Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Pugilato: Roma e Porto Torres ambasciatori dell’ Unione Europea | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Pugilato: Roma e Porto Torres ambasciatori dell’ Unione Europea

ue-juniores.jpg

Anche i dilettanti reclamano la visione della scena internazionale con la I edizione dei Campionati dell’Unione Europea, che si è svolta in contemporanea dal 6 all’11 giugno 2006 a Roma per i maschili juniores e a Porto Torres per i femminili.

Il Campionato maschile jr., organizzato dalla Champion Club di Paciucci e Petrecca, si è svolto nei primi tre giorni di gara dentro il County Club di Ostia per proseguire con le semifinali e finali nel suggestivo scenario che ha visto il ring protagonista davanti a Castel S. Angelo. Hanno partecipato ben 95 atleti, provenienti da 21 nazioni. La Turchia si è presentata con una task force di 10 atleti(tre vincitori dell’oro), mentre la Svizzera e il Belgio hanno tenuto il fanalino di coda con un solo partecipante. Nessun italiano risulta tra i vincitori, anche se i ragazzi di Maurizio Stecca si son ben comportati conquistando due medaglie d’argento ( Gianluca Galli e Michele Gallo) e 4 di bronzo (Nicola Cipolletta, Dario Vangeli, Adriano Sperandio e Francesco Rossano).

Porto Torres ha avuto gli onori della cronaca grazie alle donne che si sono battute presso l’Area Teleferica, all’interno del Porto, seguite da migliaia di persone incuriosite e affascinate. La manifestazione, piena di iniziative folkloristiche, è stata organizzata dalla società locale “Mario Solinas” di Alberto Mura, che ha festeggiato il suo ventennale.

Al Torneo hanno partecipato atlete di 18 nazioni con buona prova delle italiane che si sono piazzate dopo le turche e le polacche, conquistando due medaglie d’oro per merito di Laura Tosti e dell’imbattibile Simona Galassi, icona del nostro pugilato rosa, che in pratica ha festeggiato il suo ultimo incontro da dilettante per raggiunti limiti di età. A completare il successo ci hanno pensato anche Valeria Calabrese con l’argento e Loredana Piazza con il bronzo. Dopo le finali le atlete hanno messo in mostra i loro corpi armoniosi accettando di partecipare alla sfilata di moda presentata dalla stilista Antonella Fini.