Anche l’attività del Team Cavallari-Ventura, così come quella di tutto il pugilato professionistico italiano, è ripartita nelle ultime settimane, in mezzo a grandi difficoltà ma con grande determinazione. Il lavoro sta dando i suoi frutti, tanto che cinque pugili del Team disputeranno il titolo italiano da qui a fine anno.

“Come tutti osserviamo con incertezza il corso degli eventi – dice il procuratore sportivo Francesco Ventura – ma sempre procedendo con il massimo dell’impegno: sia a livello di pugili e insegnanti, che in palestra stanno portando avanti la preparazione tra mille sacrifici e facendo i conti con una lunga lontananza dal ring, sia a livello manageriale e organizzativo, con i problemi di sempre acuiti da questa crisi”.

Il primo appuntamento è previsto per sabato 24 ottobre a Massa, con Tommaso Melito che contenderà il titolo italiano dei pesi mosca (attualmente vacante) a Francesco Barotti, per l’organizzazione della Boxe Loreni. Il 30enne di Giugliano in Campania sarà accompagnato dal maestro Francesco Pizzo.

Venerdì 13 novembre a Mantova sarà recuperata la manifestazione prevista per il 20 marzo e poi rinviata causa Covid, con i due attuali campioni italiani del Team che difenderanno il titolo: nei superleggeri il bolognese Arblin Kaba se la vedrà con Luciano Randazzo, nei welter il crotonese Tobia Giuseppe Loriga affronterà Dario Socci; entrambi i campioni tricolori saranno seguiti all’angolo dal maestro Paolo Pesci. La serata, trasmessa in diretta televisiva nazionale, sarà organizzata dalla Boxe Loreni in collaborazione con il mantovano Ventura e con la Boxe Mantova del maestro Bruno Falavigna.

Sabato 5 dicembre a Maclodio (Brescia), sempre per l’organizzazione della Boxe Loreni, il siracusano Gianluca Conselmo sfiderà nei pesi gallo il campione in carica Vincenzo Picardi. Si tratta di una rivincita dei campionati assoluti elite del 2016, quando a Bergamo vinse l’allievo del maestro Salvatore Melluzzo.

Intorno a metà dicembre è prevista la sfida del siracusano Ciprian Albert al campione italiano dei pesi leggeri Vincenzo Finiello, in una difesa volontaria a Sora a casa del campione. Ciprian, che sarà seguito all’angolo dai maestri Marco Acresti e Gianmaria Leonardi, darà tutto sè stesso per fare meglio rispetto all’incontro titolato con Domenico Valentino, impegnato a fondo nel 2019 ma premiato dai giudici con un triplo 97-93.

Molti pugili del Team Cavallari-Ventura sono attualmente impegnati nel Trofeo Cinture Fpi-Wbc. Nei mediomassimi il catanese Alessio Carmelo Spampinato ha da poco esordito tra i professionisti battendo nei quarti di finale Gianmario Ciofani: ora lo attende in semifinale un derby di scuderia e di palestra con Claudio Kraiem, già finalista nella scorsa edizione. Entrambi sono allenati dal maestro Aroldo Donini.

Nei massimileggeri si prospetta una finale che sarà una rivincita del derby di scuderia disputato l’anno scorso a Mantova, con la sfida tra il piacentino Ovidiu Enache (allenato dal maestro Nicola Campanini) e il campano Stefano Capone (allenato dal maestro Francesco Pizzo). Nel 2019 vinse Capone ai punti al termine di un confronto ad alta intensità.

Nei medi il catanese Gianluca Pappalardo, sempre allievo del maestro Donini, vuole bissare la vittoria nella scorsa edizione: nei quarti di finale lo attende Mattia Carvelli.

Nei leggeri il siracusano Michelino Di Mari, allievo del maestro Melluzzo e già finalista dell’edizione 2018, attende in semifinale il vincente del quarto tra Nawab e Pirrera.

Infine, tre prima serie del Team si stanno preparando in vista dell’imminente rientro e in attesa di una chance titolata: si tratta di Giancarlo Bentivegna (superleggeri), Giovanni D’Antoni (welter) e Marco Papasidero (superwelter).

Nella foto: Ventura tra Kaba e Loriga

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi