di Amedeo Raffi
Siena 30/11/2011 – Si sono conclusi i campionati toscani assoluti svoltisi sotto l’impeccabile organizzazione della Mens Sana Boxe Siena guidata dalla Famiglia Borgogni. La qualità dei combattimenti merita un voto più che sufficiente. Nei kg. 56 sarà il massese Davide Tassi a rappresentare la Toscana che boxando di rimessa anticipava l’aretino Bruno Checcaglini che non ha potuto terminare la prova per una evidente tumefazione ad un occhio. Nei kg. 60 è il senese Vincenzo Razzano che conquista la qualificazione per gli assoluti di Reggio Calabria con la vittoria sul Fiorentino Alejandro Bracco che ha pressato invano per tutte le riprese il padrone di casa. Nei kg. 64 è il livornese Vairo Lenti ad imporsi sul portacolori della Boxe Mugello Patrizio Vallo per interruzione da parte dell’arbitro alla terza ripresa dopo aver subito 4 conteggi nel corso delle tre riprese. Il valente Patrizio Vallo ha pagato sicuramente con la stanchezza fisica gli impegni delle sere precedenti. Note positive nei kg 69 dove con sorpresa accedono alla finale due volti nuovi come Carlo Alberto Guidi di Viareggio ed il pistoiese Marco papasidero che si sono fatti particolarmente apprezzare nel corso del torneo.

 Nei kg 75 ha conquistare il titolo è l’altro beniamino locale Davide Traversi che non mette mai in dubbio il risultato contro il fiorentino Cristian Furiosi terminando in bellezza con colpi dritti ed efficaci. Nei kg. 91 Piazza Fabio della Boxe Stiava di Viareggio si qualifica a spese del Massese Claudio Landi così come nella massima categoria è il fiorentino Samuele Ricci a padroneggiare con il meno esperto lucchese Giacomo Baroni. Al termine del torneo è la Boxe Siena Mens Sana a conquistare il primato in Toscana e tutta la famiglia Borgogni festeggia con i propri ragazzi il risultato che la vede ancora una volta primeggiare in regione.
Risultati:
finale kg. 56:
Davide Tassi(Pugilistica Massese) v.p. rscj. 3r Bruno Checcaglini (Boxe Nicchi-Arezzo);
finale kg. 60:
Vincenzo Razzano (Boxe Siena Mens Sana) v.p. vs.Alejandro Bracco (Boxing Club Firenze);
finale kg. 64:
Vairo Lenti (Accademia pugilistica livornese) v.rsch 3r.. vs. Patrizio Vallo (Boxe Mugello);
semifinali kg. 69:
Alberto Carlo Guidi (Boxe Stiava) v.p. vs. Ernesto Marro (Boxe Mugello);
Marco Papasidero (Soc. Ugo Schiano Pistoia) v.p. vs. Michele Ciabattari (Accademia dello sport-Livorno);
finale kg. 75:
Davide Traversi (Boxe Siena Mens Sana) v.p. vs. Cristian Furiosi (Boxing Club Firenze);
finale kg. 91:
Fabio Piazza (Boxe Stiava) v.p. vs. Claudio Landi (Pugilistica Massese);
Finale kg. +91:
Samuele Ricci (Boxing Club Firenze) v.p. vs. Giacomo Baroni (Pugilistica lucchese);
Commissario di riunione: Maurizio Forni;
Arbitri e giudici: Luigi Boscarelli, Marco Celli, Carlo Franchi, Paola Falorni, Pierluigi Panichi;
Medico di riunione: Dott. Andrea Lucchini;
Cronometristi: Merino Casini, Mauro Mazzeschi.

Di Alfredo

2 pensiero su “Concluso il Torneo Regionale della Toscana valevole per gli Assoluti”
  1. Guarda con questa proprio si sono superati . Si sa già che è tutta una finta ma adesso ripescato non ha senso e allora tutti quelli che hanno perso ai regionali dovrebbero fare reclamo e partecipare agli assoluti .
    Come sempre tutti sanno e tutti stanno zitti.
    Porca troia.

  2. Ho letto che fra i partecipanti agli assoluti c’è il ripescato Carmine Cirillo delle FFOO che ai regionali aveva perso per infortunio contro Luca Melis appartenente al CSE . Avevo saputo prima del match che Cirillo avrebbe perso per un finto infortunio, per poi essere ripescato e andare agli Assoluti. Non ci volevo credere , due atleti conosciuti , nel giro della Nazionale , e per giunta con l’uniforme della Polizia e dell’Esercito usassero questi mezzucci, e si prestassero a quella ignobile buffonata . E invece è andata proprio così , sul ring hanno scherzato per qualche minuto , poi l’attore protagonista Cirillo si è fermato, e tra gesti e smorfie di dolore ha detto di essersi fatto male alla mano. Pronto intervento del dottore che ha certificato l’infortunio , e l’attore non protagonista Melis ha consolato lo “sfortunato” avversario . E questi sarebbero gli atleti d’elite , i Campioni d’Italia , gli atleti della Nazionale coccolati e super pagati da Esercito e Polizia . Ma fatemi il piacere, e il bello che Comitato Laziale e Federazione non hanno niente, tutti sono stati zitti. E questa sarebbe la Nobile Arte , e questi sarebbero i valori dello sport.? Ma andate a lavorare.

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi