Un week end da sogno, come tanti altri ne ha vissuti la Boxe Latina 1956 in questi anni. Altri due ori, che vanno ad impreziosire un bacheca già ricca e che inorgogliscono la storica società pontina e la città che rappresenta sul ring in tutta Italia, da oltre 65 anni a questa parte.

La spedizione a Roccaforte Mondovì in provincia di Cuneo si è rivelata un trionfo che ha soddisfatto in pieno le aspettative dello staff alla vigilia dei Campionati Italiani Schoolboy, la cui fase finale si è svolta al Palla Ellero insieme alla categoria Junior, per una vetrina del pugilato giovanile che ha messo in evidenza in migliori prospetti dai 13 ai 16 anni.

Braccia al cielo per Mattia Turrin e Derek Fè. Sono i nuovi Campioni Italiani della Boxe Latina, avendo vinto rispettivamente nei 42 e 44 kg.

Essendo teste di serie, avevano saltato entrambi la Fase Regionale organizzata a settembre proprio dalla Boxe Latina, hanno confermato il loro valore nella Fase Eliminatoria di Montesilvano, in provincia di Pescara ed hanno conquisto il ring in Piemonte, confermando le indubbi qualità, come ha confermato in riferimento a Mattia Turrin, niente di meno che Patrizio Oliva, nuovo tecnico della Nazionale Schoolboy, cui era affidato il commento tecnico nella telecronaca di Remo D’Acierno su FPI Official Channel, il canale Youtube della Federazione Pugilistica Italiana.
Nazionale che nel 2021 ha avuto un ruolo importante per la crescita di entrambi i pugili Derek Fè e Mattia Turrin, per il quale l’azzurro è stato significativo avendo preso parte ai Campionati Europei di Sarajevo in Bosnia ad agosto. Partecipazione che ha contribuito ad accrescere l’esperienza del ragazzo.

La vittoria ai Campionati Italiani Schoolboy corona un anno d’oro, che a marzo era iniziato con la vittoria al Torneo Italia Alberto Mura. Ed anche in quel caso la Boxe Latina aveva fatto l’en plein di vittorie.

 

 

Match

Il 23 e il 24 ottobre si sono svolte Semifinali e Finali, con la partecipazione di oltre cento pugili, di cui oltre la metà Schoolboy.

In Semifinale il primo avversario di Mattia Turrin nei 42 kg è stato Mattia Stefano Conte, lombardo della Scuola Boxe Gorla. Tutte e tre le riprese vinte in maniera evidente, per un 5-0 che parla da solo ed è confermato dai verdetti dei cinque giudici a bordo ring, di cui quattro 27-30 ed un 26-30 che hanno decretato la vittoria all’angolo blu, ovvero Mattia Turrin.

Più o meno lo stesso andamento in finale, al cospetto di Angelo Argiolas, sardo della Palaistikè, che in Semifinale aveva regolato Maikol Parisi, pugliese della Pienza Boxe Molfetta, con un 4-1 eloquente.

Sul ring è finita 5-0 per Mattia Turrin, stavolta all’angolo rosso. Tutti i cartellini dei giudici allineati sul 30-27, che premia la condotta sempre propositiva del pugile della Boxe Latina.

Nei 44 kg in Semifinale derby laziale e pontino tra Derek Fè e Antonio Marongiu della Cisterna Pisanti Team. Verdetto in equilibrio sino al termine dei tre round, come confermato dal 3-2 che ha premiato Fè all’angolo rosso (29-28, 29-28, 29-28, 28-29, 28-29).

Nell’altra semifinale Antonio Ciraulo, calabrese della Kick Boxing Cosenza, ha sconfitto per 5-0 Michael Abbate, siciliano dell’ Accademia Pugilistica Carini.

Derek Fè in Finale ha vinto tutte e tre le riprese,  il 5-0 complessivo dei giudici lo conferma (30-27, 30-27, 29-28, 29-28, 29-28).

“Ringrazio il maestro Rocco Prezioso – hanno dichiarato Mattia Turrin – per quanto mi è stato vicino in questo periodo di grande sacrificio”. “Mantenere il peso non era facile – conferma Rocco Prezioso –, un grande successo dopo la partecipazione agli Europei con la Nazionale”.

 

(Comunicato Boxe Latina)

 

 

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi