di Giacoma Cordio

Ad attendere le ragazze della nazionale femminile di pugilato, al rientro in Italia dopo la fruttuosa trasferta a Grudziaz in Polonia, il loro tecnico Raffaele Bergamasco. Le ragazze, molto soddisfatte della bella esperienza con le nazionali Polacche ed Ucraine, hanno aggiunto qualcosa al loro bagaglio tecnico e di esperienza.La preparazione imperniata principalmente sullo sparring libero (guanti), è stata l’occasione, per molte di mettersi in luce con le pari peso di livello europeo, e per altre di colmare alcune lacune tecniche, che a questi livelli è meglio non avere…


lon-katia-bellillo-e-la-nazionale-femminile-italiana-di-pugilato.jpg

Guanti che puntualmente si sono trasformati in veri test matches, per l’ardore e l’agonismo profusi in essi.Infatti, la nazionale Polacca, ha sfruttato al meglio l’occasione presentatasi per rifinire la preparazione per il prossimo Campionato Europeo in Danimarca.
Le ragazze ringraziano Raffaele Pagano ed Emanuele Renzini, che sapientemente le hanno guidate durante tutta la trasferta polacca.
La domanda a questo punto è: “Tutti questi sacrifici da parte di tutti, serviranno a qualcosa?”.
“Quale futuro attende la Nazionale Femminile?”
Il prossimo appuntamento per le ragazze dovrebbe essere il Campionato U.E. in Francia;
ma senza ritiri come si può creare quella atmosfera magica, che si crea prima di ogni torneo importante?
I ritiri, infatti, non servono solo a prepararsi fisicamente e tecnicamente, ma principalmente a cementare i legami fra le ragazze ed a superare paure ed emozioni con lo stare insieme.
Un appello alla Federazione Pugilistica Italiana, a questo punto è d’obbligo, le ragazze sono in grado di portare importantissimi risultati ma solo con l’appoggio concreto della Federazione, unico ente capace di creare tutti i presupposti per la realizzazione di qualsiasi progetto.
Grazie al necessario supporto ed all’impegno degli organi federali, in Europa dovranno stare con la guardia ben alta, le ragazze Italiane stanno arrivando!
                                                                                                                                                   

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi