta aveva di fronte Leonardi, un siciliano esperto e pericoloso, che si allena all’Indomita. Leonardi è partito subito a mille con colpi indirizzati prevalentemente al corpo e qualche volta doppiati al volto soprattutto con il gancio destro. Il match è intenso e senza pause, la riscossa dal momentaneo “smarrimento” arriva da parte di Ernesti, lento a carburare, con un perfetto montante al corpo. Dopo una terza ripresa netta per Ernesti , nella quarta il romano pur iniziando bene soffre il ritorno di Leonardi, come dimostra la caduta della dentiera per tre volte con conseguente richiamo. Il verdetto va ad Ernesti, ma gli applausi non conoscono distinzioni per il bel match disputato dai due.

 20071020-san-lorenzo-275.jpgAltra ciliegina sulla torta della bella riunione è il match tra Barnaba e Tavares. Stavolta il pugile di Massoli non si lascia sfuggire l’occasione della vittoria: i suoi ganci, sia col destro che col sinistro, sembrano calamitati dal volto del bravo Tavares, che non riesce a tenere lontano l’avversario con il suo maggiore allungo.

RISULTATI
Piuma: Santillo V. (Boxe Roma San Lorenzo) b.Ceci (Gim Boxe Setteville); Poccia (A.P. A. Jacopucci) b. Bellocco (Body&Kick). Leggeri: Angelucci (A.P. A. Jacopucci) b. Hassan (Boxe Roma San Basilio); Catalano (Boxe Roma San Basilio) e Finiello (F. Valente) pari. Superwelter: Ernesti (Sordini Boxe) b. Leonardi (Indomita); Barnaba ( Centocelle) b. Tavares (Roma Tricolore). Medi: De Bartolomei (Frontaloni) e Pedone (Boxe Matesina) pari.
Arbitri: Gallucci (c.r.), Vincenti, Montanini, Scali, Angileri.
Medico: dott. Francesco Leonelli. 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi