Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

I pesi dei protagonisti della grande serata di Fiumicino | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

I pesi dei protagonisti della grande serata di Fiumicino

11029943_504983653004299_5024508210920450489_n come oggetto avanzato-1Manuel Lancia (+ 12, = 1, – 1) stasera  al Palazzetto di Fiumicino è chiamato ad una difficile impresa cercando di spodestare dal trono dei leggeri Jean Pierre Bauwens (+ 37, = 1, =1), un belga dalla boxe sostanziosa considerato uno dei pezzi pregiati dell’UE. Un match che avrebbe la sua validità pure per l’europeo. Sono punti di vista suffragati dal record di prim’ordine del belga che insieme alle sue numerose vittorie prima del limite (ben 22), annovera come unica battuta d’arresto una sconfitta di misura subita nel 2013 dallo spagnolo Ruben Nieto, all’epoca molto quotato. Bauwens svolge una boxe d’attacco senza dare tregua all’avversario. Potrebbe essere definito un demolitore. Indubbiamente ci vorrà un Lancia in piena forma per fermarlo. Impresa difficile ma non impossibile come ci ha abituato il Manuel di Guidonia. Pino Fiori conferma che il suo pugile si trova in condizioni di ottima forma dopo un duro allenamento alternato anche durante il suo soggiorno a Miami Beach. Lancia pur senza i favori del pronostico ha l’arma per annebbiare le idee al belga: un gancio destro che può sovvertire qualsiasi situazione. Non scherza neanche con il sinistro e poi c’è una motivazione forte per arrivare al titolo, la stessa che gli ha dato la forza per passare e affermarsi da professionista. Pochi matches finora disputati, ma tutti contro gente forte senza cercare scorciatoie. Nella sua pur breve carriera ci sono due poli rappresentati dagli incontri disputati contro Ballisai e Di Silvio. Contro il primo si è visto un Lancia irriconoscibile soggiogato dalla maggiore esperienza del piemontese, contro il secondo ha ottenuto due vittorie importanti che hanno giustificato la sua qualifica a sfidante ufficiale di Bauwens. Sul ring di Fiumicino il nostro pugile cerca la consacrazione internazionale attraverso la riunione organizzata dalla BBT, che su di lui gioca oltre alla possibilità di vittoria la carta dello spettacolo garantito.

Due titoli al costo di un biglietto potrebbe definirsi la serata che vede anche la disputa di un Titolo del Mediterraneo WBC vacante nella categoria dei medi: se la vedranno sulle 12 riprese Salvatore Annunziata ( + 17, =6, – 7) e Daniele Moruzzi (+ 16, – 1). Il primo si allena nella Boxe Vesuviana agli ordini di Lucio e Biagio Zurlo, da dilettante ha disputato 58 incontri per passare nel 2004 al professionismo. Nel suo record ci sono due titoli conquistati: un mondiale giovanile IBF da superwelter e un Mediterraneo nella stessa categoria nel 2010. Anche Daniele Moruzzi come Salvatore Annunziata è un figlio d’arte e oltrettutto gioca in casa. Moruzzi ha tutte le qualità del campione, ma gli manca la costanza. Un match che avrà il piacevole destino di non annoiare.

Come non annoierà di certo “la guerra” tra l’imbattuto Mario Alfano (+5) e l’esperto francese Jean Noel Alvarez, un piuma che in Francia hanno soprannominato “The gentlemen”, forse perchè trova sempre il sistema per terminare il match e creare seri problemi ai “malcapitati” avversari. Per Alfano una prova difficile in attesa della sfida per il titolo nazionale. Un contorno che soddisfa tutti i palati dove il pubblico potrà visionare le nuove promesse come Damiano Falcinelli imbattuto medio dal destro pesante che se la vedrà con Roberto Ruffini (+ 5, = 3, – 5). C’è anche grande attesa per il secondo match del massimo leggero Mattia Faraoni, un giovane su cui sono puntati gli occhi degli esperti, opposto a Elidon Gaba, un solido albanese residente a Strangolagalli nel frusinate. Non finisce qui perchè si incroceranno due sfide tra piuma che coinvolgono 4 pugili laziali Alessandro Lozzi-Luca Genovese e Alessandro Micheli-Gheorghe Trandafir con pronostico da superenalotto e spettacolo al cardiopalma. L’apertura è affidata all’esordiente Valerio Mazzulla che affronta sulle 4 riprese Glauco Cappella.

Gli amanti della boxe oltre a visionare direttamente la riunione con il tutto esaurito al Palazzetto di Fiumicino avranno la possibilità di sintonizzarsi alle ore 23 su Deejay tv al canale 9 del Digitale Terrestre.

(Alfredo Bruno)

Foto di Renata Romagnoli

2015-10-02-fiumicino-peso006 2015-10-02-fiumicino-peso009 2015-10-02-fiumicino-peso017