europeo-servidei.jpg Vista la grande suggestione dei match titolati messi in cartellone, a Ravenna il prossimo 31 ottobre al “Pala DeAndré” lo staff di Rosanna Conti Cavini mette in scena un unico incontro di sottoclou, ma alquanto suggestivo e da seguire con attenzione per svariati motivi. I contendenti, per i pesi leggeri, saranno Wesley Valbonesi, forlivese 24enne pupillo della Boxe Conti Cavini-Gattopard, e il 31enne laziale Luigi Mantegna della colonia De Clemente. I due pugili, passati entrambi professionisti lo scorso anno, vengono da esperienze diverse e paiono destinati a diversi futuri pugilistici.


Valbonesi, che di professione fa l’imprenditore con la ditta di famiglia, è un ragazzo all’apparenza timido e riservato, che sul ring esprime invece una boxe spumeggiante e altamente spettacolare. Passato professionista nel maggio dell’anno scorso, ha esordito battendo per squalifica al terzo round l’ungherese Kubicsek a Grosseto. Cinque mesi dopo, a Livorno, ha battuto sempre con stessa soluzione un altro ungherese, Kovacs. Quest’anno ha brillantemente superato due test: il primo nel maggio scorso sempre a Ravenna, battendo ai punti in sei riprese il rumeno Grosu, encomiabile nel restare in piedi nonostante la gragnuola di colpi che Valbonesi gli tirava, e a Savigliano il mese successivo con stesso risultato l’altro rumeno Hodorog. Valbonesi, nonostante la giovane età, si presenta come una delle migliori speranze della boxe professionistica italiana, e può presto intraprendere un cammino deciso verso quel titolo italiano dei pesi leggeri che attualmente appartiene al compagno di scuderia Giovanni Niro.
Il suo avversario a Ravenna sarà il ciociaro Luigi Mantegna, di cui non deve ingannare il curriculum che parla di sei sconfitte in sei incontri, anche perché il ragazzo sarà stimolato a raggiungere l’agognata prima vittoria da pro. Mantegna, generoso e che mai si tira indietro nonostante una guardia non proprio impermeabile, ha esordito nel dicembre scorso inaugurando una sorta di saga con il collega di scuderia Marco Sardellitti, che lo ha battuto per ferita la prima e la seconda volta, ai punti la terza. Stesso destino con un altro rappresentante della colonia De Clemente, Giampiero Contestabile, che lo ha battuto ancora ai punti in sei riprese in due occasioni. Mantegna si è anche cimentato contro Pasquale Di Silvio della Unicorner nella particolarissima location della discoteca Piper di Roma, uscendo ancora battuto ma impressionando per la generosità mostrata sul ring. Mantegna è forse destinato a una carriera da ottimo collaudatore nostrano alla ricerca di qualche acuto personale.

wesley__valbonesi.jpg
Valbonesi sarà seguito da molti tifosi di Forlì e dalla sua appassionata famiglia e certamente cercherà di allungare il suo score positivo e incrementarlo alla grande in vista di futuri eccellenti obiettivi professionali. Si ricorda che la prevendita dei biglietti per la serata di mercoledì 31, incentrata sul titolo Europeo dei piuma tra Servidei e lo spagnolo Blanco e quello dell’Unione Europea della stessa categoria tra Urbano e Chianella, è effettuata al Bar Caffé “Michelangelo” di Ravenna, in via Lago di Como 15 (tel. 0544.453311) presso il villaggio Anic.

Ufficio Stampa RCC boxe
Andrea Bacci – www.rosannaconticavini.it

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi