Grande attesa a Savigliano per giovedì prossimo. Una serata che promette scintille, non solo per il match clou, l’Intercontinentale Wbf dei superpiuma tra Antonio De Vitis e Zsolt Nagy, cui potranno assistere i telespettatori sintonizzati su Raisport Più, ma anche e soprattutto per tutti gli appassionati che assieperanno il Palasport di via Giolitti a Savigliano giovedì 30, con inizio della serata alle ore 21,00. Rosanna Conti Cavini, che con la solita perizia e attenzione maniacale ai dettagli organizza l’evento in collaborazione con la Palestra “Open Space” di Savigliano, ha diramato il programma ufficiale.

Inizio del programma professionistico per l’esordio tra i “grandi” di Andrea Di Luisa, peso supermedio dal grande curriculum tra i “puri”, che con le indicazioni all’angolo del padre Michele affronterà sulle sei riprese Giuseppe Loffredo, cercando immediatamente di far capire ai coniugi Cavini che con lui hanno fatto un buon affare. Di Luisa è certamente uno dei migliori pugili che hanno fatto parte della Nazionale dilettanti negli ultimi dieci anni e passa tra i professionisti con intenzione di ben figurare. A seguire il ritorno sul ring dell’imbattuto Alberto Servidei, già campione Europeo dei piuma, che riprende una strada solo interrotta da qualche guaio fisico affrontando sulle sei riprese l’ungherese Istvan Nagy. Temperatura che andrà salendo quando il ring sarà calcato dal ritorno in Italia di Sven Paris, che come Servidei ha segnato la boxe italiana negli ultimi anni, e che come il romagnolo sarà seguito all’angolo dal maestro Alessandro Scapecchi. Per Paris ci saranno sei riprese di rodaggio contro l’ungherese Szekeres. Il quarto incontro dei professionisti inizierà a far esplodere la temperatura del Palasport, perché nelle otto riprese che lo vedranno impegnato contro Francesco Di Fiore si esibirà uno dei giovani talenti di Rosanna Conti Cavini, quel Luca Michael Pasqua che, essendo torinese, è seguito in gran numero dai suoi tifosi personali quando combatte in Piemonte. Per Pasqua un match di grande importanza perché lo può riportare nelle posizioni di prestigio del ranting italiano dei superwelter. All’angolo di Pasqua il maestro Salvatore Zingariello.
Ma il momento che tutta Savigliano attende è programmato per le ore 23 circa, quando sarà la volta del titolo in palio, l’Intercontinentale Wbf, valevole anche quale semifinale mondiale, tra il nostro Antonio De Vitis, che a Savigliano vive e lavora, e il giovane ungherese Zsolt Nagy, che arriverà in Piemonte con la chiara idea di invertire il pronostico e vincere. All’angolo di Antonio la coppia di maestri che lo ha finora portato a tre corone vinte, ossia Aniello Flauto e Bruno Vottero. Arbitro della contesa il croato Rukavina, giudici l’austriaco Salzgeber e gli italiani Argiolas e Di Giovanni. Commissario di riunione Roberto Taverna, supervisore Wbf Matteo Fratini, medico del titolo Mario Ireneo Sturla, della riunione Franco Caracciolo. Regia Rai di Giancarlo Tomassetti, con la telecronaca di Mario Mattioli e il commento tecnico di Nino Benvenuti.
La conferenza stampa di presentazione, il peso e le visite mediche si terranno presso l’Hotel “Gran Baita” di Savigliano dalle ore 17,30 di mercoledì 29 p.v.
Presenti, oltre tutti i pugili, i maestri e la dirigenza della Boxe Rosanna Conti Cavini, anche il sindaco di Savigliano, Aldo Comina, e gli assessori allo Sport Claudio Cussa e al Bilancio Lorenzo Gramaglia.

Ufficio stampa Rosanna Conti Cavini – www.rosannaconticavini.com

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi