Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

LA GRANDE BOXE DI ITALIA 1: Domenico Spada vs Martin Murray | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

LA GRANDE BOXE DI ITALIA 1: Domenico Spada vs Martin Murray

murray-spada-poster come oggetto avanzato-1Domenico Spada, invece affronterà il campione Martin Murray al Casinò di Montecarlo cercando di riconquistare la corona Mondiale Silver WBC dei pesi medi. Il pugile romano, pro dal 2002, va all’assalto della cintura in territorio neutro, dopo aver perso la sfida contro Marco Antonio Rubio valida per il titolo Mondiale WBC in Messico. Una differenza di quattordici incontri separa i record dei due atleti: “Vulcano” Spada ha all’attivo 39 vittorie delle quali 19 per ko e 5 sconfitte. Il britannico di St. Helens conta 28 vittorie, 12 per ko, 1 sconfitta e 1 pareggio.

Domenico Spada, già a Montecarlo da ieri, mi ha raccontato la sua preparazione in vista del match di sabato 25 ottobre. “Insieme al mio maestro, Valerio Monti, abbiamo fatto un’ottima preparazione, mi sono allenato con i migliori sparring partners italiani. Vorrei ringraziare Orlando Fiordigilio, Giovanni De Carolis, Emanuele Della Rosa, Stefano Castellucci, Serhiy Demchenko e Alessio Cappuccio che mi hanno dato un grandissima mano in questi mesi.

Conosco bene il mio avversario, è un pugile molto forte. Mi auguro che venga a Montecarlo per combattere a viso aperto, mi aspetto una grande battaglia, un grande match. Mi aspetto anche una giuria e un arbitraggio non casalingo. Sono venuto qui per riprendermi il titolo, voglio arrivare alla convention di Las Vegas da campione.”

Lo saluto, gli dico che lo seguirò su Italia 1. Mi interrompe, vuole ringraziare il suo manager Giulio Spagnoli e l’organizzazione locale per l’accoglienza ricevuta.

LEGA SOCIETA’ PROFESSIONISTICHE F.P.I.