Un titolo Intercontinentale di sigla è la corona più prestigiosa di un ente, dopo naturalmente quella iridata vera e propria. Due atleti della promoter internazionale Rosanna Conti Cavini sono in preparazione per dare l’assalto a due di questi titoli nei prossimi due mesi, e potersi posizionare in graduatoria nelle zone altissime di classifica, preludio per occasioni di grande prestigio, se non addirittura propedeutiche all’occasione mondiale. Stiamo parlando ovviamente di Antonio De Vitis e di Sven Paris.

Il primo darà l’assalto al titolo Intercontinentale Wbf dei superpiuma il prossimo giovedì 30 ottobre nella sua Savigliano, nei pressi di Cuneo, contro il 23enne ungherese Zsolt Nagy, per mettere insieme un altro tassello dopo il titolo italiano, il Mediterraneo Wbc e l’Internazionale Ibf. Una carriera, come si vede, in netta progressione per l’allievo di Aniello Flauto e Bruno Vottero che, in caso di vittoria in questo titolo, potrà senz’altro continuare con qualcosa di ancora più sostanzioso.
Sven Paris, il talentuoso ciociaro che torna nelle file biancorosse grossetane dopo l’esperienza americana, che lo ha decisamente arricchito dal punto di vista professionale e personale, rientra a combattere in Italia proprio a Savigliano, per mettere a punto una condizione che dovrà essere perfetta quando, a breve a Frosinone, dovrà affrontare, grazie ai contatti internazionali di Umberto e Rosanna Conti Cavini, il danese Christian Bladt detentore dell’Intercontinentale Wbo dei pesi welter. Per Paris è questa l’occasione giusta e propizia per entrare nelle posizioni “da podio” dell’Ebu in Europa, e nelle prime dieci mondiali della stessa Wbo. Oltre a Sven Paris, ricordiamo che nella manifestazione internazionale di Savigliano saranno impegnati anche l’imbattuto Alberto Servidei, sfidante ufficiale al titolo europeo, il torinese Luca Michael Pasqua e l’esordiente peso supermedio Andrea Di Luisa.
Rosanna Conti Cavini e il marito Umberto non si stancano di tessere la loro tela a livello internazionale, grazie ai contatti che hanno all’estero e al nome di assoluto prestigio che ormai si è costruita l’organizzazione grossetana. Dopo De Vitis e Paris altri atleti del team avranno senz’altro altre occasioni importanti, a cominciare da quelle già messe in programma per Emanuela Pantani (il Mondiale entro l’anno), Luca Maggio (titolo Europeo dei piuma contro Yefimovich a Donetsk, Ucreina, il 29 novembre) e Vincenzo Rossitto (Unione Europea dei massimi leggeri contro Suda a Siracusa), senza dimenticare gli incontri con titolo italiano in palio del campione dei leggeri Giovanni Niro (a Ostia il 6 novembre contro Di Silvio, nella stessa serata il medio Carlo De Novellis contro Stefano Loriga) e del campione dei mediomassimi Francesco Versaci (a Carbonia il 14 novembre contro Rondelli).

Ufficio stampa Rosanna Conti Cavini

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi