Devis Boschiero e Simona Galassi tornano sul ring nella stessa manifestazione: il 27 ottobre, al palasport
Arcella di Padova, Devis Boschiero difenderà il titolo europeo dei pesi superpiuma contro Antonio De Vitis
mentre la “Regina di Romagna” sfiderà Renata Szebeledi per il vacante titolo mondiale dei pesi mosca
WBC.
Una riunione di grande qualità con due titoli nella stessa serata organizzata dalla OPI 2000 di Salvatore
Cherchi e dalla Padova Ring di Nicola Bortolamei, Luciano e Massimiliano Sarti, in collaborazione con la
Lega Pro Boxe e con il patrocinio del comune di Padova. Il primo match inizierà alle ore 20.00.
E’ certo che il palasport Arcella sarà esaurito, dato che Devis Boschiero è un idolo in Veneto. Ha vinto
l’europeo il 21 luglio scorso, a Piove di Sacco, sempre in Veneto, con una grande prestazione contro il belga
Ermanno Fegatilli. Devis Boschiero ha sostenuto 33 match: 31 vinti (15 per knock out), 1 perso e 1
pareggiato. De Vitis ha un record di 25 vittorie (14 prima del limite), 2 sconfitte, 1 pari e 1 no-contest.
Entrambi hanno affrontato due volte Fegatilli, Boschiero lo ha sempre battuto mentre De Vitis ha sempre
perso. Ma nel pugilato le sfide indirette non contano nulla. E’ lo stile dei pugili che rende interessante un
combattimento. Boschiero vs De Vitis ha tutte le carte in regola per piacere al pubblico. In caso di conferma
al vertice europeo, Boschiero dovrebbe ritentare la conquista del mondiale WBC. Nel novembre 2011, a
Tokyo, Boschiero ha battuto nettamente il campione Takahiro Ao, ma due giudici hanno assegnato la vittoria
al pugile di casa (115-113, il terzo aveva 116-113 in favore dell’italiano). Il WBC ha ordinato la rivincita.
Boschiero è classificato numero 3 dal WBC, n.10 dalla WBO, n.11 dalla WBA e n.12 dall’IBF.
Per riconquistare il titolo mondiale dei pesi mosca WBC, Simona Galassi ha abbandonato quello dei
supermosca IBF. Contro Renata Szebeledi dovrà essere al top. Lo scorso aprile, la “Regina di Romagna”
vinse ai punti di stretta misura (96-94 sui cartellini dei tre giudici) contro l’ungherese. Se il secondo incontro
sarà come il primo, entrambe dovranno sudare le proverbiali sette camicie per ottenere la vittoria. Il titolo
WBC è stato abbandonato dalla messicana Mariana Juarez che lo strappò proprio alla Galassi, nel marzo
2011, grazie ad un verdetto che a molti apparve casalingo. La Juarez ha difeso la cintura sette volte, ma
non ha mai voluto concedere la rivincita a Simona che nell’ottobre 2011 ha scelto di combattere per la
vacante corona dei supermosca IBF contro Nadege Szikora (vincendo ai punti). Il record di Simona Galassi
comprende 17 vittorie (3 prima del limite), 1 sconfitta, 1 pari e 1 no-contest. Renata Szebeledi ha sostenuto
24 match: 15 vinti (9 per ko) e 9 persi.
In attesa di combattere per il titolo europeo dei pesi leggeri (di cui è sfidante ufficiale), Luca Giacon sosterrà
un incontro sulle sei riprese contro Jevgenijs Kirillov. “Black Mamba” ha un record di 20 vittore (18 per knock
out) e 1 no-contest. E’ l’attuale campione dell’Unione Europea ed è classificato numero 9 dal World Boxing
Council e n.12 dalla World Boxing Association.
Il 27 ottobre saliranno sul ring anche i pesi massimi leggeri Mirko Larghetti (16-0) e Damian Bruzzese (8-
0), rispettivamente contro Toni Visic e Martins Kukulis. Il welter Alessandro Caccia (5-0) se la vedrà con
Almin Kovacevic, mentre il medio cubano della Padova Ring Reward Marti (6-4-1) sfiderà Lajos Orsos.
Combatteranno tutti sulla distanza dei sei round.
Trasmetterà in diretta l’evento, alle 22.30, Rai Sport 2
.
Per info www.opi2000.com e www.padovaring.it

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi