DSC_0328 come oggetto avanzato-1Mondolfo Marotta, 29/10/2017

Buon successo del primo memorial dedicato al giovane pugile Iacopo Monaldi prematuramente scomparso. Dieci i match in programma seguiti da un discreto numero di fans che hanno seguito con partecipazione la manifestazione organizzata dalla Audax di Fano.

Tre i combattimenti che si sono particolarmente distinti. Fra gli elite 81 kg lo scontro, è il caso di dirlo, fra il pugile di Castelfidardo Bermeta e l’ascolano Seghetti. Più alto, quest’ultimo, e dotato di buona tecnica, non ha potuto evitare l’assalto di Bermeta che combatte raccolto e porta improvvisi ganci al corpo ed al volto. Seghetti rientrava dopo una assenza di oltre sei mesi e questo gli ha sicuramente nuociuto ma bisogna anche sottolineare che il suo avversario ha dimostrato doti che sicuramente lo faranno notare nel suo prossimo passaggio fra i professionisti. Bel match comunque sia tecnicamente che agonisticamente e fair play dei due contendenti.

L’abruzzese Sola si presentava con un nome che lasciava presagire poco di buono ma in effetti è stato una ”sola” per l’avversario. Scambi continui alla breve e media distanza con colpi angolati e caricati al limite. Andamento inizialmente altalenante ma poi l’abruzzese ha prevalso sul fanese Panxhi che pure difendendosi strenuamente non ha potuto evitare la sconfitta.

Fra i medi elite il pesarese Vergoni non ha avuto difficoltà a regolare il coraggioso Baraldi di Fano. Molto bene in linea Vergoni, dopo avere vinto gli universitari ed il Guanto d’Oro, si presenta, almeno sulla carta, come una delle migliori pedine marchigiane per i prossimi campionati nazionali le cui selezioni regionali inizieranno al Palaindoor di Ancona il prossimo mese. Baraldi ha cercato di impegnarlo ed ha fatto al meglio delle sue possibilità ma la differenza era veramente troppa.

Di grosso tono agonistico il pareggio fra i fanese Maski e Biocca delle Sauli Boxe. Grande aggressività da parte di entrambi; hanno disputato tre round scambiandosi colpi su colpi al corpo ed al viso. Tutti e due hanno toccato il tappeto. Giusto il pareggio.

Nei 75 kg elite eravamo curiosi di vedere Bulemi della Audax che recentemente ha disputato buone prove. Peraltro il nostro giudizio è rimandato alle selezioni regionali perché in questa occasione aveva di fronte un avversario molto ad disotto delle sue capacità.

Ufficiali di Servizio: Sauro Di Clementi, Elisa Pecorari, Gianluca Ellena, Paolo Paglialunga; Commissario di Riunione: Stefano Di Clementi; medico di bordo ring: Gianlorenzo Daniele; Cronometrista: Daniele Ferri.

I risultati

Senior kg 69: Laci (Miami) b. Brunone (B.C. Castelfidardo); Kg 67: Sola ( Di Giovanni) b. Panxhi (Audax); Kg 57 Junior: Ferrari ( Gioboxe) b. Taki (Nike); Kg 67 Senior: Maski (Audax) e Bocca (Sauli Boxe) pari; Kg 75 elite: Bulemi ( Miami) b. D’Ovidio (Sauli Boxe); Kg 81 Senior: Camaioni (Pug. 1923) b. Santoli (Audax); Kg 81 elite: Bermeta (B.C. Castelfidardo) b. Seghetti ( Pug. Ascoli); Kg 69 Elite: Bacchiocchi (audax) b. Marcianò (Pug. 1923); Kg 67 youth: Berluti (Audax) b. Nasir (Cluana); Kg 75 elite: Vergoni (B.C. Pesaro) b. Baraldi (Audax).

GF

Nella foto la vittoria del marottese Giovanni Berluti contro Nasir.

DSC_0328 come oggetto avanzato-1

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi