di Giuseppe Chiofalo

Istanbul (Turchia). Una grande soddisfazione per il karate calabrese  della FIJLKAM  viene dalla Turchia, dove il 5 settembre scorso l’ufficiale di gara Giuseppe Notarianni ha completato le qualifiche previste nell’ambito dell’Unione delle Federazioni del Mediterraneo di Karate.

La sessione di esami è avvenuta in occasione del 17° Campionato del Mediterraneo Senior, svoltosi a Istanbul nei giorni seguenti l’esame, ovvero il 6 e 7 settembre. In questa sessione di esami, Notarianni ha completato il percorso di Arbitro nell’ambito dell’Unione delle Federazioni di Karate del Mediterraneo  -di cui è  Presidente il nostro Prof. Giuseppe Pellicone, di Reggio Calabria- aggiungendo alla qualifica di Giudice A di Kata (forme) anche quella di Arbitro (Referee) A di Kumite (combattimento). In seguito agli esami, nei due giorni di competizione successivi, Notarianni ha arbitrato moltissimi combattimenti ed a lui è stata affidata anche la conduzione di diverse finali, a dimostrazione dell’elevata competenza raggiunta.
Alla competizione, cui hanno preso parte 134 atleti di 12 Paesi, ricordiamo che la Nazionale Italiana si è classificata seconda nella classifica generale a punti.

Vediamo, però, di dare qualche informazione in più su Giuseppe Notarianni che, sebbene attualmente svolga la libera professione di avvocato, continua a dedicare molte energie allo sport, dopo un passato agonistico di altissimo livello. Comincia, infatti, la pratica del karate nel lontano 1982, e nei suoi lunghi anni di carriera agonistica ha conquistato importantissimi risultati, come un argento (1989) e un bronzo (1995) ai Campionati Italiani, un oro (1993), due argenti (1990, 1996) ed un bronzo (1992) ai Campionati Nazionali Universitari e un bronzo alla Coppa del Mondo Hayashi nel 1991, che rappresenta senza dubbio il titolo più prestigioso. In queste gare l’ha guidato il M° Gemelli, a quei tempi Direttore Tecnico del C.U.S. Reggio Calabria.
Dopo questo importante passato agonistico, inizia la carriera arbitrale nel 1998, anno in cui consegue la qualifica di “Aspirante Arbitro”, che rappresenta la qualifica iniziale per chi intende intraprendere questa strada.

Il risultato conseguito da Giuseppe rappresenta, senza dubbio,  un motivo di grande orgoglio per l’intero Comitato Regionale Calabria FIJLKAM, guidato, nel settore Karate,  dal Maestro Gerardo Gemelli, ed è emblema di una costante crescita che nel Comitato sta avvenendo sotto tutti gli aspetti. Dalla Calabria stanno, infatti, emergendo Atleti di sempre maggiore livello, alcuni convocati anche nella Squadra Nazionale, e che comunque vantano numerose medaglie Nazionali e Internazionali. Ma, come i risultati dimostrano, un’importante crescita si sta avendo anche a livello dirigenziale…basta ricordare gli ultimi eventi organizzati dal Comitato Regionale, come il “2° Corso Interregionale Mar Mediterraneo” per Ufficiali di Gara ed Insegnanti Tecnici tenuto dal Direttore Tecnico Nazionale Pierluigi Aschieri presso il CUS di Cosenza, durante il quale è stato creato un forte connubio tra l’Università e il Karate e, tanto per rimanere nell’ambito arbitrale,  numerosi Arbitri Calabresi di livello nazionale hanno dimostrato che fra non molto potranno conseguire le qualifiche superiori.
E, comunque, avere nella nostra terra di Calabria un Intellettuale, come il Prof.  Giuseppe Pellicone, autorevole esponente del Karate mondiale, aiuta a tenere alto il livello dell’attenzione e aiuta a far sì che si possano raggiungere risultati altrimenti impensabili…

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi