%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Troppo forte Rosales per Obbadi che abbandona. Di Silvio e Ciriani sono campioni d’Italia | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Troppo forte Rosales per Obbadi che abbandona. Di Silvio e Ciriani sono campioni d’Italia

PordenoneMohammed Obbadi esce sconfitto dal ring di Pordenone, Cristofer Rosales si è dimostrato pugile troppo esperto e troppo forte fisicamente rispetto al nostro atleta, che decideva di non disputare l’ottavo round. Un abbandono per certi versi nell’aria visto che Obbadi non trovava soluzioni per scrollarsi dai colpi dritti del nicaraguense, tra l’altro molto più alto. Dopo una prima ripresa di studio Rosales prendeva decisamente le redini del match e già dalla terza ripresa il divario appare abbastanza netto. Obbadi è costretto a pedalare all’indietro per evitare guai peggiori. Ha un buon ritorno nella quarta ripresa, ma la lettura dei primi rounds è impietosa vedendo i tre giudici il chiaro vantaggio del nicaraguense (40-36,39-36, 39-37). Il quinto round vede il dominio di Rosales e Obbadi sanguina dal naso. Nel sesto round l’allievo di Boncinelli attacca per spezzare l’iniziativa del suo avversario, ma nel settimo round il sudamericano accelera e mette in difficoltà Obbadi in chiusura con una bella ed efficace serie. Obbadi siede sullo sgabello e d’accordo con i suoi maestri decide di non continuare. Cristofer Rosales conquista così il Titolo Internazionale WBC dei mosca.

In precedenza Pasquale Di Silvio conquistava per la quarta volta il titolo italiano dei leggeri. Francesco Invernizio, tra l’altro chiamato all’ultimo momento, doveva inchinarsi alla maggiore esperienza ed efficacia del pugile romano.

Nel terzo incontro valevole per il titolo dei mediomassimi Nicola Ciriani aveva la meglio su Stefano Abatangelo con verdetto ai punti dopo che il match era stato interrotto a metà della VII ripresa quando una testata accidentale di Abatangelo causava lo spacco dello zigomo sinistro dell’avversario. L’arbitro Ramacciotti su consiglio del medico decretava lo stop con la lettura dei cartellini che all’unanimità vedevano vincitore Nicola Ciriani per 68-65, 67-66 e 68-65. Il friulano, che in passato era stato campione dei massimi leggeri, diventava così il nuovo campione della categoria.

Negli altri incontri preziosa vittoria del leggero Domenico Valentino che superava ai punti in sei riprese il quotato Francesco Acatullo.

Gli altri risultati

Medi : Massimiliano Bragagnolo vs Federico Mongardi WP

Welter : Francesco Zilli WP vs Robero Elce,

Super Leggeri Vlad Popescu WP vs Peter Mellar

Piuma Calogero Galici  vs Giuseppe Buccello WP

Super Piuma Michele Broilli WP vs Petcu Nicusor.