Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Capolavoro di Tobia Loriga che a 42 anni torna campione italiano dei welter | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Capolavoro di Tobia Loriga che a 42 anni torna campione italiano dei welter

Davanti a oltre mille concittadini che hanno trasformato il PalaMilone in un catino ribollente di tifo, venerdì sera a Crotone il peso welter del Team Cavallari-Ventura Tobia Giuseppe Loriga ha riconquistato a 42 anni il titolo italiano della categoria, strappando la cintura all’abruzzese Emanuele Cavallucci, di 11 anni più giovane.  

L’incontro, finito ai punti (96-94, 96-94, 95-95), è stato appassionante ed equilibrato, un campionato d’Italia di alto livello.  

Nella prima parte del match Cavallucci è apparso più incisivo, con due precisi ganci sinistri a segno nella quarta ripresa che hanno messo in difficoltà lo sfidante; dalla quinta Loriga, trascinato dal pubblico, ha preso in mano la situazione con grande personalità, cominciando a macinare la propria boxe e ad attaccare con efficacia guidato all’angolo dal maestro Paolo Pesci e dal fratello Stefano Loriga, nonostante una brutta ferita all’arcata sopracciliare sinistra rimediata nel primo round ed uno strappo muscolare al braccio destro. Malgrado il divario di età, il crotonese ha finito l’incontro in crescendo, dimostrando per l’ennesima volta in carriera una grande preparazione atletica, una grande esperienza pugilistica e soprattutto attributi da vendere. E probabilmente motivazioni superiori al più giovane avversario, vista anche la promessa di riconquistare il titolo fatta al padre Salvatore Loriga, fondatore della Kroton Boxe, scomparso nel 2018.  

Trionfo finale al PalaMilone, e grande orgoglio da parte del Team Cavallari-Ventura nel poter annoverare tra le proprie fila un tale esempio sportivo.